Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Pink Floyd: oltre il muro del rock. (Parte 1)

La band nasce nel 1964 a Cambridge e nel primo periodo della sua storia subisce fortemente il genio del chitarrista Syd Barret.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La band nasce nel 1964 a Cambridge e nel primo periodo della sua storia subisce fortemente il genio del chitarrista Syd Barret.

E’ appunto nel 1964 che quattro ragazzi di CambridgeNick Mason, Richard Wright, Roger Waters e Syd Barret, decidono di formare una band ed è proprio Syd Barret a decidere il nome unendo i nomi di due musicisti blues dell’epoca: Pink Anderson e Floyd Councille

Pubblicità
Pubblicità

Nascono cosi dal genio di Barret i Pink Floyd anche se  in un primo momento il nome scelto fu Pink Floyd Sound e lo stesso Barret dichiara che il nome gli era stato suggerito dagli extraterrestri.

In contemporanea Syd Barret scrive i primi testi che si dimostrano visionari e paranoici proprio come la sua mente sconvolta dall’LSD e da altri tipi di droghe, ma al tempo stesso geniali e unici.

Il suo stile chitarristico e la sua propensione all'esplorazione di nuove tecniche sperimentali, come l'utilizzo di dissonanze, distorsione, e feedback, hanno un enorme impatto su molti musicisti quali David Bowie, Brian Eno, Jimmi Page

Pubblicità
Pubblicità

La band inizia a suonare nel 1965 al Marquee, un locale londinese appartenente alla cosiddetta sfera underground dell’epoca, entrato nella storia per avere ospitato numerosi artisti che in futuro si sarebbero affermati nel panorama musicale mondiale ed è proprio in quel locale che avviene l’incontro con Peter Jenner che diventa il loro primo manager e permette a Barret e compagni di ottenere il primo contratto discografico con la EMI.

Questo incontro porta alla realizzazione dapprima dei due singoli “Arnold Layne” (la storia di un travestito) e “See Emily play” (storia di una ragazza vista da Barret in una foresta mentre era sotto l'effetto di droghe) e poi di “The Piper at the gates of Down”, album che scala rapidamente le classifiche. Il disco è un concentrato di filastrocche infantili e suoni innovativi in un’atmosfera surreale e da sogno.

E’ certamente uno specchio del folle mondo di Syd Barret e rappresenta magnificamente una delle pietre miliari del rock psichedelico.

Le loro esibizioni “live” segnano una svolta epocale anche dal punto di vista multimediale: luci psichedeliche accompagnano filmati che colpiscono il pubblico trasportandolo in una dimensione surreale e magica ma al tempo stesso assolutamente perfetta dal punto di vista artistico. Questo è il chiaro messaggio dei primi Pink Floyd targati Barret. Non solo musica e testi ma anche scenografie “progressive”.

Ben presto però la figura geniale ma ingombrante di Syd Barret diventa insostenibile per il resto del gruppo a causa dell’uso massiccio di droghe. Nei concerti Barret appare distaccato e con la mente assente, in alcuni casi non suona nemmeno la chitarra mantenendo le dita solo appoggiate sullo strumento.

Il bassista della band, Roger Waters, chiama quindi a supporto della band un suo amico con il quale aveva suonato alcune volte in passato,  David Gilmour, che ben presto sostituirà Barret.

L’arrivo di Gilmour fornisce al gruppo un’influenza più rock e blues e il suo stile chitarristico si fonde perfettamente con le composizioni di Waters, continuando la tendenza già iniziata con Barret volta alla ricerca di sonorità nuove e diverse.

Tutto ciò porta alla realizzazione nel 1969 di “Ummagumma” che è diviso in due parti distinte: la prima è registrata dal vivo durante i concerti, la seconda è realizzata in studio ed è formata da  brani singoli scritti ed eseguiti dai componenti del gruppo. Questa seconda parte, che a detta di molti segna il punto di svolta  dopo l’era di  Barret, è l’insieme di lunghe disgressioni puramente strumentali e molto difficili da classificare, con molti cambi di stile e con sonorità che proiettano l’ascoltatore in avanti nel tempo di qualche decennio.

Il titolo del disco incarna perfettamente il concetto di progressive/rock. Infatti, nello stretto “slang” londinese, significa atto sessuale, ummagumma per l’appunto.

Nel mese di ottobre del  1970, dagli studi di Abbey Road,  esce “Atom hearth mother” che sancisce definitivamente la loro entrata nella storia della musica. Dal lavoro iniziato nei primi mesi dello stesso anno e interrotto per una tourneè negli Stati Uniti, nasce un disco complesso e incredibile per quegli anni ma totalmente rivoluzionario.

E' la fusione perfetta tra musica sinfonica, rock, psichedelia, ballate struggenti, canti ancestrali e  suoni registrati in ambiente domestico; queste  espressioni musicali che apparentemente sembrano non poter convivere in nessun modo, nei fatti  dimostrano che i Pink Floyd riescono ad esprimere, con un linguaggio totalmente nuovo, i sentimenti profondi ed il malessere di un’intera generazione.

Nel frattempo il bassista Roger Waters diventa il leader indiscusso del gruppo anche se le sue paure e paranoie lo porteranno in poco tempo a creare una frattura insanabile.

 

Stefano Leto

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento4 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi4 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Italia ed estero3 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Le Vignette di Fabuffa4 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Società4 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza