Connect with us
Pubblicità

Trento

Massacro Parigi: doppio blitz, uccisi i terroristi e 4 ostaggi

Dopo oltre 7 ore di assedio alle 16.57 di oggi pomeriggio l'attacco decisivo delle teste di cuoio francesi con un doppio blitz in contemporanea. Anche se in realtà l'attacco si è reso necessario perché i due fratelli Kouachi stavano tentando di fuggire.

Pubblicato

-

Dopo oltre 7 ore di assedio alle 16.57 di oggi pomeriggio l'attacco decisivo delle teste di cuoio francesi con un doppio blitz in contemporanea. Anche se in realtà l'attacco si è reso necessario perché i due fratelli Kouachi stavano tentando di fuggire.
 
A Sammartin dapprima si sono sentite delle esplosioni e si è vista una lunga colonna di fumo alzarsi dal capannone della tipografia dove erano asseragliati i terroristi e poi delle continue e prolungate raffiche di colpi.
 
Il blitz è durato in tutto circa 60 secondi. Cinque elicotteri si sono subito alzati in volo. Poi è calato il silenzio assoluto per qualche minuto. Il lungo silenzio è stato rotto dal suono di alcune autoambulanze intervenute sul posto mentre gli uomini del Gign e del Raid, i reparti speciali francesi, erano visibili sul tetto dell'edificio. Poi la notizia dell'uccisione dei due fratelli Kouachi.
 
Si pensava che nelle mani dei due terroristi ci fosse un ostaggio, invece l'uomo prigioniero nell'edificio dove si sono barricati i fratelli Kaouchi a Dammartin-en-Goele non era un ostaggio perché i terroristi non si sono mai accorti della sua presenza. Il giovane di 26 anni, con cognome Italiano era nascosto in uno scatolone ed ha avvertito la polizia con cellulare e ha parlato lungamente con i parenti.
 
Secondo la ricostruzione dei media, l'uomo è rimasto dalla mattina fino al momento dell'assalto nascosto dentro uno scatolone di cartone. Per giunta, sempre secondo la tv, l'impiegato della ditta sarebbe riuscito a comunicare con la polizia grazie al suo cellulare, riuscendo a fornire topografia dei luoghi e informazioni precise su quanto stava succedendo all'interno. 
 
I due fratelli Kouachi, che pensavano di non avere nessun ostaggio nelle loro mani e quindi nessuna merce di scambio con la polizia, hanno quindi deciso di uscire sparando all'impazzata contro i poliziotti e scatenando il raid decisivo.
 
Nello stesso momento a Vincennes le teste di cuoio hanno attaccato l'altro terrorista barricato all'interno di un supemercato che teneva sotto scacco quasi 30 ostaggi. 
 
Questo secondo blitz per la presenza degli ostaggi si è rivelato da subito più complicato e le notizie sono tutt'ora molto frammentarie. Le teste di cuoio hanno ucciso Amely Coulibaly, smentita invece la notizia che la sua fidanzata, Hayat Boumeddiene, abbia preso parte al sequestro. Purtroppo nel blitz sono rimasti uccisi 4 ostaggi, ma le vittime sarebbero state assassinate dal terrorista entrato sparando nel negozio. 
 
È ancora giallo sulla possibilità della presenza di un possibile secondo terrorista all'interno del supemercato, alcune voci che negli ultimi minuti stanno prendendo sempre più corpo, confermano che questo potrebbe essere fuggito.
 
Mentre partiva il blitz a Dammartin centinaia di ragazzi bloccati nella scuola vicino alla tipografia dove erano assediati i terroristi, hanno cominciato a cantare a voce altissima Charlie – Charlie – Charlie. Fonti attendibili parlano anche dell'aiuto del Mossad (servizi segreti israele) durante i due blitz. 
 
Tutta la Francia è terrorizzata e sotto shock, si comincia a parlare di nuove leggi. e di come sia stato possibile tutto questo. Ormai sono tutti consapevoli che questa è una vera e propria guerra. I terroristi erano conosciuti molto bene dai servizi segreti francesi, ma non solo, attraverso alcune intercettazioni avevano ammesso di essere appartenenti all'Isis, e nel web dove avavano minacciato quanto successo.
 
Ma allora perché non sono stati fermati si chiedono i Francesi? Dopo il sangue inizieranno i processi, ma c'è chi dice che era tutto scritto. Molti sono i francesi che pensano che queste cellule impazzite dell'Islam siano state sottovalutate, alcuni parlano di terza guerra mondiale a più capitoli il cui inizio porta la data del 11 settembre 2001. Ma la domanda che gira in queste ultime ore è sempre la stessa: come reagira ora l'occidente?

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento2 settimane fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento2 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 3 vittime e 502 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le popolazioni dell’Altopiano…

Necrologi

Categorie

di tendenza