Connect with us
Pubblicità

Trento

Portoghesi autobus, Moscon: «fare una politica concreta per tutelare gli abbonati»

Dopo il vertice Giunta – Comune e la decisione di quadruplicare le multe per chi viene pescato senza biglietto a bordo di un autobus urbano interviene nel dibattito anche Andrea Moscon responsabile di Fit Cisl del Trentino.

Pubblicato

-

Dopo il vertice Giunta – Comune e la decisione di quadruplicare le multe per chi viene pescato senza biglietto a bordo di un autobus urbano interviene nel dibattito anche Andrea Moscon responsabile di Fit Cisl del Trentino.

 
Moscon si dice stupito dal fatto che la legge provinciale nr. 16 del 1993 attualmente in vigore negli articoli 32 e 33 cita che chi viene trovato sprovvisto di titolo di viaggio o con titolo di viaggio non valido è soggetto alla sanzione di € 30,00, aumentabile fino a € 105,00 più spese in caso di ritardato pagamento, e all’obbligo (esclusi i minori) di discesa dal mezzo. In alternativa la posizione è regolarizzabile col pagamento immediato del biglietto maggiorato di € 15,00, senza possibilità di presentare ricorso.
 
Ma l'inasprimento delle sanzioni sarà solo una parte della strategia che enti pubblici e società di trasporto intendono mettere in atto per cercare di limitare il fenomeno dei portoghesi, che sottrae ogni anno decine di migliaia di euro e che soprattutto infastidisce profondamente i cittadini onesti, che pagano regolarmente ticket o abbonamento. Ma è anche vero – come presisa Moscon – che questa legge esiste già, bastava applicarla. 
 
«Il problema – afferma Moscon – non si risolve emendando le leggi già esistenti da oltre vent’anni, ma con una politica concreta contro gli evasori e quindi alla tutela dell’abbonato.
 
I suggerimenti e le idea del reponsabile di Fit Cisl per risolvere il problema si discostano da quanto deciso dal comune, «è necessario aumentare i verificatori, – spiega Moscon – questo pescando fra gli autisti già formati e non i fra disoccupati. Questo per evitare che il problema non si sposti dall’esterno all’interno in un contesto aziendale dove la mobilità occupazionale è momentaneamente inesistente». 
 
«Due sono i punti fondamentali; il primo chi risultasse inidoneo anche per un breve periodo alla mansione di guida e ci sono già casi in azienda, sarebbe costretto all’aspettativa con una retribuzione al 50%, diciamo un disoccupato a metà. La seconda allungherebbe i tempi per essere contrattualizzati a tempo inderterminato ai tanti precari che sono da troppi anni che aspettano.
 
Ma Andrea Moscon butta sul piatto anche altre proposte: «i controlli dovrebbero essere fatti fuori fermata concordandoli con l’autista e in borghese. Non si può mettere a disagio come qualcuno vuole proporre un intero autobus bloccandolo perché un passeggero è sprovvisto di biglietto e si rifiuta di pagare. La presenza di un agente della polizia municipale durante i controlli eviterebbe tutto questo».
 
Semaforo rosso invece per la proposta che riguarda la possibilità di far salire dalla sola porta anteriore la gente e far controllare all’autista il biglietto invitando chi non c’è l’ha a scendere. «In questo caso pur esistendo una legge provinciale già in auge rimane impossibile da attuare. Primo i tempi non sono ancora maturi e non si è fatto niente per educare gli evasori in questa direzione, secondo sarebbe rischioso per l’incolumità del   conducente e questo mio ragionamento è supportato dai tanti casi di violenza successi in questo ambito. Non si può chiedere all’autista di fare il buttafuori»  – conclude Andrea Moscon 
]]>

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza