Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

«Tutta mia la città»: un esperimento di rigenerazione urbana, in via del Suffragio a Trento

La protagonista di questo piccolo esperimento di riattivazione urbana è via del Suffragio – nel centro di Trento – con il suo stretto circondario, che va da Piazza Mostra fino a vicolo del Vò e via S.Marco.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La protagonista di questo piccolo esperimento di riattivazione urbana è via del Suffragio – nel centro di Trento – con il suo stretto circondario, che va da Piazza Mostra fino a vicolo del Vò e via S.Marco.

Fondamentale per la riuscita di questo appuntamento sarà il coinvolgimento di chi la abita e ci lavora, di chi la attraversa o ci vorrà venire nei giorni del Festival.

I tempi e gli stili della narrazione saranno molteplici, così come i linguaggi usati. Il passato, il presente e il futuro insieme, nel tentativo di raccontare ciò che è stata la Contrada Todesca, ciò che è oggi una strada mai diventata quartiere, quello che potrebbe essere, solo con un po’ di fantasia e voglia di condividere in più.

Pubblicità
Pubblicità

“Tutta mia la città…” non è una citazione particolarmente colta. E’ l’inizio del ritornello di un successo dell’Equipe84, che prosegue così: “…un deserto che conosco”. Ed è proprio dalla voglia di riconquistare il desiderio vitale dello stare insieme, di sviluppare nuovi processi comunitari e di sperimantare pratiche di shared space che nasce l’idea di organizzare un Festival in strada. Sharing è parola dai mille significati.

Dal prendersi cura dei beni comuni all’immaginare ipotesi di welfare di prossimità, passando per la riscoperta della socialità di quartiere. Rappresenta oggi la possibile via d’uscita dalla fase storica che potremmo chiamare dell’egoismo metropolitano.

Questo Festival – alla sua prima edizione – è un invito a socializzare con i vicini, a valorizzare le relazioni, a scambiarsi professionalità, esperienze e conoscenze, a promuovere progetti collettivi di interesse comune.

Pubblicità
Pubblicità

Per comprendere al meglio il titolo che proponiamo bisogna andare oltre la semplice analisi grammaticale della parola mia. Non bisogna leggerla esclusivamente come aggettivo possessivo, femminile, singolare, ma addentrarsi nel valore generativo dell’intera frase, che è auspicio di un nascente processo di riappropriazione dello spazio pubblico (e non solo).

Partendo da via del Suffragio, dai suoi portici, dalle sue corti, dalle vetrine dei negozi (quelle illuminate e quelle che potranno ritrovare occupazione), dai giroscale che vorranno diventare di tutti, dagli appartamenti che avranno le porte aperte. Dal rapporto con i quartieri vicini, a cui guardare con attenzione.

“Tutta mia la città…” è una serie di azioni. Verbi che vanno coniugati e associati a soggetti che abbiano voglia di mettersi in gioco nell’affascinante esperimento di rianimare un angolo urbano interessante, nel pieno centro della città di Trento.

”Una città che sia di un uomo solo non è una città.”
– Sofocle, Antigone –

vai al programma del Festival qui

 

  • Pubblicità
    Pubblicità
Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Tragico incidente nella notte a Isera, perde la vita un 21 enne di Avio

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Trento2 giorni fa

Rischia di travolgere i bambini, bloccato dai genitori: «Sono soggetto alla 104, non possono farmi nulla»

Trento5 giorni fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina3 giorni fa

Noriglio in mano alle baby gang e al degrado. La denuncia di Andrea Bertotti

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento6 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

eventi5 giorni fa

Miss Italia: è Eleonora Lepore di San Candido «Miss Schenna»

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento2 giorni fa

Vittoria De Felice contro il PD Trentino: «Partito borghese che non vede i veri problemi della gente»

Trento5 giorni fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Rovereto e Vallagarina5 giorni fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

fashion4 giorni fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Fiemme, Fassa e Cembra2 giorni fa

Miss Italia torna a Moena: la reginetta è Giulia Barberini. Eletta anche la Soreghina 2023

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza