Connect with us
Pubblicità

Trento

La buca. Vizi e virtù secondo Ciprì

Trent’anni anni di galera con il dieci per cento di sconto sulla pena per buona condotta e ad attenderlo il giorno del rilascio non c'è un cane. Anzi no. Un cane, randagio, c'e. Ma nessun'altro aspetta il ritorno alla libertà di Armando (Rocco Papaleo). 

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Trent’anni anni di galera con il dieci per cento di sconto sulla pena per buona condotta e ad attenderlo il giorno del rilascio non c'è un cane. Anzi no. Un cane, randagio, c'e. Ma nessun'altro aspetta il ritorno alla libertà di Armando (Rocco Papaleo). 

Non sua madre, vittima di un paio di ictus che si son portati via la memoria. Non sua sorella, vittima del giudizio lapidario di suo marito il quale, di un assassino, non ne vuol nemmeno sentir parlare. 

Armando si è sempre professato innocente ma ha accettato con sincera pazienza la pena e la fine della detenzione. D’ora in avanti la sua unica ragione di vita sarà vivere quel futuro sognato per un trentennio, fatto di semplicità e serene giornate da respirare.

Pubblicità
Pubblicità

Impresa che gli potrebbe persino riuscire se non fosse che inciampato in un avvocato (Sergio Castellitto) dall'indole dell'azzeccagarbugli, che nella penombra di un appartamento caotico intesse imbrogli, progetta truffe e nella disgrazia di Armando intravede una possibilità di guadagno.

Sarà sufficiente chiedere la revisione del processo, ottenere l’assoluzione dell’imputato e, così, godere di una ingente somma di denaro versato dallo Stato quale forma di indennizzo. Tutto facile, almeno sulla carta. Solo sulla carta.

Daniele Ciprì ne La buca, trova un modo insolito per parlare di quei vizietti tutti italici, di quei vizietti di un Pese che seppur non agisce solo in maniera disonesta, al contempo non rinuncia ad imboccare vie brevi e scappatoie più o meno lecite.

Pubblicità
Pubblicità

E il risultato filmico, seppur il tema non sia nuovo, è notevole. Tanto nel recitato, con Rocco Papaleo finalmente piacevole mentre Sergio Castellitto si dimena fra tic e smorfie mai fuori luogo, quanto e soprattutto nell’estetica, con una fotografia (di cui lo stesso Ciprì è direttore e si vede!) capace di diventare aspetto fondamentale della pellicola.

Una fotografia che da sola riesce a immergere e far nuotare la narrazione in tempo liquido e indefinibile grazie al gioco di contrapposizioni fra tinte vagamente brune e perlate opposte alle tonalità vivide di alcune scene. Il film è, pertanto, un procedere per blocchi contrapposti studiato nei minimi particolari e supportato da una scenografia in cui nulla viene trascurato.

La città, con la sua lontana e antitetica architettura, diviene la metafora della vita di Armando, intrappolato in un presente dai colori del passato e un futuro troppo distante ed estraneo in cui sperava di poter vivere. Un passato che non se ne va e un futuro che non vuole arrivare mai.

Un film dolce e amaro, scritto e diretto da Ciprì, condito dalle musiche di Pino Donaggio. Una pellicola più profonda dell’abito un po’ scanzonato che porta con disinvoltura, ma piacevole e ricca di speranza. 

Da vedere: per capire che il titolo (forse un po’ troppo asciutto) non è completamente slegato dalla storia. Anzi. Si tratta di una buca nel selciato della via che divide una casa e un bar. Un piccolo pezzo di mondo che può diventare nido, famiglia, casa.

 

Emanuela Macrì – critica cinematografica –

[email protected]

{loadposition Pos-cineworld}  

 

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento4 ore fa

Scuola, stop all’obbligo di indossare le mascherine per personale e alunni

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

“Quello che possiamo imparare in Africa”: Cavareno incontra don Dante Carraro

Trento4 ore fa

Sanità trentina: 4,5 milioni di euro per abbassare le liste di attesa

Valsugana e Primiero6 ore fa

Era evaso dai domiciliari, 25 enne del Burkina Faso arrestato a Levico Terme

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

La Pro Loco di Tassullo si rinnova: Luca Pilati è il nuovo presidente

Arte e Cultura6 ore fa

Il Mart a Palazzo Libera e al Parco Guerrieri Gonzaga di Villa Lagarina

Trento8 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 324 contagi nelle ultime 24 ore

Trento8 ore fa

Ancora un incidente nei boschi dell’Altipiano di Brentonico: ferito un boscaiolo 72 enne

Fiemme, Fassa e Cembra8 ore fa

Maltempo in Alta Val di Fassa, dichiarato lo stato di calamità

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Anche il Comune di Spormaggiore è “cardioprotetto”

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

L’Asuc di Tuenno sistema la strada forestale, il consigliere Santini si complimenta col direttivo

fashion10 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Italia ed estero10 ore fa

Lancia pietre sulle macchine in autrostrada e minaccia di tagliarsi la gola: bloccato col taser 22 enne egiziano

Alto Garda e Ledro10 ore fa

A Ferragosto la solenne celebrazione votiva di Santa Maria Assunta

Rovereto e Vallagarina10 ore fa

Violento scontro tra un furgone e una corriera a Santa Lucia di Ala, ferito un 48 enne

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento2 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

Trento1 giorno fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina1 giorno fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

Trento1 giorno fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Val di Non – Sole – Paganella1 giorno fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento2 giorni fa

Grosso incendio presso la discarica Podetti. In azione decine di vigili del fuoco

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

Lavarone: anche oggi si cerca senza sosta il corpo di Willy

Rovereto e Vallagarina1 giorno fa

“Ciao Willy, avrai un intera comunità che pregherà e si ricorderà di te, buon viaggio” il saluto del Comune di Lavarone

eventi3 giorni fa

Miss Italia: ad Andalo vince la 18 enne Isabel Vincenzi

Trento3 giorni fa

1.000 euro ad una famiglia trentina: l’Hotel dovrà risarcire il 50% della vacanza

Italia ed estero1 giorno fa

29 enne austriaca rifiuta un’eredità di 4 miliardi di euro

fashion10 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza