Connect with us
Pubblicità

Trento

#cisofareanchio, siamo tutti con la Ministra Madia

C'e un prezzo da pagare per tutte le donne che sono al potere. E chi c'è passato lo sa bene. Anche gli uomini ovviamente vengono colpiti, ma alle donne viene riservato un trattamento particolare.

Pubblicato

-

C'e un prezzo da pagare per tutte le donne che sono al potere. E chi c'è passato lo sa bene. Anche gli uomini ovviamente vengono colpiti, ma alle donne viene riservato un trattamento particolare.

Loro vengono attaccate in altra maniera, si punta al corpo, alla loro femminilità, si indugia sul look, si cercano foto, anche nel passato, provocanti (Veronica Lario ne sa qualcosa) in estate vengono riprese in bikini, si partecipa a propria insaputa a classifiche sul lato B più in forma, vengono prese in giro persino quando compiono gesti semplici di vita quotidiana, come mangiare un cono gelato.

Pubblicità
Pubblicità

È quello che è accaduto alla ministra Marianna Madia.

Mentre stava gustando un gelato con suo marito in macchina, viene fotografata e sbattuta, con tanto di scansione di tutti i vari momenti in cui lecca il cono, su un giornale che non vale la pena neanche di nominare che le ha dedicato un intero servizio dal titolo allusivo "ci sa fa fare con il gelato".

Sdegno per l'articolo becero e di bassa lega e tanta solidarietà per la ministra anche da molti uomini che hanno invocato provvedimenti severi nei confronti del giornale e di certi giornalisti da parte dei competenti organi.

Ma la questione è diventata un caso politico, Alfonso Signorini, Direttore del giornale, ha cercato dapprima di minimizzare l'accaduto, poi ha ribattuto con piglio e una buona dose di arroganza inveendo contro tutti i moralisti che non hanno invece speso una parola, quando è stato diffuso un video di Francesca Pascale, alle prese con un Calippo.

Aggiungendo che, anche con le ex Ministre Brambilla e Carfagna alcuni giornali non sono andati tanto per il sottile, pubblicando foto che le ritraevano in pose o atteggiamenti imbarazzanti.

Pubblicità
Pubblicità

Insomma pare che ci siano Donne di serie A e donne di serie B, le prime sono le politiche di sinistra, a detta di Signorini, mentre per quelle di destra nessuno si è mai dato tanto da fare per proteggerle, anzi!

Il vero problema però è un altro, è il clima di violenza che si respira verso le donne, ed ancor di più  verso quelle che sono arrivate in alto, ed a loro è riservato sempre lo stesso trattamento per screditarle, togliendo autorevolezza e valore.

Un articolo di quel tenore non solo fa sprofondare il nostro Paese in fondo alle classifiche di democrazia paritaria ma, se ce ne fosse ancora bisogno, ribadisce ed evidenzia che la comunicazione in Italia si nutre di sessismo.

Di esempi se ne possono citare a bizzeffe e la comunicazione sessista non risparmia proprio nessuna donna nè di destra nè di sinistra.

Uno dei casi emblematici è quando Beppe Grillo, che aveva litigato con la Boldrini su una questione politica, ha avuto la bella idea di condividere sul suo profilo Facebook un video satirico, commentandolo con le parole "Cosa succederebbe se ti trovassi la Boldrini in macchina?".

Lì si è scatenato l'inferno, con ogni genere di commento sessista contro la Presidente della Camera, perché, diciamoci la verità, molti uomini non vedono l'ora di prendersela con le donne. È più forte di loro, vivono questo rapporto contorto con l'altro sesso e quando ne hanno la possibilità esprimono con odio tutto il loro immotivato rancore.

Per fortuna c'è chi si indigna e grazie a loro è partita su twitter una ironica campagna di solidarietà da parte delle donne che, in risposta al direttore di "Chi" Alfonso Signorini, si sono fatte ritrarre mentre mangiano un gelato con un cartello esposto "ora pubblica anche questa".

"Se un ministro che mangia un gelato fa notizia, allora tutte le donne che mangiano un gelato possono far notizia". È questo il senso della campagna.

Oggi siamo tutte Marianna Madia!

Minella Chilà

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]
  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]

Categorie

di tendenza