Connect with us
Pubblicità

Trento

Energy T.I. Diatec Trentino corsara a Ravenna, domina e vince 3 a 0

Dopo quello ottenuto a Perugia tre settimane fa, l’ENERGY T.I. Diatec Trentino mette a segno un altro importante colpo esterno nel big match del sesto turno di SuperLega UnipolSai. 

Pubblicato

-

Dopo quello ottenuto a Perugia tre settimane fa, l’ENERGY T.I. Diatec Trentino mette a segno un altro importante colpo esterno nel big match del sesto turno di SuperLega UnipolSai. 

La formazione gialloblù questa sera è passata al PalaFiera di Forlì fermando la corsa spedita della CMC, sconfitta per 0-3 a domicilio al termine di una partita gestita con lucidità ed autorità anche approfittando dell’assenza nella metà campo avversaria della principale bocca da fuoco Renan Buiatti (infortunatosi alla mano sinistra nell’allenamento della vigilia).

I tre punti raccolti in Romagna consentono a Birarelli e compagni di fare un ulteriore balzo avanti in classifica: dietro le battistrada Modena e Treia (nel we a segno rispettivamente a Piacenza e Milano) c’è infatti la Trentino Volley che grazie al prezioso risultato appena conseguito scavalca proprio Ravenna e resta ad un solo punto dal primo posto.

Pubblicità
Pubblicità

Per raccogliere un’affermazione tanto importante in trasferta è servita forse la versione stagionale più pratica dell’ENERGY T.I. Diatec Trentino: continuità di rendimento, determinazione nei momenti importanti e tanto agonismo sono state le armi che la squadra ha sfruttato per regalare a Stoytchev una 300^ gara sulla panchina gialloblù da incorniciare.

I margini di crescita nel gioco sono assolutamente ampi, ma intanto il tecnico bulgaro può godersi la buona prova dei propri martelli di posto 4, che hanno saputo compensare bene le difficoltà di Nemec, sostituito da un positivo Nelli a partire dal finale di secondo set. Matey e Pippo hanno gestito un’enorme quantità di palloni in attacco (55): alla fine il bulgaro è risultato l’mvp ed il best scorer grazie a 18 punti personali conditi anche da due muri e 4 ace mentre il veronese ne ha realizzati appena due in meno reggendo facendo registrare percentuali migliori sia in attacco sia in ricezione.

Ai fini del successo decisivi anche i 4 muri raccolti da Birarelli e i 3 realizzati da Solé che ha anche messo a terra primi tempi pesanti nei momenti più opportuni.

Pubblicità
Pubblicità

La cronaca della gara. Lo starting six della ENERGY T.I. Diatec Trentino non presenta sostanziali novità: Stoytchev sceglie Zygadlo per la regia, Nemec opposto, Kaziyski-Lanza in posto 4, Birarelli-Solé al centro e Colaci libero; Waldo Kantor, tecnico di Ravenna che per questioni di patentino figura a referto come secondo di Patriarca, propone inizialmente una CMC con Toniutti alzatore, Jeliazkov opposto (Renan Zanatta Buiatti è in panchina ma solo per onor di firma perché infortunatosi ieri ad un dito della mano sinistra), Cebulj e Koumentakis schiacciatori, Cester e Mengozzi al centro, Bari libero.

L’inizio di Trento è difficoltoso soprattutto in ricezione; Ravenna ne approfitta per scappare via sul 2-5 e 3-6 ma poi viene ripresa dai gialloblù che con Lanza (quattro punti nei primi dieci trentini) e Birarelli (muro su Cebulj) fanno pesare la propria qualità in fase di break point (11-11). Un altro block, stavolta di Solé, offre il primo vantaggio della partita agli ospiti (13-11) che poi diventate sempre più importante (15-12, 19-15) grazie ancora al muro col Capitano assoluto protagonista. Birarelli diventa incisivo anche al servizio firmando due ace ed i punti che chiudono di fatto il parziale sul 24-18. Ci pensa poi Solé (altro block su Cester) a mandare le squadre al cambio di campo sul 25-18.

Nel secondo set la CMC prova a reagire cavalcando il buon momento di Mengozzi (muro su Solé) e di Cebulj che in attacco passa con continuità. Dallo 0-3 si passa quindi prima al 3-6 e poi al 9-12 con lo sloveno spesso a segno e l’ENERGY T.I. Diatec Trentino spesso in difficoltà in ricezione. Dopo un avvio di periodo difficile Lanza si sblocca e firma prima i punti della parità, che arriva sul 15-15 e poi il primo vantaggio gialloblù (18-16); i romagnoli rispondono con Cester (18-19) permettendo al set di arrivare allo sprint (21-21, 24-24).

A deciderlo dopo un epico braccio di ferro è Kaziyski col servizio e Lanza con l’attacco (34-32), dopo che i gialloblù non erano stati in grado di sfruttare sei palle set e ne avevano annullate due. In mezzo c’è anche spazio per l’ingresso di Nelli (per Nemec) che trova subito un ace.

Nel terzo parziale Stoytchev ripropone l’opposto slovacco fra i titolari ma è costretto subito a richiamarlo in panchina per un avvio titubante. Nelli dimostra però di non avere particolari remore e propizia in battuta ed attacco il primo vero allungo degli ospiti (10-8), subito però contratto da Toniutti (10-10). Un primo tempo di Solé riapre il margine (14-12) che poi Kaziyski col servizio (due ace per il 20-16); all’ENERGY T.I. Diatec Trentino basta conservare parte del proprio vantaggio per confezionare il primo 3-0 esterno (25-22).

CMC Ravenna-ENERGY T.I. Diatec Trentino 0-3
(18-25, 32-34, 22-25)
CMC:Toniutti 1, Cebulj 13, Cester 5, Jeliazkov 14, Koumentakis 5, Mengozzi 12, Bari (L); Goi (L), Cavanna, Gabriele 1, Ricci, Zappoli. N.e. Renan. All. Waldo Kantor.
ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO:Nemec 5, Kaziyski 18, Birarelli 9, Zygadlo 2, Lanza 16, Solé 9, Colaci (L); Fedrizzi, Nelli 4. N.e. Thei, Giannelli, Mazzone e Burgsthaler. All. Radostin Stoytchev.
ARBITRI: Cipolla di Palermo e Sampaolo di Treia (Macerata).
DURATA SET: 27’, 40’, 26’; tot  1h e 33’.
NOTE: 2.500 spettatori per un incasso di 16.000 euro. CMC: 6 muri, 4 ace, 13 errori in battuta, 5 errore azione, 42% in attacco, 45% (28%) in ricezione. ENERGY T.I. Diatec Trentino: 12 muri, 8 ace, 11 errori in battuta, 7 errore azione, 47% in attacco, 54% (34%) in ricezione. Cartellino giallo a Mengozzi sul 15-18 nel primo set e a Zygadlo sul 20-19 del secondo set. Mvp Kaziyski.{loadposition POS-TnVolley} {facebookpopup}

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza