Connect with us
Pubblicità

Trento

Passano le modifiche all’addizionale Irpef

Sebbene l'aula avesse previsto per questo punto 5 ore di tempo, è bastato molto meno al Consiglio provinciale per approvare il disegno di legge che modifica le norme in materia di imposte sul reddito delle persone fisiche (Irpef) e gran parte della discussione è stata dedicata all'ordine del giorno di Borga (respinto), che prevedeva di utilizzare una parte delle risorse derivate dalla riduzione del fondo per la pressione fiscale, per acquistare strumentazioni per la mammografia

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sebbene l'aula avesse previsto per questo punto 5 ore di tempo, è bastato molto meno al Consiglio provinciale per approvare il disegno di legge che modifica le norme in materia di imposte sul reddito delle persone fisiche (Irpef) e gran parte della discussione è stata dedicata all'ordine del giorno di Borga (respinto), che prevedeva di utilizzare una parte delle risorse derivate dalla riduzione del fondo per la pressione fiscale, per acquistare strumentazioni per la mammografia

La proposta di legge allarga a lavoratori autonomi e pensionati gli sgravi, aumenta i punti percentuali di riduzione dell'aliquota e abbassa la soglia che fa scattare l'agevolazione: il reddito annuo non è più 28.000, ma 15.000 euro.

Alessandro Olivi nell'introdurre le norme in discussione, si compie un'operazione di garanzia di maggiore equità e insieme di risparmio. La platea dei beneficiari della riduzione Irpef prevista dallo Stato viene modificata: l'agevolazione scatta per i soggetti con un reddito inferiore a 15.000 (riducendo così il numero dei beneficiari che passa da 200.000 a circa 90.000).

Pubblicità
Pubblicità

L'aliquota della riduzione dell'addizionale regionale Irpef passa da 0,33 a 0,73 punti percentuali. Potranno ususfruire della riduzione anche i soggetti rimasti esclusi dall'interevnto statale, ovvero pensionati e lavori autonomi. Va inoltre segnalato che la modifica dimezza, passando da 14 a 7 milioni di euro, le risorse finanziarie stanziate con la legge finanziaria per lo sgravio Irpef.

L'ordine del giorno di Borga – L'unico ordine del giorno è stato quello proposto da Rodolfo Borga. Il documento (Olivi ha annunciato parere negativo definendola una proposta "astuta") prevedeva di destinare parte delle risorse derivanti dalle riduzioni del fondo per la pressione all'acquisto di nuove strumentazioni diagnostiche per l'esame mammografico da installare presso gli ospedali periferici.

Con 8 voti favorevoli, 19 contrari e 1 astenuto, la proposta è stata respinta. Favorevole alla proposta Borga anche il collega di minoranza Maurizio Fugatti (Lega): "se le vere motivazioni del NO alla mammografia negli ospedali periferici sono, come detto, di natura economica, non si vede perché non si possono destinare i risparmi di questa legge a quella finalità".

Pubblicità
Pubblicità

Contraria all'ordine del giorno di Rodolfo Borga Manuela Bottamedi (Misto) quello della mammografia è un "non problema" perché un'operazione di screening come questa può essere gestita positivamente anche in modo diverso rispetto a quanto fatto fino ad ora. "Qui si usa strumentalmente un tema sanitario molto serio con diverse finalità", ha concluso la consigliera. Non ci sta ad un giudizio che non sia "quello strettamente politico" 

Giacomo Bezzi (FI) ha riportato la discussione sull'ordine del giorno: "onestamente e personalmente credo che nelle valli l'emergenza sanitaria non sia quella della mammografia. Tuttavia", ha aggiunto, "se i soldi si recuperano e se l'esigenza più diffusa è davvero quella della mammografia, facciamo uno sforzo in quella direzione". 

Marino Simoni (Progetto Trentino) ha annunciato voto favorevole alla proposta Borga per ragioni simili a quelle illustrate dal collega Bezzi, così come Filippo Degasperi (5Stelle) che ha sottoscritto la proposta del collega: "ieri abbiamo sprecato una giornata intera se già oggi si dice no alle mammografie negli ospedali periferici, quando l'unico impedimento sembrava essere quello finanziario", ha osservato.

Simili osservazioni ha espresso Claudio Civettini: di che cosa abbiamo parlato ieri? Che accordo abbiamo siglato? Il consigliere della Lega si è detto allibito "a fronte della chiusura della Giunta che praticamente liquida quello di ieri come un esercizio verbale". 

Nerio Giovanazzi (AT) ha espresso considerazioni simili. Il consigliere Gianpiero Passamani (UpT) preannunciando il no all'ordine del giorno di Borga, ha rivalutato il lavoro dell'aula di ieri che ha permesso di arrivare ad un accordo condiviso e allargato, ovvero la stesura delle linee guida di un preciso progetto, nel rispetto delle sedi ospedaliere periferiche.

L'assessora alla salute: Borgonovo Re ha ringraziato Borga per la "generosa" proposta: "ieri si è trovato un punto di mediazione politica sulla questione, all'interno della quale sono riconosciuti e valorizzati i ruoli delle parti, ovvero di Consiglio e Giunta".

In questa linea, dunque, Borgonovo Re ha riaffermato il ruolo dell'Esecutivo, insieme all'onere e all'onore di fare le opportune valutazioni, a tempo debito, in occasione della discussione della finanziaria e all'interno della dialettica della distribuzione delle risorse. Il parere dell'aula: "20 centesimi al giorno non avranno alcun effetto sulla ripresa economica, 7 milioni di euro buttati nel bagno", ha osservato Rodolfo Borga che ha definito inefficace e inutile questa norma, così come quella a suo tempo approvata che prevedeva anzichè 7, 14 milioni di euro. "Un disegno di legge dannoso e assurdo", ha aggiunto e concluso il consigliere della Civica.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento7 ore fa

Incendio Ischia Podetti, semaforo verde per le operazioni di vendemmia e di raccolta della frutta

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

Ville d’Anaunia in sfida: al Parco di Rallo un simpatico torneo a squadre

Rovereto e Vallagarina10 ore fa

“Ciao Willy, avrai un intera comunità che pregherà e si ricorderà di te, buon viaggio” il saluto del Comune di Lavarone

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Piana Rotaliana10 ore fa

A Roverè della Luna un laboratorio di mosaico con l’artista Thomas Belz

Trento11 ore fa

Riapre domani il Lido esterno della piscina di Trento Nord

Italia ed estero11 ore fa

Violenza sui treni: 4 magrebini aggrediscono la capotreno e il macchinista

Trento11 ore fa

Coronavirus: contagi e ricoveri ancora in calo nelle ultime 24 ore in Trentino

Italia ed estero11 ore fa

29 enne austriaca rifiuta un’eredità di 4 miliardi di euro

Rovereto e Vallagarina11 ore fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

Trento12 ore fa

Si rinnova l’appello contro l’abbandono degli animali «Ma non dovevamo lasciarci più?»

Trento12 ore fa

Rissa tra immigrati a Trento, Lega: «Ianeselli incapace di garantire sicurezza»

Politica13 ore fa

Via libera all’accordo Calenda – Renzi: «Abbiamo deciso di provarci»

Rovereto e Vallagarina13 ore fa

Manca poco alla settimana “Serrada Futurista”

Trento13 ore fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza