Connect with us
Pubblicità

Trento

Rimborsi spese giunta: Claudio Cia vuole approfondire

Sono 61.273 euro i rimborsi spese per viaggi di servizio e missioni presentati dalla giunta per il 2014. Il consigliere provinciale Claudio Cia di Civica Trentina ha presentato un'interrogazione per chiedere copia dettagliata delle richieste di rimborso presentate dai singoli assessori perché a parer suo ci sono della cosa da chiarire, una su tutte; il fatto che vengano pagati anche i trasferimenti da casa all'ufficio di tutti gli assessori e del governatore Ugo Rossi. 

Pubblicato

-

Sono 61.273 euro i rimborsi spese per viaggi di servizio e missioni presentati dalla giunta per il 2014. Il consigliere provinciale Claudio Cia di Civica Trentina ha presentato un'interrogazione per chiedere copia dettagliata delle richieste di rimborso presentate dai singoli assessori perché a parer suo ci sono della cosa da chiarire, una su tutte; il fatto che vengano pagati anche i trasferimenti da casa all'ufficio di tutti gli assessori e del governatore Ugo Rossi. 

Entrando nel dettaglio, alcuni Assessori risultano sempre in movimento; nella richiesta dei rimborsi la pole position è occupata dagli Assessori Mauro Gilmozzi e Tiziano Mellarini con oltre 12mila euro a cranio, seguiti da Michele Dallapiccola e dal Governatore Ugo Rossi che di rimborsi ne hanno ottenuti oltre 10mila.

Pubblicità
Pubblicità

Ci sono poi gli altri con rimborsi più modesti. Tra tutti la più casalinga appare essere, l'assessore Donata Borgonovo Re con 900 euro di rimborsi annuali, cifra contenuta perché l'assessore preferisce viaggiare sempre in treno.

Dagli interessati sono stati esibiti diversi argomenti a sostegno di queste spese ma ciò che più ha attirato l'attenzione del consigliere Claudio Cia sono le affermazioni dei due Assessori più rimborsati.

Il primo ha dichiarato quanto segue: «ogni giorno per andare al lavoro faccio 120 chilometri da Cavalese a Trento e ritorno». Il secondo per lo stesso motivo ha dichiarato: «uso la mia auto da Mori a Trento». «Io quando andavo a lavorare in ospedale, – afferma Cia –  il tragitto non l'ho mai addebitato all'amministrazione che mi garantiva un reddito e come me ogni altro comune cittadino».

«Ora che sono Consigliere provinciale, con uno stipendio ben superiore a quello che ho lasciato, non intendo cambiare abitudine pur consapevole che una normativa vigente (Delibera Cons. prov. n. 6 dd. 11.4.2013) concede ai consiglieri "che non risiedono nel comune capoluogo, il rimborso delle spese sostenute per viaggi effettuati dal luogo di residenza a Trento per svolgere la loro attività presso il Consiglio provinciale"».

Se questa però è una scelta personale, va anche detto che all'art. 3 della stessa normativa ha deliberato che tale rimborso "non spetta ai Consiglieri che sono anche componenti della Giunta provinciale". Dunque nessun Assessore può chiedere il rimborso per il tragitto casa lavoro fatta eccezione per l'Assessore Daldoss che – come tutti sanno – non è Consigliere perché non eletto.

Pubblicità
Pubblicità

Per queste ragioni Claudio Cia ha depositato un'interrogazione dove chiede come si conciliano le richieste di rimborso (€ 61.273,04) con l'art. 3 della Delibera Cons. prov. n. 6 dd. 11.4.2013; se non considera illegale la richiesta di rimborso laddove si avvince che la causale è il tragitto percorso da casa a Trento e ritorno e quali sono le reali causali addotte per giustificare tutti i rimborsi ottenuti.

Il consigliere di Civica Trentina per approfondire ulteriormente la cosa ha chiesto inoltre copia dettagliata della richiesta di rimborso delle effettive spese sostenute e relativa documentazione di ognuno degli assessori. 

{facebookpopup}

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]
  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]

Categorie

di tendenza