Connect with us
Pubblicità

Sport

Energy T.I. Diatec Trentino a segno anche con Molfetta: il Palatrento si gode un altro rotondo 3-0

La ENERGY T.I. Diatec Trentino non ferma la propria corsa in SuperLega UnipolSai 2014/15 nemmeno di fronte alla Exprivia Neldiritto Molfetta, sino ad oggi imbattuta in regular season.

Pubblicato

-

La ENERGY T.I. Diatec Trentino non ferma la propria corsa in SuperLega UnipolSai 2014/15 nemmeno di fronte alla Exprivia Neldiritto Molfetta, sino ad oggi imbattuta in regular season.

Contro una formazione pugliese che si era presentata al PalaTrento con l’etichetta della principale sorpresa dell’avvio di campionato, la formazione gialloblù non ha assolutamente esitato, mettendosi subito dietro le spalle la stanchezza dei cinque set di Perugia e pure il possibile calo di concentrazione che alla vigilia spaventava Stoytchev: i pugliesi sono andati al tappeto con un 3-0 piuttosto netto, convincente nel punteggio e nel gioco.

Il terzo successo consecutivo spinge Birarelli e compagni ancora più in alto in classificata: la scalata dal quarto al terzo posto è stata compiuta per mezzo di una prestazione impeccabile in attacco (55% di squadra ed un solo errore a rete) ma molto positiva anche fra muro (11 diretti con la coppia centrale a segno 7 volte) e difesa. Molfetta ha dimostrato di poter reggere il confronto sino a metà di ogni set grazie alla iniziale verve di Kooistra, prima di lasciare strada e break point ai gialloblù che si sono scatenati con Lanza, Kaziyski e Nemec. Il martello azzurro ha conquistato la palma di mvp grazie a 15 punti (best scorer) e soprattutto 3 ace, ma anche il bulgaro e lo slovacco (per entrambi identico 57%) hanno dimostrato di essere molto in palla.

Pubblicità
Pubblicità

La cronaca della gara. Lo starting six della ENERGY T.I. Diatec Trentino non presenta particolari novità: Stoytchev conferma Zygadlo in regia, Nemec opposto, Kaziyski e Lanza nel ruolo di schiacciatori ricevitori, Solé e Birarelli al centro della rete, con Colaci libero; Vincenzo Di Pinto, allenatore di Molfetta, propone inizialmente in campo Hierrezuelo alzatore, Kooistra opposto, Noda Blanco e Sket schiacciatori, Piscopo e Candellaro al centro, Romiti libero.

In avvio di gara Trento prova a scappare via con Nemec (4-1) ma Kooistra rimette subito le cose a posto già sul 4-4; il primo set prosegue a strappi: i gialloblù allungano di nuovo prima sul 10-8 e poi sul 12-10 (Lanza bene in attacco). Dopo il time out tecnico i padroni di casa diventano di nuovo padroni del campo: Zygadlo mura Sket e Kaziyski capitalizza le occasioni in fase di break point (17-13).

Di Pinto interrompe di nuovo il gioco e ottiene una piccola risposta dai suoi che risalgono la china sino al 19-17; a togliere le castagne dal fuoco allora ci pensa Solé (piuttosto timido in attacco in questo parziale) che mura Sket (22-18) e lancia l’ENERGY T.I. Diatec Trentino verso l’1-0 (25-18).

Il secondo parziale ricalca in maniera identica quello precedente: Kaziyski suona la carica sul 4-2, ma l’Exprivia Neldiritto risponde subito riportandosi a ruota (4-4) e non perdendo più di due punti di margine (8-6, 10-8, 12-10). Dopo il time out tecnico è un muro di Birarelli su Kooistra ad allargare la forbice (13-10), subito imitato da Matey (tempo per Di Pinto).

Pubblicità
Pubblicità

E’ il break che fa la differenza perché poi i gialloblù dilagano (18-13, 22-16) approfittando dell’ottima serata coi block anche di Solé. Di Pinto apporta diversi cambi, mandando però in confusione la sua squadra che non reagisce e cede 25-19 senza, trovando difficoltà in tutti i fondamentali.

Nel terzo periodo Molfetta si gioca il tutto per tutto con il servizio: con due ace quasi consecutivi (Kooistra e Sket) ottiene il primo vero vantaggio del match sul 6-8. Lanza replica quasi da solo da campione offrendo il 9-8; si procede punto a punto sino al 10-10, poi l’accelerazione gialloblù è fragorosa con Lanza e Solé (17-13, 22-17). I titoli di coda arrivano sul 25-19 con un ace proprio dell’argentino.

Sono contento per il risultato anche se la prestazione magari non è stata perfetta sino in fondo come avrei voluto. Siamo comunque riusciti a tenere la partita costantemente sotto controllo e questo è un fattore positivo perché alle volte questi appuntamenti si rivelano più complicati di quanto si possa immaginare – ha spiegato a fine gara l’allenatore della ENERGY T.I. Diatec Trentino Radostin Stoytchev . Abbiamo giocato un buona partita, con attenzione e lucidità. Possiamo migliorare molto in battuta, ma devo anche dire che non abbiamo avuto modo di allenare tale fondamentale tanto nell’ultimo periodo. La classifica? E’ presto per guardarla; in questo momento conta di più crescere come gruppo e come gioco”.

Giovedì pomeriggio l’immediata ripresa degli allenamenti per preparare in poche ore il prossimo impegno di SuperLega UnipolSai, previsto già per la serata di sabato 1 novembre. Alle ore 20.30 i gialloblù saranno di scena al PalaOlimpia di Verona per l’anticipo del quarto turno di regular season da giocare in casa della ambiziosa Calzedonia. Diretta Radio Dolomiti e www.sportube.tv.

Di seguito il tabellino della gara della terza giornata di regular season di SuperLega UnipolSai giocata questa sera al PalaTrento.

ENERGY T.I. Diatec Trentino-Exprivia Neldiritto Molfetta 3-0
(25-18, 25-19, 25-19)
ENERGY T.I. DIATEC TRENTINO: Kaziyski 10, Birarelli 7, Zygadlo 1, Lanza 15, Solé 11, Nemec 12, Colaci (L); Fedrizzi, Thei, Giannelli. N.e. Mazzone, Burgsthaler. All. Radostin Stoytchev.
EXPRIVIA NEL DIRITTO: Candellaro 2, Hierrezuelo 3, Noda Blanco 9, Piscopo 5, Kooistra 12, Sket 8, Romiti (L); Del Vecchio 1, Bossi 1, Blagojevic 4, Spirito. N.e. Puliti, Porcelli. All. Vincenzo Di Pinto.
ARBITRI: Puecher di Rubano (Padova) e Zanussi di Lughignano di Casale sul Sile.
DURATA SET: 23’, 29’, 25’; tot  1h e 17’.
NOTE: 2.079 spettatori per un incasso di 14.595 euro. ENERGY T.I. Diatec Trentino: 11 muri, 4 ace, 9 errori in battuta, 1 errore azione, 55% in attacco, 52% (29%) in ricezione. Exprivia Neldiritto: 7 muri, 5 ace, 10 errori in battuta, 8 errore azione, 40% in attacco, 43% (14%) in ricezione. Cartellino rosso per il direttore sportivo di Molfetta De Niccolo sul 23-16 nel secondo set, cartellino giallo a Stoytchev sul 6-7 del terzo set. Mvp Lanza.

 

Pubblicità
Pubblicità

Sport Trentino

Dolce epilogo in Coppa Italia: battuto 3 a 2 il Cortefranca

Pubblicato

-

L’avventura in Coppa Italia del Trento Calcio Femminile termina nel modo più dolce possibile.

La vittoria per 3 a 2 contro il Cortefranca, superflua ai fini del passaggio del turno, restituisce importanti conferme a tutto l’ambiente gialloblù in vista dell’esordio in campionato. Alessandra Tonelli, Daprà e capitan Torresani confezionano la vittoria delle aquilotte.

Per la terza uscita stagionale mister Pavan si affida al consueto “4-3-1-2”: in difesa spicca la conferma di Bertamini dal primo minuto, affiancata da Varrone, Lucin e Ruaben.

Pubblicità
Pubblicità

Fuganti torna titolare in cabina di regia, supportata da capitan Torresani e dal lieto rientro di Rovea ad un anno dallo spiacevole infortunio al ginocchio. Rosa e Alessandra Tonelli fungono da collante con l’attacco, che gravita intorno a Daprà.

Il Trento conferma subito i propri miglioramenti nell’approccio alla gara e trafigge il portiere ospite dopo appena sette minuti: il pressing di squadra funziona alla perfezione, Tonelli ruba palla al limite dell’area e conclude a rete l’azione con un rasoterra che vale l’uno a zero.

La reazione del Cortefranca è però veemente e Picchi riesce a sorprendere la difesa gialloblu con una conclusione che ristabilisce la parità.

Le gialloblu non si scoraggiano e sfiorano il goal più volte, come sul tramonto del primo tempo, quando la deviazione aerea di Rovea su cross di Tonelli sfiora il palo prima di terminare sul fondo.

Pubblicità
Pubblicità

Anche ad inizio ripresa il Trento riesce a sorprendere l’avversario: Tonelli innesca la ripartenza servendo Rosa sulla trequarti che disorienta il marcatore e manda a rete Daprà.

