Connect with us
Pubblicità

Trento

Panizza: «La macroregione Alpina come ultima occasione di mettere al centro la montagna»

Si è tenuto ieri sera alla Camera dei Deputati, il seminario promosso dal Gruppo Interparlamentare per lo Sviluppo della Montagna sul ruolo e le prospettive della MacroRegione Alpina.

Pubblicato

-

Si è tenuto ieri sera alla Camera dei Deputati, il seminario promosso dal Gruppo Interparlamentare per lo Sviluppo della Montagna sul ruolo e le prospettive della MacroRegione Alpina.

 
Dopo i saluti iniziali del Presidente on.le Borghi, ha preso la parola il vicepresidente e membro del Gruppo per le Autonomie, sen. Panizza per la relazione introduttiva.
 
Panizza ha evidenziato come "la macroregione alpina rappresenta una grande opportunità per l'ottimizzazione delle risorse, per produrre politiche importanti sui terreni dello sviluppo, della mobilità, dell'ambiente, per favorire anche rapporti di cooperazione tra paesi e organi di governo diversi".
 
Panizza ha poi ricordato come il Trentino sia avanti rispetto a questo processo, sottolineando come i fondi europei per il periodo 2014-2020 siano stati in qualche modo legati al raggiungimento di 2 dei 3 obiettivi-chiave che la Macroregione si pone: il primo "Developing Alps" si dà come obiettivo quello di mantenere alta la qualità della vita e la produttività promuovendo innovazione e utilizzo, in ambito commerciale, dei risultati della ricerca e del trasferimento tecnologico.
 
Il secondo, il "Protecting Alps", punta a preservare e promuovere l'immenso patrimonio naturale dell'area, anche in una logica d'accresciuta responsabilizzazione delle future generazioni.
 
"Tuttavia – ha insistito Panizza – sulla Macroregione Alpina resta una contraddizione che va sciolta quanto prima. Oggi la Macroregione alpina rischia di non avere al centro della propria attenzione proprio le Alpi, proprio la montagna. Questo perché una parte delle regioni che la costituiscono sono solo in parte di natura montuosa come la Baviera o la Lombardia, che sono anche le più popolose. Il rischio, espresso anche nei documenti strategici dell'Eusalp, è quello dello sbilanciamento territoriale, con una sottorappresentazione delle istanze e dei bisogni della montagna".
 
Panizza ha ricordato come "la montagna è stata cenerentola d'Europa ed oggi necessiti di un'attenzione specifica per evitare lo spopolamento e fare in modo che tutte le sue potenzialità dal punto di vista ambientale, culturale, economico vengano sfruttate appieno. Per questo sarebbe importante che nella Governance della Macroregione venga individuata la figura di un Alto Commissario che eviti proprio questo sbilanciamento".
 
Nel suo intervento il senatore ha tenuto a ricordare la risoluzione approvata un mese fa alla Camera dei Deputati e condivisa dal gruppo interparlamentare per lo Sviluppo della Montagna, con la quale si impegna il Governo in una direzione strategica piuttosto precisa rispetto alla MacroRegione Alpina.
 
"Da evidenziare, soprattutto, che nella risoluzione si sottolinea la necessità di una politica della e per la montagna, per evitare lo spopolamento e per non disperdere le straordinario patrimonio di valori – in termini economici, ambientali, culturali – di cui la montagna è portatrice".
 
Risoluzione che è stata illustrata nei suoi dettagli dalla proponente, l'on. Marina Berlinghieri, a cui è seguito l'intervento del dott. Michele D'Ercole per la relazione tecnica e quelli dei Senatori del Gruppo per le Autonomie, Berger e Laniece.
 
L'incontro si è concluso con la decisione, condivisa da tutti i partecipanti, di inviare una lettera al sottosegretario Delrio e al Ministro Galletti, una al Ministro Lanzetta e un'altra a Federica Mogherini per illustrare le problematiche emerse durante l'incontro e con la richiesta di un coinvolgimento attivo del Gruppo Interparlamentare per lo Sviluppo della Montagna nella fase di costruzione della Macroregione Alpina.
 
Gli incontri serviranno soprattutto per capire il modello di Governance, in relazione alle esigenze della montagna, e della gestione delle risorse.
 
]]>

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza