Connect with us
Pubblicità

Trento

Convegno Schützenkompanie Trento: parla il capitano Claudio Tessaro de Weth

Nella mattinata di oggi la compagnia Schützen “Kaiser Maximilian I” Trient ha tenuto con il patrocinio del Consiglio Regionale Trentino/Alto Adige-Südtirol, nella sala di rappresentanza della Regione in piazza Dante a Trento, il convegno dal titolo: ”La fortezza di Trento a cento anni dalla Grande Guerra 1914-1918 Attualità, Euroregione e Schützen”.

Pubblicato

-

Nella mattinata di oggi la compagnia Schützen “Kaiser Maximilian I” Trient ha tenuto con il patrocinio del Consiglio Regionale Trentino/Alto Adige-Südtirol, nella sala di rappresentanza della Regione in piazza Dante a Trento, il convegno dal titolo: ”La fortezza di Trento a cento anni dalla Grande Guerra 1914-1918 Attualità, Euroregione e Schützen”.

Al termine dell’evento, integrato nella celebrazione dei 100 anni dalla Grande Guerra, la compagnia ha onorato assieme agli ospiti convenuti e alle autorità cittadine la memoria dei caduti austro-ungarici con la deposizione di una corona commemorativa alla lapide di via Belenzani prima, e successivamente con la deposizione di una seconda corona al cenotafio situato nel cimitero monumentale di Trento dopo la partecipazione alla Santa Messa nella cappella cimiteriale.

Abbiamo posto alcune domande al prof. Claudio Tessaro de Weth capitano onorario ed emerito della 1° compagnia Schützen di Trento intitolata all’imperatore Massimiliano I ed organizzatore del convegno.

Pubblicità
Pubblicità

E’ ancora attuale a distanza di cento anni parlare della fortezza di Trento?

«Sì, perché la città di Trento costituisce da millenni il naturale crocevia tra il nord e il sud Europa; mentre in passato il ruolo della città era principalmente difensivo e militare, oggi Trento si colloca con la sua specificità ed autenticità storico-culturale ad evidenziare i valori della Mitteleuropa nel suo eterno scambio con il mondo mediterraneo, soprattutto nell’odierno discorso di necessaria integrazione economico-culturale».

Cos’è la fortezza di Trento?

Pubblicità
Pubblicità

«La città di Trento è nella sua storia ultra millenaria nata come fortificazione, sia a monte che a valle, come tale dall’Evo antico all’attuale terzo millennio riveste il ruolo di snodo opportunamente fortificato tra l’Europa continentale del nord ed il mediterraneo. Il nome di “Festung Trient” ovvero “Fortezza di Trento” decisamente rivolto ad un fronte militare è assunto consapevolmente ed intenzionalmente, dalla città di Trento, soltanto a partire dagli anni 1906-1909 divenendo efficacemente operativo nel 1915 nel corso della “Grande Guerra” quando l’Italia abbandonò la Triplice a favore delle potenze dell’Intesa e Trento divenne sede operativa e direzionale dell’apparato militare del fronte meridionale dell’impero austro-ungarico».

Come si coniugano gli ideali e l’opera degli Schützen con la fortezza di Trento?

Pubblicità
Pubblicità

«La “fortezza” di Trento oggi è da intendere come protezione e opportuna valorizzazione della città di Trento, che racchiude e dispiega al tempo stesso l’identità e il potenziale peculiare delle risorse caratteristiche, uniche e irripetibili estensibili all’intero territorio. Gli Schützen sono stati una milizia volontaria che ha combattuto per la difesa in armi del Tirolo storico in passato, oggi con l’Euregio Tirolo il compito degli Schützen è quello di difendere e diffondere la propria cultura autoctona per il bene della società e lo sviluppo del territorio, sempre nel rispetto e nel dialogo quotidiano con le altre culture».

Nella foto prof. Claudio Tessaro de Weth e il commodoro Skrivanek

 
]]>

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]

Categorie

di tendenza