Il nove gialloblù è glaciale e porta la squadra sul 2-1. Questa volta la reazione del Cortefranca tarda ad arrivare e la truppa di Pavan ne approfitta per affondare il colpo nuovamente.

All’undicesimo, infatti, Torresani incrementa lo score sfruttando una mischia creatasi in area sugli sviluppi di un corner e battendo a rete sottomisura.

Con il passare dei minuti cala inevitabilmente il ritmo e le azioni da goal scarseggiano. La rete del 3 a 2, siglata da Picchi sugli sviluppi di un calcio di punizione, risulta essere uno dei pochi acuti del finale di gara.

Dopo il secondo goal del Cortefranca, il Trento rischia soltanto su una ripartenza fermata fallosamente da Betamini (sanzionata con il cartellino rosso) e porta a casa un’incoraggiante vittoria in vista del debutto in campionato sul campo dell’Accademia Spal.

TRENTO: Valzolgher, Varrone, Bertamini, Lucin (44’st L. Tonelli), Ruaben, Fuganti, Torresani, Rovea (10’st Poli), A. Tonelli, Rosa (32’st Chierchia), Daprà (37’st Maurina).
A disposizione: Tonetti, Tononi, Antolini.
Allenatore: Libero Pavan
CORTEFRANCA: Ferrari, Belotti, Gervasi, Fenaroli, Valtulini, Valesi, Muraro, Freddi, Picchi, Scarpellini, Asperti.
Allenatore: Mauro Antonio Pedrari
ARBITRO: Aldi di Finale Emilia
RETI: 7’pt A. Tonelli (T), 14’pt e 26’st Picchi (C), 6’st Daprà (T), 11’st Torresani (T).
NOTE: espulsa Bertamini al 43’ del secondo tempo.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

«Il volo migliore dell’Aquila», mercoledì via alla premiazione dei volontari delle associazioni di Dolomiti Energia for no profit

Pubblicato

-

Aquila Basket è un mondo fatto di tanti volti e tante storie.

Per questo motivo, durante il time out dedicato alle associazioni del progetto Dolomiti Energia for no profit in occasione delle partite della serie A alla BLM Group Arena, verranno premiati alcuni volontari che con le loro storie rappresentano bellissimi esempi di volontariato.

Il volontariato è fatto di impegno, passione, disponibilità e spirito di collaborazione: tutte queste qualità saranno portate in campo da Forray e compagni durante i 40’ di gioco e anche dai volontari durante il time out che li vedrà protagonisti e rappresentanti del volontariato migliore che si può trovare in tutte le associazioni del Trentino.

Pubblicità
Pubblicità

Il volo migliore con l’Aquila” sarà questo il nome del time out in cui la Dolomiti Energia Trentino premierà un volontario scelto dall’associazione del giorno tra i tanti bravissimi che danno un contributo fondamentale alle attività delle stesse.

Si partirà mercoledì 25 settembre con la prima delle 15 realtà del progetto no profit bianconero: sarà La Rete, cooperativa da oltre trent’anni attiva per migliorare il benessere e la qualità della vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie.

Poi, partita dopo partita, tanti altri volontari scenderanno sul parquet della BLM Group Arena per ricevere l’applauso da tutto il pubblico bianconero.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

La XIX Edizione del Memorial Larentis va all’Aquila Basket

Pubblicato

-

La XIX edizione del “Memorial Marcello Larentis” va ai padroni di casa della Dolomiti Energia Trentino di coach Claudio March.

La formazione di Aquila Basket Trento “Bianca” ha battuto in finale la Tezenis Verona per 63-57 al termine di 40′ di grande equilibrio e spettacolo. Terzo posto per il Pontevecchio Bologna.

Anche quest’anno il torneo è stato riservato alla categoria Under 13: le sei squadre partecipanti al torneo patrocinato da AIL Trentino, di cui la Dolomiti Energia Trentino è testimonial ufficiale, hanno anche in questa occasione onorato il ricordo di Marcello, giocatore del settore giovanile di Aquila Basket Trento scomparso nel 2001 a causa della leucemia, che nei suoi tanti anni con la palla a spicchi ha sempre messo in campo una passione ed un entusiasmo contagiosi. Le gare disputate negli ultimi due giorni presso la palestra Manazzon hanno visto la partecipazione di Aquila Basket Trento “Bianca”, Tezenis Verona, Pontevecchio Bologna, Aquila Basket Trento “Nera”, Junior Basket Rovereto e Basket Gardolo. Il torneo è stato davvero interessante e appassionato con una finale combattuta che ha visto i bianconeri imporsi davanti allo scatenato pubblico “casalingo”.

Pubblicità
Pubblicità

MVP del Torneo: Pietro Poli (Pontevecchio Bologna)

Miglior realizzatore: Tobia Triggiani (Aquila Basket Trento nera)

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza