Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Europarlamento: italiani tra i più assenteisti

Quando l’allora Premier Silvio Berlusconi invei contro il socialista Schulz chiamò gli eurodeputati «turisti della democrazia». 

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Quando l’allora Premier Silvio Berlusconi invei contro il socialista Schulz chiamò gli eurodeputati «turisti della democrazia». 
Un’etichettatura in fondo tutt’altro che sbagliata, se si considera il numero di presenze che gli europarlamentari italiani hanno fatto registrare nelle prime due sessioni dell’Europarlamento, nelle quali si sono svolte 82 votazioni.
 
L'assenteismo è stato trasversale, chiariamolo subito, tutti i partiti infatti hanno le proprie pecore nere e sono pochi coloro che non si sono mai assentati. Vediamo i numeri della vergogna.
 
Dopo due sessioni e 82 voti nell’ottava legislatura dell’Europarlamento, i deputati più assenteisti in assoluto sono Lorenzo Cesa, Raffaele Fitto, Matteo Salvini, e Giovanni Toti, un alfaniano, due forzisti e un leghista. 
 
Hanno espresso il loro suffragio appena 13 volte su 82, il che li pone al 722esimo posto su 751 eletti. 
 
Tolto chi – come Gianni Pittella – ha l’incarico di capogruppo degli eurosocialisti e dunque è assente giustificato (come lo è il popolare tedesco Weber che ha mansioni e punteggi analoghi), in casa Pd si comincia col il 50% di Renato Soru, si sale al 58 di Bettini, Moretti e Paolucci, quindi si va all’85 di Patrizia Toia, che pure guida la delegazione.
 
In linea appare il grosso dei popolari, siano forzisti o Ncd. Cinque hanno votato sempre, mentre 13 su 17 sono oltre il 90 per cento. Ultimo è Aldo Patricello, con 5 suffragi su 82, ma ha avuto qualche problema di salute. Mezza classifica per Tajani, Matera e Mussolini, col primo che ha il serio alibi della vicepresidenza dell’assemblea.
 
Gli uomini e le donne del M5s hanno votato con gli altri nel 70% delle occasioni. Nel Ppe siamo oltre il 90% di coerenza con la casacca che s’indossa, più che nel Pd, dove la fedeltà è inferiore e si distingue Sergio Cofferati, che ha seguito il capogruppo una volta sì e una no. 
 
Chi ha votato di più? – Stando alle tabelle di Votewatch, dopo tre mesi 182 deputati sono ancora a punteggio pieno: hanno partecipato a tutte le sessioni di voto, 82 su 82. Fra questi, gli italiani sono sedici su 73, sei del Pd (compresi Cofferati e Picerno), cinque del Ppe (con Gardini e Comi), tre leghisti (incluso Borghezio), due grillini (Affronte e Zanni), nessuno della squadra di Sel. Nel complesso, 51 italiani hanno partecipato ad almeno il 90% delle consultazioni.
 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Cani Gatti & C34 minuti fa

“Lo sport non cancella l’odore! Trentino terra insanguinata”, striscioni animalisti allo stadio Euganeo di Padova

Bolzano38 minuti fa

Maxi sequestro di droga in un’azienda: un arresto

Bolzano46 minuti fa

Minibus si schianta a bordo della carreggiata

Valsugana e Primiero55 minuti fa

Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino: il “Forum” della Carta Europea per il Turismo sostenibile ha approvato la Strategia e il Piano d’Azione

Rovereto e Vallagarina3 ore fa

Meraviglioso Natale in Vallarsa: ecco tutto il programma di dicembre

Arte e Cultura4 ore fa

Natale al Mart: ecco tutte le aperture di dicembre

Italia ed estero5 ore fa

Continuano gli sgomberi degli abuvisi in tutta Italia, Piantedosi: «Strategia per legalità e riqualificazione dei territori»

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

Ex Alpe: approvato il Progetto Esecutivo

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Imbocca la pista chiusa e finisce sull’erba: sciatore 20 enne finisce al santa Chiara

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Italia ed estero6 ore fa

Abusivismo edilizio, i dati in Italia secondo il rapporto Bes

Alto Garda e Ledro6 ore fa

L’assessore Bisesti in visita alla sezione montessoriana della scuola primaria Zadra di Riva del Garda

Trento7 ore fa

Tedesco e certificazione linguistica: prosegue la collaborazione tra Provincia e Conferenza permanente dei Ministri dell’istruzione tedeschi

Fiemme, Fassa e Cembra7 ore fa

“Sport di cittadinanza”, a Tesero il terzo appuntamento

Valsugana e Primiero8 ore fa

Baselga di Piné, la fibra ottica arriverà entro il 2023

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento2 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…2 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Trento4 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento3 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza