Connect with us
Pubblicità

Trento

Approvati i finanziamenti per interventi di supporto ai Bisogni Educativi Speciali

La legge provinciale n. 5 del 2006 prevede che, al fine di garantire la piena partecipazione alle attività educative degli studenti con bisogni educativi speciali, le istituzioni scolastiche e formative possano curare l’assistenza organizzativa non solo tramite il proprio personale, ma anche attraverso convenzioni con soggetti privati accreditati. 

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La legge provinciale n. 5 del 2006 prevede che, al fine di garantire la piena partecipazione alle attività educative degli studenti con bisogni educativi speciali, le istituzioni scolastiche e formative possano curare l’assistenza organizzativa non solo tramite il proprio personale, ma anche attraverso convenzioni con soggetti privati accreditati. 

Sulla base del prospetto orario definito dal Servizio Infanzia e istruzione del primo grado, la Giunta ha approvato oggi un provvedimento, che stanzia poco più di 8 milioni di euro, per l’assistenza educativa a favore degli alunni BES nelle istituzioni scolastiche e formative provinciali per il triennio 2014- 2016.

Il sistema scolastico provinciale prevede il finanziamento di servizi a favore di studenti con bisogni educativi speciali.

Pubblicità
Pubblicità

La Giunta provinciale ha approvato, questa mattina, uno stanziamento di Euro 8.211.004, in favore delle istituzioni scolastiche e formative provinciali, per l’assistenza agli alunni con bisogni educativi speciali, per gli anni scolastici 2014-2015, 2015-2016 e per il periodo settembre-dicembre 2016.

Nel dettaglio le risorse finanziarie in favore di queste istituzioni scolastiche e formative ammontano a : 

– Euro 4.744.309,75 per l’anno scolastico 2014-2015 (assegnazione definitiva)
– Euro1.213.336,80 per il periodo settembre–dicembre 2015 (assegnazione provvisoria)
– Euro 2.253.357,60 per i periodi gennaio – giugno 2016 e settembre – dicembre 2016 (assegnazione provvisoria)

Pubblicità
Pubblicità

Il provvedimento rimanda a successive deliberazioni le assegnazioni definitive delle risorse orarie e finanziarie per l’anno scolastico 2015 -2016 e per il periodo settembre – dicembre 2016, in base al quadro delle esigenze degli studenti con bisogni educativi speciali, definite all’inizio di ogni anno scolastico.

Gli interventi sono attuati da soggetti privati accreditati, con i quali le istituzioni stipulano apposite convenzioni e le risorse finanziarie vengono assegnate su base pluriennale (esercizi 2014-2016), al fine di assicurare continuità nell’assistenza agli studenti.

Un raffronto tra i dati disponibili evidenzia che nell’ultimo biennio (2013-2014 2014-2015) sono aumentate non solo le ore assegnate agli assistenti educatori in convenzione, passate dalle 4703 del 2013 alle 5442 del 2014, ma anche le assegnazioni di personale specializzato.

Le assegnazioni di docenti di sostegno a favore di studenti certificati ai sensi della legge 104/92 negli istituti pubblici provinciali sono state di 573 unità per l’anno scolastico 2013-2014 e di 588 per l’anno scolastico 2014-2015.

Nello stesso periodo di raffronto il numero dei facilitatori è passato da 75 unità del 2013-2014 alle 78 del 2014-2015.

Infine, il numero degli assistenti educatori PAT è aumentato di un’unità, passando da 183 a 184, mentre quello degli assistenti educatori in convenzione è passato da 182 a 214 unità.

La versione integrale della delibera si potrà consultare e scaricare, a partire da mercoledì 29 ottobre 2014, sul portale della scuola trentina all’indirizzo www.vivoscuola.it

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento5 ore fa

Incendio Ischia Podetti, semaforo verde per le operazioni di vendemmia e di raccolta della frutta

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Ville d’Anaunia in sfida: al Parco di Rallo un simpatico torneo a squadre

Rovereto e Vallagarina8 ore fa

“Ciao Willy, avrai un intera comunità che pregherà e si ricorderà di te, buon viaggio” il saluto del Comune di Lavarone

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Piana Rotaliana8 ore fa

A Roverè della Luna un laboratorio di mosaico con l’artista Thomas Belz

Trento9 ore fa

Riapre domani il Lido esterno della piscina di Trento Nord

Italia ed estero9 ore fa

Violenza sui treni: 4 magrebini aggrediscono la capotreno e il macchinista

Trento9 ore fa

Coronavirus: contagi e ricoveri ancora in calo nelle ultime 24 ore in Trentino

Italia ed estero9 ore fa

29 enne austriaca rifiuta un’eredità di 4 miliardi di euro

Rovereto e Vallagarina10 ore fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

Trento11 ore fa

Si rinnova l’appello contro l’abbandono degli animali «Ma non dovevamo lasciarci più?»

Trento11 ore fa

Rissa tra immigrati a Trento, Lega: «Ianeselli incapace di garantire sicurezza»

Politica11 ore fa

Via libera all’accordo Calenda – Renzi: «Abbiamo deciso di provarci»

Rovereto e Vallagarina11 ore fa

Manca poco alla settimana “Serrada Futurista”

Trento11 ore fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza