Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Onu boccia risoluzione su Palestina

Bocciata dal consiglio di sicurezza dell'Onu la risoluzione promossa dalla Palestina per il suo riconoscimento e per il ritiro di Israele dai Territori occupati. 

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Bocciata dal consiglio di sicurezza dell'Onu la risoluzione promossa dalla Palestina per il suo riconoscimento e per il ritiro di Israele dai Territori occupati. 
È stato un solo voto e l’astensione di alcuni Paesi vicini agli Usa a dterminare la bocciatura. Gli Stati Uniti hanno rinunciato al diritto di veto che avrebbe bloccato la risoluzione, mentre gli Stati europei presenti nell’organismo apicale dell’Onu si sono divisi. Francia e Lussemburgo hanno votato in favore della risoluzione, mentre il Regno Unito si è astenuto.
 
Per la Palestina è una sconfitta diplomatica rilevante dopo i successi registrati nelle scorse settimane grazie all’appoggio di diversi Parlamenti europei al riconoscimento di uno Stato palestinese. Il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha infatti bocciato la risoluzione promossa da 22 Paesi, in prevalenza arabi, che chiedeva il riconoscimento del nuovo Stato, il ritiro di Israele dai territori occupati entro il 2017, e fissava scadenze temporali entro cui arrivare alla pace tra le due parti in conflitto.
 
Il testo imponeva a Israele il ritorno ai confini del 1967, la fine degli insediamenti, e la condivisione di Gerusalemme come capitale comune dei due Stati. La risoluzione, che rimarcava inoltre il carattere illegale della frontiera di sicurezza tra Israele e Palestina, non è stata approvata dal massimo organismo delle Nazioni Unite per un solo voto. 8 Stati l’hanno supportato, contro 2 no e 5 astensioni.
 
Nessuno dei 5 Paesi con diritto di veto, Usa, Russia, Cina, Regno Unito e Francia, ha utilizzato questo potere, anche se diversi osservatori ritengono gli Stati Uniti abbiano votato in questo modo solo dopo essersi assicurati che la risoluzione non sarebbe passata.
 
Gli Usa hanno votato no alla risoluzione pro Palestina insieme all’Australia, mentre le astensioni, alla fine decisive, sono arrivate da Regno Unito, Lituania, Corea del Sud, Nigeria e Ruanda. Paesi che hanno forti legami con gli Stati Uniti, che hanno preferito costruire una minoranza di blocco alla risoluzione, piuttosto che fermare la risoluzione con l’esercizio del diritto di veto.
 
Una linea diplomatica che ha voluto rassicurare i Paesi arabi, grandi sponsor del documento per il riconoscimento della Palestina e il ritiro di Israele, in questo momento fondamentali alleati nella guerra contro l’Isis e l’estremismo jihadista. Gli Stati membri dell’Unione Europea si sono invece divisi.
 
Il Regno Unito ha preferito astenersi così da assicurare la bocciatura della risoluzione, dopo che la Camera dei Comuni aveva riconosciuto lo Stato palestinese nelle settimane scorse. Francia e Lussemburgo hanno votato a favore, dopo la rielaborazione del testo effettuata dalla Giordania, che ne ha smussato il carattere di condanna nei confronti dell’occupazione israeliana. L’Alto rappresentante della politica estera Ue, Federica Mogherini, ha espresso il suo disappunto per la bocciatura della risoluzione, rimarcando come i colloqui di pace tra Israele e Palestina debbano riprendere al più presto.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento11 ore fa

Claudio Buriani «quasi» d’accordo con Claudio Cia: «Strutture ospedaliere obsolete, privato meglio che il pubblico»

Italia ed estero12 ore fa

Agenzia cyber: «Massiccio attacco hacker in tutto il mondo, decine di sistemi compromessi

Bolzano13 ore fa

Valanghe: fine settimana tragico, sale a 8 il bilancio delle vittime

Bolzano13 ore fa

Marlengo: 200 Vigili del Fuoco lottano per domare l’incendio – IL VIDEO

Bolzano13 ore fa

Drammatico scontro tra due sciatori in Val D’Ultimo, muore un 37enne

Trento14 ore fa

Tim down anche in Trentino, disservizi su mobili e fissi

Trento18 ore fa

Forte vento, ieri 30 interventi dei Vigili del fuoco sul territorio

Trento20 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Trento20 ore fa

A Palazzo Geremia il sindaco incontra il console generale americano Robert Needham

Val di Non – Sole – Paganella20 ore fa

Successo, grande partecipazione e importanti testimonianze a Castelfondo per l’evento «Respect»

Trento22 ore fa

A Trento costituito il Nucleo interforze per il controllo dei fondi del Pnrr

Trento22 ore fa

Sentieristica a misura di famiglia: ecco l’accordo tra Provincia, parchi naturali e Apt trentine

Bolzano22 ore fa

A fuoco il bosco sopra Marlengo, particolarmente difficili le operazioni di spegnimento a causa del forte vento

Val di Non – Sole – Paganella23 ore fa

In fiamme due canne fumarie a Commezzadura e in Primiero

Alto Garda e Ledro23 ore fa

Investito da un camion in rotatoria, gravissimo ciclista 42 enne

Trento1 settimana fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Trento20 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena5 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza