Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

L’avventura dell’Idrogeno in val di Fiemme: «era tutto previsto» – di Giuseppe Spazzali

«Bastava vedere cosa era successo ai mondiali del 2006 di Torino, gli autobus a IDROGENO acquistati dalla Provincia Piemonte per un importo di € 6.499.000 sono circolati per l’intera manifestazione delle Olimpiadi invernali e poi ,dopo 5 mesi , sono stati dismessi e ricoverati nelle rimesse senza nessun riutilizzo, denaro dei contribuenti buttati.

Pubblicato

-

«Bastava vedere cosa era successo ai mondiali del 2006 di Torino, gli autobus a IDROGENO acquistati dalla Provincia Piemonte per un importo di € 6.499.000 sono circolati per l’intera manifestazione delle Olimpiadi invernali e poi ,dopo 5 mesi , sono stati dismessi e ricoverati nelle rimesse senza nessun riutilizzo, denaro dei contribuenti buttati.

Anche la Provincia Trentino si è avventurata in questa odissea, chiedendo alla ditta consociata FIAT che ha fornito i bus ad idrogeno a Torino di domiciliarsi a Villa Agnedo con la nuova società Dolomitech srl per poter commissionare le nuove forniture per i Mondiali 2013 della Valle di Fiemme, con una spesa che si aggirava a € 4.600.000 per il costo dei tre mini bus, in più la struttura del distributore ad idrogeno nei pressi di Panchià da più di un milione di euro obbligatoria dato che i bus ad idrogeno hanno poca autonomia kilometrica.

Il problema del bus a Idrogeno e' il costo di mantenimento, piu' che la volonta' politica. 
Al momento, infatti, il costo dell'idrogeno è di 1,35 ?/Km mentre il gasolio costa 0,35 ?/Km, il che vuol dire che con quello che spendi per far girare un bus a idrogeno, ce ne fai girare 4 a gasolio o anche di piu' a metano. 
Sempre facendo finta che un bus a idrogeno abbia un costo d'acquisto pari a quello di un bus a gasolio o a metano, cosa che non e' vera!!! (10 bus metano contro 1 ad idrogeno)

Pubblicità
Pubblicità

I primi ad essere scettici sull’ipotesi bus e vetture a idrogeno sono le industrie e le case automobilistiche che già da tempo le hanno tolte dalla produzione dimostrativa e dai vari saloni mondiali.

La tecnologia attuale nel campo della mobilità sostenibile mette a disposizione i veicoli a metano (ampiamente collaudati), l’elettrico (affidabile, ma con problemi di autonomia per via delle batterie), l’ibrido (interessante per le autonomie e per il concetto di mezzo a trazione elettrica oppure tradizionale), l’idrogeno (sarà la soluzione del futuro ma che sarà matura non prima del 2030).

Per il metano, sono i veicoli meno inquinanti e più diffusi per il momento, tanti mezzi in circolazione e a basso costo di energia ma i distributori di metano in Fassa e Fiemme non ci sono e sono anni che li chiediamo.

Pubblicità
Pubblicità

Non neghiamo la sperimentazione in piccola scala, doverosa e futuristica, ma ci caliamo nel mondo sostenibile, specialmente in questi tempi di crisi, dove si mette sui patti della bilancia l’investimento e il ritorno effettivo del servizio.

E’ bello pensare che la politica sia come un bravo padre di famiglia che amministra la spesa quotidiana con parsimonia, l’unica parsimonia dei denari pubblici si amministrano solo nelle retribuzioni dei vari politici … pensiamoci bene quello che l’Unesco ci ha regalato valorizzando il nostro territorio Dolomitico puntando anche su viabilità che sposti il traffico dalla gomma alla rotaia, CON POLITICHE MIOPI che non daranno presto risultati a questo importante obbiettivo potremo anche perdere il titolo “PATRIMONIO DELL’UNESCO”

Tutto sommato dobbiamo farci sentire anche perché in sostanza sono denari di tutti i contribuenti…»

Per il comitato contro lo spreco – Giuseppe Spazzali

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza