Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Cameron: La Russia come la Germania nazista

Non è bastato l'incidente diplomatico causato a fine maggio dal principe Carlo, che durante un viaggio in Canada si lasciò scappare: “Putin sta facendo esattamente quello che ha fatto Hitler”. La Gran Bretagna torna all'attacco, e questa volta lo fa con il suo primo ministro, David Cameron.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Non è bastato l’incidente diplomatico causato a fine maggio dal principe Carlo, che durante un viaggio in Canada si lasciò scappare: “Putin sta facendo esattamente quello che ha fatto Hitler”. La Gran Bretagna torna all’attacco, e questa volta lo fa con il suo primo ministro, David Cameron.

Parlando da Canberra, in Australia, Cameron ha espresso commenti molto duri nei confronti della Russia di Vladimir Putin. Secondo quanto riporta il quotidiano inglese The Telegraph, il primo ministro inglese è arrivato a paragonare l’intervento della Russia in Ucraina alle azioni della Germania nazista.

Il tutto a due giorni dall’incontro programmato sabato notte con il presidente russo, a margine del G20 di Brisbane. Occasione in cui il premier britannico chiederà alla controparte russa di porre fine all’aggressione dell’Ucraina e alla fornitura di armi e veicoli corazzati ai separatisti filorussi.

Pubblicità
Pubblicità

Il messaggio che Cameron lancia da Canberra è chiaro. “Dobbiamo imparare dalla storia”, afferma il primo ministro inglese, facendo riferimento alla seconda guerra mondiale, e intervenire per impedire che “uno stato grande faccia il prepotente con uno stato più piccolo”.

E precisa: “Le azioni russe in Ucraina sono inaccettabili. Dobbiamo avere chiaro in mente ciò con cui abbiamo a che fare. Si tratta di uno stato più grande che se la prende con uno più piccolo. Nel passato, abbiamo già assistito alle conseguenze di un tale comportamento. Dovremmo imparare le lezioni della storia e assicurarci che certe cose non accadano mai più”.

Come? Il primo ministro inglese si mostra categorico nello smentire una “soluzione militare” alla crisi. Rimane piuttosto convinto che le sanzioni economiche contro la Russia saranno efficaci.

Pubblicità
Pubblicità

In tal senso, Cameron afferma: “Si può già vedere da quello che sta accadendo al rublo e al mercato finanziario russo. Dobbiamo usare le sanzioni economiche per contrastare le azioni della Russia. Io spero ancora che la Russia si comporti in maniera sensata e permetta all’Ucraina di diventare un paese libero e indipendente”.

Una ricetta semplicissima: “Se la Russia adotterà una condotta rispettosa della libertà ucraina, penseremo a rimuovere le sanzioni. Altrimenti, se Mosca continuerà a peggiorare le cose, è probabile che le sanzioni diventeranno più dure”.

Nella realtà, la situazione è tutt’altro che semplice. Fatta eccezione per alcune timide aperture, tra cui quella del nuovo ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni, che ieri ha parlato di “tenere aperte tutte le porte al dialogo con Mosca”, quello che si è creato tra il presidente russo e i leader occidentali è un vero e proprio baratro.

Che Putin ha scavato piano piano, a suon di “manifestazioni di forza”. Tra queste si inserisce, ultima in ordine di tempo, la vicenda delle navi da guerra russe, che qualche giorno fa hanno stazionato davanti alle coste dell’Australia, paese che in questo fine settimana ospiterà il G20.

Il G20 australiano si presenta quindi sempre più come l’ennesima prova della verità: Putin tenderà finalmente la mano all’Occidente, o proverà a prenderlo di nuovo a schiaffi? Nel dubbio, Cameron ha già indossato i guantoni.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 settimana fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto: protesta per le urla alle Fucine, 72 enne massacrato dalla «Baby Gang»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Dopo il nubifragio a Riva del Garda spuntano le tartarughe – IL VIDEO

Trento5 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica6 giorni fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Io la penso così…3 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza