Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

La buona scuola: ecco i dati della consultazione

Si è conclusa a metà novembre la consultazione on line per "La Buona Scuola", il progetto di ascolto attivato dal Miur per trovare soluzioni alle numerose criticità della scuola italiana (ne avevamo parlato in un precedente articolo).

Pubblicato

-

Si è conclusa a metà novembre la consultazione on line per "La Buona Scuola", il progetto di ascolto attivato dal Miur per trovare soluzioni alle numerose criticità della scuola italiana (ne avevamo parlato in un precedente articolo).

Lo scorso 15 dicembre i dati relativi all'esito della campagna sono stati presentati dal ministro dell' Istruzione, Stefania Giannini insieme alla Segreteria tecnica che ha seguito le consultazioni.

I dati

Pubblicità
Pubblicità

1.800.000 sono stati i partecipanti on e off line: 207.000 hanno risposto on line al questionario, 1.300.000 gli accessi al sito, 200.000 i partecipanti ai dibattiti sul territorio, e le 40 tappe del tour.

Una partecipazione che – è stato detto – fa de "La buona scuola" la consultazione a più ampio raggio di tutta Europa, facndo sì che venisse inclusa tra i progetti dimostrativi della Task Force BEI per gli investimenti in Europa.

Piano assunzionale

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda gli insegnanti, si chiedono la fine delle Graduatorie e lo svuotamento della GAE.

Si propone di usare l'organico funzionale per coprire supplenze e cattedre vacanti, e si occupi anche del tempo pieno, di recupero formativo, o rinforzo in  caso di bisogni speciali,

E si chiede l'assunzione dei precari, accompagnata da un nuovo concorso.

E su questi temi il ministro ha già dato qualche anticipazione sul 2015, prospettando un piano straordinario per:

– assumere 150mila docenti e chiudere le graduatorie a esaurimento;
– assegnare personale extra alle scuole per 3 anni in base alle esigenze;
– indire un nuovo concorso per il 2016, centrato soprattutto sulle capacità di insegnamento e sulla competenza disciplinari, piuttosto che su curriculum, titoli e pubblicazioni.

Risulta forte la richiesta di un percorso per l'abilitazione all'insegnamento che rafforzi le discipline di base, e includa le lingue e il digitale.

Competenze 

Le lingue risultano fra le competenze di cui si sente maggiore esigenza, affiancate da quelle digitali e dalla lingua italiana.

Importante la valorizzazione dell'educazione civica (declinata in cittadinanza attiva, educazione ambientale, scoperta del territorio, educazione alimentare, competenze relazionali, eucazione all'affettività), e si chiede un supporto anche sui metodi di studio e nel collegamento con il mondo del lavoro – anche grazie ai periodi di alternanza – attraverso una semplificazione che favorisca lo scambio e il dialogo.

Integrazione e inclusione

Per quanto riguarda disabilità, disturbi specifici dell'apprendimento e bisogni educativi speciali, si sono individuate varie esigenze, fra cui quelle di avere figure specialistiche a scuola, e garantire la presenza delle stesso insegnante di sostegno per l'intero ciclo di studi.

Non da meno la richiesta di formazione obbligatoria per tutti i docenti sulle varie tematiche.

Per quanto riguarda l'integrazione degli studenti stranieri, si è rilevata l'esigenza di creare una classe di concorso per l'indegnamento della lingua italiana come seconda lingua, e il potenziamento di laboratori per l'apprendimento dell'italiano, ed una maggiore attenzione alla creazione di classi meno numerose qualora si verifichi la presenza di esigenze di questo tipo.

La richiesta, insomma, pare orientarsi verso una scuola più snella, attenta ai cambiamenti e capace di assumere un ruolo educativo globale, che sensibilizzi i ragazzi alle competenze di cittadinanza, passando attraverso l'integrazione linguistica e culturale.

E capace di rafforzare il legame con le aziende e il mondo del lavoro, cosa che può fare solo se il governo vorrà contribuire.

Una sfida importante, impegnativa e fondamentale.

Il ministro Giannini ha ribadito "La Buona Scuola è una delle priorità del 2015", e, viste le premesse di Renzi (l'annuncio di un grande evento sull'istruzione, e la "carica dei mille" che dovranno dedicare tempo alla riforma), c'è da sperare che il Governo faccia sul serio.

Per approfondimenti, sul sito è possibile scaricare le slide della presentazione, e seguire l'evoluzione del progetto, e l'attuazione delle modifiche.

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]

Categorie

di tendenza