Connect with us
Pubblicità

Trento

Alemanno sabato a Trento, intervista esclusiva: «ci danno dei fascisti perché difendiamo i cittadini»

Gianni Alemanno esponente di primo piano di Fratelli D'italia ritornerà a Trento sabato 22 novembre dopo l'ultima visita fatta insieme all’Europarlamentare Magdi Cristiano Allam, per promuovere la candidatura alla presidenza della provincia del  candidato di Fratelli d’Italia, Senatore Cristano de Eccher, allora in piena bagarre elettorale.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Gianni Alemanno esponente di primo piano di Fratelli D'italia ritornerà a Trento sabato 22 novembre dopo l'ultima visita fatta insieme all’Europarlamentare Magdi Cristiano Allam, per promuovere la candidatura alla presidenza della provincia del  candidato di Fratelli d’Italia, Senatore Cristano de Eccher, allora in piena bagarre elettorale.

L'appuntamento è presso la sede di Fratelli d'italia in Passaggio Zippel 6 a Trento alle ore 16.30 dove l'ex sindaco della capitale terrà una conferenza stampa prima di partire per la città della Quercia per una cena con la dirigenza roveretana e con gli iscritti cittadini: occasione di confronto anche in vista del prossimo appuntamento elettorale di maggio.

Pubblicità
Pubblicità

Nell'intervista concessa in esclusiva al nostro giornale l'Onorevole Gianni Alemanno parla del momento difficile della nostra società italiana, dell'esasperazione dei cittadini lasciati da soli dalle istituzioni, e della sua amarezza nel vedere come sia strumentalizzata la parola «razzismo» che viene appunto spesso confusa con esasperazione e disperazione.

Roma e Milano sono teatri di scontri quotidiani, le cronache si tingono di rosso fuoco ed i cittadini sono all'esasperazione. Come siamo giunti a questo?

«I cittadini si sentono abbandonati dalle Istituzioni che invece di affrontare il problema del degrado, dei nomadi e dei clandestini preferiscono voltare le spalle agli italiani con politiche buoniste che stanno provocando forti disagi come appunto nelle periferie di Roma e Milano. Per arginare il problema, dapprima ci si deve muovere sul piano del controllo del territorio e poi, laddove ve n'è necessità, intervenire a favore dei cittadini italiani con politiche sociali adeguate. I servizi al cittadino e la riqualificazione delle aree attualmente abbandonate sono operazioni che devono procedere di pari passo».

Abbiamo assistito a manifestazioni di piazza negli ultimi giorni a Roma. Qui a Trento il Partito di cui Lei è esponente di primo piano, Fratelli d'Italia -Alleanza Nazionale, ha promosso una serie di presidii notturni nelle zone a maggior densità di fenomeni quali spaccio, prostituzione, aggressioni e degrado. Iniziative di questo genere vengono bollate come "razziste" quando non "fasciste". Cosa ne pensa?

Pubblicità
Pubblicità

«L'esasperazione è ovviamente altra cosa dal razzismo. Troppo facile definire "razzista" un cittadino che lamenta lo stato di totale abbandono del territorio da parte delle Istituzioni. Dobbiamo uscire dal politicamente corretto e finirla di distribuire facili etichette: chi protesta contro l'immigrazione senza regole e contro i privilegi di cui godono in taluni casi i rom non deve essere etichettato come un "fascista" o un "estremista". Chi protesta è solamente una persona stufa di vivere onestamente ed essere considerato un cittadino di serie B.

A Roma abbiamo oltre mille accampamenti abusivi per colpa del sindaco Marino che ha finto di non vedere l'enorme piaga della Capitale, ma anche a Trento piccoli accampamenti sorgono nelle periferie, nella totale noncuranza di chi invece l'ordine lo dovrebbe garantire. La violenza non la si combatte ignorando i problemi ma fermando l'invasione che ormai è a livelli insostenibili».

Il ruolo del Sindaco?

«Dobbiamo prenderci tutti le proprie responsabilità, sia di ciò che facciamo che del ruolo che ricopriamo: per questo motivo trovo francamente indifendibile un amministratore locale che, a fronte dell'emergere dei problemi sul proprio territorio, si chiude nelle ovattate stanze delle sue segreterie, negando la realtà delle cose. Un Sindaco prima di tutto deve metterci la faccia, anche a costo di prendere i fischi della gente».

Trento non è Roma, però…

«Trento è certamente una realtà particolare, con le sue peculiarità e comunque con fenomeni di degrado minori rispetto a quanto si trova in grandi città come Milano e Roma. Ciò non toglie che, a quello che emerge, il problema sicurezza sta vivendo una preoccupante degenerazione tipica dei contesti in cui il fenomeno viene minimizzato invece di esser oggetto di analisi e poi concretamente affrontato». 

Escalation quindi?

«Anni fa molti si sono stupiti nel vedere le immagini riportate dai telegiornali delle periferie di Parigi, letteralmente messe a ferro e fuoco dopo anni di politica buonista e morbida. Ora per le stesse motivazioni si stanno incendiando i quartieri delle nostre città in Italia. Se non ne si prende coscienza e si inizia a porre rimedio in una collaborazione concreta tra Governo e singole realtà locali, chi ci garantisce che questo non possa accadere anche in piccole realtà ad ora apparentemente lontane da tutto ciò»? 

Ci vediamo sabato a Trento, quindi?

«Si, e assieme al Consigliere Manfred de Eccher parleremo di sicurezza ma non solo. L’azione a tutto tondo deve toccare anche i servizi al cittadino. In poche parole: casa e lavoro, prima gli italiani».

{loadposition Pos-cineworld} {facebookpopup}

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 ore fa

Basta catene ai cani, multe fino a 800 euro. Claudio Cia: «Disegno di legge di civiltà»

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Messa in sicurezza della SS421, la soddisfazione di Denis Paoli: «Appalto del secondo lotto previsto a inizio 2023»

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Vigili del Fuoco Val di Sole: quest’anno 1.500 interventi per 380 pompieri effettivi

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

Ospedale Cavalese: la Giunta dichiara l’interesse pubblico

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Bentornato sci: a Pontedilegno-Tonale aprono gli impianti, via a una nuova stagione invernale

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Melinda vince il premio «Vivere a spreco zero 2022» nella categoria ortofrutta

Sport7 ore fa

Morto il ciclista Davide Rebellin: è stato travolto da un camion

Piana Rotaliana8 ore fa

Living LAB alla FEM «Vite e clima: quali scenari futuri?»

Trento8 ore fa

Trento terza nella classifica italiana delle città più digitalizzate ICity Rank ‘22

Bolzano8 ore fa

Rubano i vestiti ad un anziano in ospedale: l’azienda sanitaria chiede lo scontrino per risarcire

economia e finanza9 ore fa

L’indice di fiducia dei consumatori trentini rimane negativo. Cala anche il potere d’acquisto dei consumatori

Ambiente Abitare9 ore fa

Lupi, Enpa: «un’altra conferma che l’allarme-lupo è strumentale»

Trento9 ore fa

APT: Pinè e Cembra cambiano casa e si uniscono con Trento

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

Caso Iob: David Dallago rimane in carcere

Trento9 ore fa

Manifesti contro il gender all’Università di Trento, Coordinamento DAria: «Propaganda gender business sulla pelle delle persone»

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento1 settimana fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Trento3 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento1 settimana fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento3 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web2 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento2 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento2 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

Trento3 settimane fa

Paura in Trentino per una scossa di Terremoto

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Via libera per la costruzione della mega stalla a Terragnolo. La polemica però continua

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza