Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Cameron: La Russia come la Germania nazista

Non è bastato l'incidente diplomatico causato a fine maggio dal principe Carlo, che durante un viaggio in Canada si lasciò scappare: “Putin sta facendo esattamente quello che ha fatto Hitler”. La Gran Bretagna torna all'attacco, e questa volta lo fa con il suo primo ministro, David Cameron.

Pubblicato

-

Non è bastato l’incidente diplomatico causato a fine maggio dal principe Carlo, che durante un viaggio in Canada si lasciò scappare: “Putin sta facendo esattamente quello che ha fatto Hitler”. La Gran Bretagna torna all’attacco, e questa volta lo fa con il suo primo ministro, David Cameron.

Parlando da Canberra, in Australia, Cameron ha espresso commenti molto duri nei confronti della Russia di Vladimir Putin. Secondo quanto riporta il quotidiano inglese The Telegraph, il primo ministro inglese è arrivato a paragonare l’intervento della Russia in Ucraina alle azioni della Germania nazista.

Il tutto a due giorni dall’incontro programmato sabato notte con il presidente russo, a margine del G20 di Brisbane. Occasione in cui il premier britannico chiederà alla controparte russa di porre fine all’aggressione dell’Ucraina e alla fornitura di armi e veicoli corazzati ai separatisti filorussi.

Pubblicità
Pubblicità

Il messaggio che Cameron lancia da Canberra è chiaro. “Dobbiamo imparare dalla storia”, afferma il primo ministro inglese, facendo riferimento alla seconda guerra mondiale, e intervenire per impedire che “uno stato grande faccia il prepotente con uno stato più piccolo”.

E precisa: “Le azioni russe in Ucraina sono inaccettabili. Dobbiamo avere chiaro in mente ciò con cui abbiamo a che fare. Si tratta di uno stato più grande che se la prende con uno più piccolo. Nel passato, abbiamo già assistito alle conseguenze di un tale comportamento. Dovremmo imparare le lezioni della storia e assicurarci che certe cose non accadano mai più”.

Come? Il primo ministro inglese si mostra categorico nello smentire una “soluzione militare” alla crisi. Rimane piuttosto convinto che le sanzioni economiche contro la Russia saranno efficaci.

Pubblicità
Pubblicità

In tal senso, Cameron afferma: “Si può già vedere da quello che sta accadendo al rublo e al mercato finanziario russo. Dobbiamo usare le sanzioni economiche per contrastare le azioni della Russia. Io spero ancora che la Russia si comporti in maniera sensata e permetta all’Ucraina di diventare un paese libero e indipendente”.

Una ricetta semplicissima: “Se la Russia adotterà una condotta rispettosa della libertà ucraina, penseremo a rimuovere le sanzioni. Altrimenti, se Mosca continuerà a peggiorare le cose, è probabile che le sanzioni diventeranno più dure”.

Nella realtà, la situazione è tutt’altro che semplice. Fatta eccezione per alcune timide aperture, tra cui quella del nuovo ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni, che ieri ha parlato di “tenere aperte tutte le porte al dialogo con Mosca”, quello che si è creato tra il presidente russo e i leader occidentali è un vero e proprio baratro.

Che Putin ha scavato piano piano, a suon di “manifestazioni di forza”. Tra queste si inserisce, ultima in ordine di tempo, la vicenda delle navi da guerra russe, che qualche giorno fa hanno stazionato davanti alle coste dell’Australia, paese che in questo fine settimana ospiterà il G20.

Il G20 australiano si presenta quindi sempre più come l’ennesima prova della verità: Putin tenderà finalmente la mano all’Occidente, o proverà a prenderlo di nuovo a schiaffi? Nel dubbio, Cameron ha già indossato i guantoni.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza