Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Il derby della Lanterna alla Sampdoria, luci di Roma e Juventus, ombre nerazzurre a San Siro

In settimana si è giocato un turno di calcio feriale, la quarta giornata di campionato. Evento spalmato tra martedì e mercoledì, nel quale sono state realizzate ventinove reti. 

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

In settimana si è giocato un turno di calcio feriale, la quarta giornata di campionato. Evento spalmato tra martedì e mercoledì, nel quale sono state realizzate ventinove reti. 

Tre le vittorie esterne (Torino, Roma e Udinese), tre vittorie casalinghe (Inter, Juventus e Sampdoria), e quattro i pareggi (tra Empoli e Milan, Fiorentina-Sassuolo, Verona-Genoa, e Napoli-Palermo).

Per la quinta giornata, invece, due sono gli anticipi in programma: Roma e Verona e Atalanta-Juventus. Sfida a distanza tra le due rivali e storiche capoliste. Nel green dell’Olimpico la Roma batte con qualche apprensione, fuori programma, gli scaligeri (2-0).

Pubblicità
Pubblicità

Prima frazione di gioco equilibrata, ma nella ripresa Alessandro Florenzi, questa volta senza la festa con nonna Aurora (al minuto 75) e Mattia Destro (al minuto 86) regalano la preziosa vittoria a Rudi Garcia. Due pregevoli prodezze che esaltano il popolo romanista nel tardo pomeriggio della Capitale. Maicon e Florenzi i migliori tra i padroni di casa.

Buona la prova dei ragazzi di Andrea Mandorlini che reggono l’urto romanista, nonostante le numerose defezioni, per buona parte del match, ma devono inchinarsi amaramente nel finale dopo una prestazione generosa. Bene il capitano, Francesco Totti nel giorno del suo trentottesimo compleanno.

A Bergamo, la Juventus liquida l’Atalanta con un perentorio risultato (0-3). La squadra di Massimiliano Allegri soffre la prima mezz’ora, per poi uscire alla distanza. I bianconeri passano in vantaggio (al minuto 35) con il solito Tevez, dopo una pregevole azione del tandem Lichtsteiner e Llorente. Nella ripresa Chiellini stende l’atalantino Molina in area di rigore e il direttore di gara decreta il penalty.

Pubblicità
Pubblicità

Alla battuta dagli undici metri si presenta Denis ma Buffon salva il risultato con una parata intercettando il debole colpo dell’attaccante nerazzurro. Il portiere della Vecchia Signora protegge con personalità la sua porta ancora inviolata da 981 minuti. Neanche il tempo di appuntare l’errore dal dischetto che la Juve con Tevez raddoppia.

Nel finale i bianconeri dilagano trovando il terzo goal con lo spagnolo Morata, imbeccato da Pereyra, che da due passi spinge la palla con un colpo di testa intelligente e preciso, nel sacco bergamasco.

Juventus e Roma continuano appaiate in testa al tabellone dopo cinque giornate. Entrambe le contendenti sono a punteggio pieno, con quindici punti. La squadra del Conte Max ha vinto tre gare in trasferta e due in casa realizzando dieci reti, senza subire goal. Gli undici di Rudi Garcia, invece, hanno collezionato tre vittorie tra le mura amiche e due lontano dalla città eterna, realizzando nove reti e subendone una.

Il prossimo 5 Ottobre si giocherà il big match, lo scontro diretto tra Juventus e Roma: novanta minuti intensi tra due compagini cariche e in grande spolvero.

Il Napoli sbanca Reggio Emilia e batte di misura il Sassuolo (0-1) con la rete dello spagnolo Callejon (al minuto 28). La squadra neroverde colpisce una traversa con Peluso nel forcing finale. I partenopei risorgono, conquistando la vittoria dopo tre giornate prive di gioie particolari. Torna il sorriso a Rafa Benitez maltrattato oltremisura negli ultimi tempi da una feroce critica.

L’Inter cade rovinosamente al Giuseppe Mezza conto il Cagliari dell’esperto Zeman (1-4). Brutta prestazione dei nerazzurri, ridimensionati dal ritrovato gioco del boemo, frizzante e aggressivo. Le trame corali dei rossoblù supportate dal gioco sugli esterni annichiliscono la qualità dei singoli della truppa di Walter Mazzarri.

Sardi in vantaggio (al minuto 10) con Sau. Pareggio momentaneo dell’Inter con Osvaldo. Poi sale in cattedra lo svedese Albin Ekdal siglando una tripletta.

Tre i pareggi per 1-1 della giornata. Al Manuzzi Cesena-Milan, al Bentegodi tra ChievoVerona ed Empoli e all’Olimpico, tra Torino e la Fiorentina.

La partita sotto i riflettori della domenica è il derby n° 109 di Genova in scena al Luigi Ferraris. Il tecnico genoano Gian Piero Gasperini schiera a sorpresa l’inedito 4-3-3 con Perin in porta, in difesa Roncaglia, De Maio, Burdisso, e Antonelli a centrocampo Edenilson, Sturaro, Rincon, in attacco Kucka, Pinilla e Perotti.

I blucerchiati di Sinisa Mihajlovic rispondono con il 4-3-3 con Viviano tra i pali, la linea difensiva composta da De Silvestri, Silvestre, Romagnoli e Regini, il pacchetto centrale formato da Soriano, Palombo, e Obiang, il reparto offensivo confezionato dal tridente Gabbiadini, Okaka, e Eder.

Prima frazione di gioco combattuta e nervosa con poche occasioni da goal. Nella ripresa la Sampdoria trova il vantaggio (al minuto 75) sulla punizione di Manolo Gabbiadini che batte nella circostanza l’indeciso portiere rossoblù.  

Vola in classifica la Sampdoria, ancora imbattuta, complice l’inizio di torneo vivace e convincente. Per chiudere la quinta giornata di campionato si attendono i posticipi della sera di lunedì tra Udinese e Parma (ore 19.00) e Palermo-Lazio (ore 21.00)

Emanuele Perego    www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Offerte lavoro4 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento1 settimana fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Arrivano i saldi invernali: ecco quando inizieranno

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza