Connect with us
Pubblicità

Trento

Nuove modifiche del D.Lgs. 81/08 per la valutazione dei rischi

A seguito di alcune procedure d’infrazione comunitarie, con l’art. 13 della legge 30 ottobre 2014 n. 161, pubblicata sulla G.U. Serie generale n. 261 del 10 novembre 2014 S.O. 83, è stato nuovamente modificato il D.Lgs. 81/08 meglio noto come “testo unico in materia di sicurezza sul lavoro”.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

A seguito di alcune procedure d’infrazione comunitarie, con l’art. 13 della legge 30 ottobre 2014 n. 161, pubblicata sulla G.U. Serie generale n. 261 del 10 novembre 2014 S.O. 83, è stato nuovamente modificato il D.Lgs. 81/08 meglio noto come “testo unico in materia di sicurezza sul lavoro”.

Le modifiche entrano in vigore il 25 novembre 2014.

Le modifiche apportate dalla L. 161/2014 riguardano in particolare gli artt. 28 e 29 del D.Lgs. 81/08.

Pubblicità
Pubblicità

Al comma 3 bis) dell’art. 28 viene aggiunto che: Anche in caso di costituzione di nuova impresa, il datore di lavoro deve comunque dare immediata evidenza, attraverso idonea documentazione, dell’adempimento degli obblighi di cui al comma 2, lettere b), c), d), e) e f), e al comma 3, e immediata comunicazione al rappresentante dei lavoratori per al sicurezza. A tale documentazione accede, su richiesta, il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza”.

In caso di costituzione di nuova impresa, fermi restando gli obblighi di valutare immediatamente tutti i rischi e procedere alla redazione del documento di valutazione dei rischi nel termine di 90 giorni dalla data di inizio della propria attività, il datore di lavoro deve dare anche immediata evidenza documentale dei seguenti adempimenti;

  1. misure di prevenzione e protezione attuate e dei dispositivi di protezione individuale adottati;

    Pubblicità
    Pubblicità
  2. programma delle misure ritenute opportune per garantire nel tempo il miglioramento dei livelli di sicurezza;

  3. individuazione delle procedure per l’attuazione delle misure da realizzare, nonché dei ruoli dell’organizzazione aziendale che vi debbono provvedere;

  4. individuazione delle mansioni che eventualmente espongono i lavoratori a rischi specifici.

E’ previsto inoltre un obbligo di comunicazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) e un diritto di accesso dello stesso su specifica richiesta.

Al comma 3 dell’art. 29 viene aggiunto che: “ Anche in caso di rielaborazione della valutazione dei rischi, il datore di lavoro deve comunque dare immediata evidenza, attraverso idonea documentazione, dell’aggiornamento delle misure di prevenzione e immediata comunicazione al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. A tale documentazione accede, su richiesta, il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza”.

Il documento di valutazione dei rischi, come noto, è un documento dinamico e la legge prevede espressamente degli obblighi di rielaborazione in caso di:

  • modifiche del processo produttivo o della organizzazione del lavoro significative;

  • in relazione al grado di evoluzione della tecnica;

  • a seguito di infortuni significativi;

  • in relazione a risultati della sorveglianza sanitaria che evidenzino la necessità di aggiornamento.

Con la modifica apportata dalla L. 161/2014 anche queste rielaborazioni, per le quali era già previsto un termine di 30 giorni, il datore di lavoro deve dare immediata evidenza documentale dell’aggiornamento delle misure di prevenzione e dare immediata comunicazione al R.L.S.. Quest’ultimo come per le nuove imprese, si vede riconosciuto un generale diritto di accesso a questa documentazione.

Le nuove scelte legislative imposte dall’Unione europea a seguito delle procedure di infrazione, portano alla considerazione che, se il datore di lavoro deve dare immediato riscontro con documentazione probatoria degli adempimenti di cui sopra, tanto vale redigere fin da subito il documento di valutazione dei rischi, onde evitare la duplicazione degli adempimenti a carico dell’impresa.

A cura di Dott. Andrea Merler  – Dott. Francesco Torre

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 settimane fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento3 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Trento3 giorni fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento3 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento1 settimana fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica1 settimana fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Io la penso così…5 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Le ultime dal Web1 settimana fa

«I vecchi devono stare a casa fermi, immobili, e non devono votare». è bufera su Giulia Torelli – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza