Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Le partite dell’odio

Ormai da decenni siamo abituati ad assistere a manifestazioni di violenza in occasione di partite di calcio

Pubblicato

-

Ormai da decenni siamo abituati ad assistere a manifestazioni di violenza in occasione di partite di calcio

Lo stadio, in quei frangenti, si rivela essere un calderone in cui ribollono rabbia, ignoranza e malessere sociale e diventa uno sfiatatoio di violenza, estraneo ai principi dello stato di diritto vigenti nel resto della società civile.

Gli scontri di ieri esplosi a Belgrado durante la partita Serbia-Albania dovrebbero preoccupare l'opinione pubblica europea, perché non rientrano nella logica classicadella violenza da stadio, ma riportano invece alla mente ricordi orribili del nostro recente passato.

Pubblicità
Pubblicità

La partita, valida per la qualificazione agli Europei del 2016, è stata interrotta prima da una pioggia di fumogeni e poi da un drone che, con una bandiera della Grande Albania, è atterrato sul campo di gioco. Si è trattato certamente di una provocazione, ma a cui i tifosi ed i giocatori non hanno reagito per niente bene.

Il difensore serbo Mitrovic ha infatti strappato la bandiera, gesto che ha provocato la reazione degli albanesi. La situazione è poi degenerata in una rissa violentissima tra i calciatori, di fronte agli occhi allucinati della terna arbitrale e degli allenatori. Di fronte a tutto ciò, il direttore di gara Atkinson non ha potuto fare altro che sospendere la partita e mandare tutti negli spogliatoi.

Questo avvenimento dovrebbe destare in tutti notevole preoccupazione.

Riemergono infatti alla memoria gli scontri avvenuti il 13 maggio 1990 in occasione della partita tra Dinamo Zagabria e Stella Rossa Belgrado. In quella circostanza la tensione politica all'interno della Jugoslavia esplose in una vera e propria guerriglia nelle strade tra croati e serbi. Con il senno di poi, quegli avvenimenti furono un'anticipazione delle tragedie che insanguinarono i Balcani negli anni Novanta.

Fortunatamente ieri non sono avvenuti scontri di quella portata, soprattutto grazie al divieto di assistere alla gara imposto dalle autorità di Belgrado ai tifosi albanesi (disposizione che peraltro verrà adottata anche per la gara di ritorno in Albania nei confronti dei sostenitori della Serbia).

Pubblicità
Pubblicità

Di fronte alle immagini di ieri sera, tuttavia, ci dovremmo interrogare se anche queste possano suggerire l'evoluzione delle tensioni persistenti tra Serbia ed Albania.

Quest'ultima infatti ha contenziosi territoriali aperti con tutti i Paesi confinanti. Rivendica o sostiene l'indipendenza di alcune aree a forte presenza albanese sotto la sovranità serba, montenegrina, macedone e greca.

La Serbia invece, frustrata dalla propria posizione marginale sullo scacchiere internazionale, si oppone irremovibilmente a queste pretese.

Un muro contro muro che fino ad oggi sembrerebbe essere stato congelato e contenuto dalla comunità internazionale, ma che in profondità non accenna a smussarsi, come dimostra d'altronde lo stallo sulla questione dell'indipendenza del Kosovo.

Nel frattempo, anche a causa della precaria situazione economica dell'intera regione balcanica, i movimenti nazionalisti recuperano nuovamente consensi e ripropongono il tipico messaggio d'odio verso il diverso.

Consapevoli dei sanguinosi avvenimenti del passato, non si può rimanere impassibili di fronte a certi segnali d'allarme, rischiando di diventare complici di chi oggi soffia sul fuoco.

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “CrowdWine”, l’originale sistema per sostenere le piccole cantine italiane
    In un momento storico in cui l’intero settore del vino italiano ed internazionale sta vivendo un profondo cambiamento strutturale, relazionale e sopratutto commerciale è nata un’idea per sostenere le piccole e medie cantine italiane. L’idea prende spunto direttamente dal più noto crowdfunding, tentando di avvicinare i consumatori con i produttori attraverso l’ormai utilizzatissimo sistema di […]
  • Coronavirus: un team di giovani donne progetta ventilatori polmonari con ricambi di automobili
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha colpito anche angoli di mondo già molto fragili come L’Afghanistan, Paese precedentemente dilaniato da decenni da guerre e dittature che, dopo l’arrivo del Coronavirus rischia di mettere definitivamente in ginocchio il fragile sistema sanitario. Nonostante il Governo di Kabul abbia adottato i più noti sistemi prevenzione, come il distanziamento sociale […]
  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]

Categorie

di tendenza