Connect with us
Pubblicità

Trento

Addio ad Alberto Crespi, il poeta della politica Trentina

Se ne andato, a 95 anni, nella sua casa di via Buonarroti, dove si era stabilito dopo il ritorno dalla campagna russa voluta da Mussolini dove da ufficiale degli alpini nel 1942 fu uno dei pochi fortunati che, a prezzo di indicibili fatiche e sofferenze, riuscì a ritornare in patria dopo la clamorosa disfatta delle truppe dell'Asse sul fronte del Don.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Se ne andato, a 95 anni, nella sua casa di via Buonarroti, dove si era stabilito dopo il ritorno dalla campagna russa voluta da Mussolini dove da ufficiale degli alpini nel 1942 fu uno dei pochi fortunati che, a prezzo di indicibili fatiche e sofferenze, riuscì a ritornare in patria dopo la clamorosa disfatta delle truppe dell’Asse sul fronte del Don.

Per questo Alberto Crespi venne anche insignito della medaglia d’argento al valor militare e successivamente della Croce di guerra al merito. Nato a Milano, si era trasferito insieme alla famiglia a Levico Terme per poi stabilirsi definitivamente a Trento nel rione di Cristo Re

Si era laureato in ingegneria civile idraulica a Padova, e aveva esercitato la libera professione e per diversi anni era stato professore di materie tecniche negli istituti tecnici della città.

Pubblicità
Pubblicità

Ma la sua più grande passione fin da giovane è stata la politica. Uomo di profonda fede liberale, per parecchi anni fu segretario provinciale del suo partito ai tempi dove il partito liberale Italiano governava nel pentapartito insieme a DC, PSI, PSDI e PRI.

Si candidò alle elezioni comunali di Trento diventando prima assessore all’urbanistica e poi all’ambiente. Sul finire degli anni Sessanta portò la bandiera dei liberali in Consiglio provinciale per ben tre legislature diventando assessore ai trasporti e ai comprensori. In consiglio insieme a lui personaggi del calibro di Casagranda, Pruner, Micheli, Tononi, Fedel e il giovane Mario malossini.

È stato anche presidente dell’Itea e vantava importanti titoli onorifici, come quello di Cavaliere di Gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica, quello di Grande Ufficiale dell’Ordine del Santo Sepolcro e quello di Commendatore dell’Ordine di San Gregorio Magno.

Pubblicità
Pubblicità

Di lui porto dentro di me un ricordo meraviglioso, fin dai tempi di quando ero ragazzino ed ero inviato regolarmente da mia madre, sua amica, a spalare la neve intorno a casa sua. Erano i primi anni 70, e mi ricordo che un giorno particolarmente freddo lui m’invitò a salire a casa sua e mi offrì una cioccolata con i biscotti, per me andare a casa sua era come andare in paradiso.

Sapevo che era un uomo importante, anche se a 10 anni non capivo bene di cosa si occupasse, ma nonostante il grande rispetto che nutrivo per lui sentivo la sua simpatia, la sua dolcezza e il suo modo di parlare con le persone che rincuorava e aiutava in silenzio. Poi molti inverni sono passati, ma ogni tanto lo incontravo e vedevo che era sempre lo stesso.

Lui mi raccontava come stava cambiando la sua Trento, e quando portavo il discorso sulla politica lo vedevo rabbuiarsi dicendo, «cambiano le cose, le persone, e anche la politica». Ma poi mi raccontava decine di aneddoti sui vecchi politici di allora, genuini e abili nel raffrontarsi con le persone, e allora si rideva e lui ridiventava sereno.

Alberto Crespi è stato uomo molto serio e onesto, di lui è impossibile non ricordare la sua ironia «inglese» e la sua sensibilità.

E se per alcuni anni non avevo sue notizie, bastava andassi a casa di mia madre, dove regolarmente faceva recapitare il suo ultimo libro di poesie con tanto di dedica, per capire che era sempre attivo e presente nella vita sociale della comunità trentina.

Amava scrivere e raccontare, e nel 2006 decise di raccogliere tutte le sue poesie in un unico libro «tutte le poesie», fra cui anche quella dedicata alla moglie scomparsa nel 1998, «il pianto di Ornella».

Mia madre negli ultimi tempi mi portava notizie non buone purtroppo, si vedevano ogni tanto per un caffè, e chiedeva sempre di me, era comunque molto lucido e amava ancora parlare con quel sorriso sornione che forse nascondeva un pochino la sua timidezza.

Circa un mese fa ci sentimmo al telefono, la sua voce era flebile, debole, ma sentivo ancora la sua voglia di vivere, mi disse: «sai Roberto, devo ancora fare molte cose prima di morire».

Era anche consapevole che la fine era vicina, ma sembrava aggrapparsi alla vita ancora con tutte le forze possibili. Nell’ultimo periodo si era avvicinato molto a Dio, e come per destino la sua ultima poesia è stata dedicata proprio a Lui, e all’ultimo cammino prima di raggiungerlo:

«signore del cielo, vengo cantando alla Tua Gloria, tua luce, tuo mistero, tua pace, tua giustizia, tua infinita, misericordia, mi farai entrare nel tuo regno, vorrei venire ad adorarti, non posso capire chi sei, ma già tu batti nel mio cuore, tu sei parte di me ed io son parte del tutto…»

Addio Signor Alberto.

Roberto Conci

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Bolzano2 ore fa

Era scomparsa nel 1990: risolto dopo 32 anni il giallo dell’altoatesina Evi Rauter

Trento3 ore fa

Il sindaco Ianeselli e il commissario del Governo Bernabei hanno firmato questa mattina il “Patto sicurezza Trento”

Trento3 ore fa

7 consiglieri della maggioranza chiedono un Consiglio straordinario per l’esame del ddl di Masè sulla terza preferenza

Trento4 ore fa

Il vicesegretario generale dell’Ocse Yoshiki Takeuchi, in visita in Trentino, è stato ricevuto stamani dal presidente Fugatti

Trento4 ore fa

Sono gravissime le condizioni della bimba investita da un’auto a Mezzolombardo

Trento4 ore fa

Coronavirus: 284 nuovi positivi, 55 il totale dei ricoverati di cui 4 in rianimazione

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Furioso incendio a Segno

Valsugana e Primiero4 ore fa

Fiamme avvolgono un macchinario nello stabilimento industriale: molte le squadre di vigili del fuoco per spegnere le fiamme

Trento5 ore fa

Tutti gli inquinanti sotto i limiti previsti: ad Aprile in Trentino è buona la qualità dell’aria

Trento5 ore fa

Ancora attivi i contributi provinciali cumulabili a quelli statali per l’acquisto di auto elettriche

Alto Garda e Ledro6 ore fa

Scoperta a Mori una rarissima orchidea

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Francesco Antonio Ciarleglio è il nuovo direttore di chirurgia a Cles

Musica6 ore fa

Rovereto rende omaggio a Jan Novák

Italia ed estero7 ore fa

Hacker russi KIlnet di nuovo in azione: bloccati diversi siti ufficiali italiani

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

A Taio è tornata la “Festa degli alberi”

Trento1 settimana fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento4 settimane fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e salgono contagi e ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 170 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Salgono ancora i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Politica3 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 107 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Balzo in avanti dei ricoveri

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Fiamme in centro storico a Denno – IL VIDEO

Italia ed estero4 settimane fa

L’ultima gaffe di Joe Biden: stringe la mano ai fantasmi. Il mondo s’interroga sullo stato di salute del presidente Usa

Trento3 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Telescopio Universitario3 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento5 giorni fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento6 giorni fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Spettacolo4 settimane fa

Lutto nel mondo dello spettacolo, è morta Catherine Spaak

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza