Connect with us
Pubblicità

Trento

Morte Daniza: Trentino a pezzi

Viviamo in un mondo immediato. Non mediato. Manca il tempo per riflettere sui fatti che i social network diffondono a velocità siderale, capillarmente, senza una regia.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Viviamo in un mondo immediato. Non mediato. Manca il tempo per riflettere sui fatti che i social network diffondono a velocità siderale, capillarmente, senza una regia.

Nemmeno un regista di grido avrebbe immaginato una fine così per l'orsa Daniza, incapace di sopravvivere all'anestetico sparato per catturarla e ridurla in cattività.

Pubblicità
Pubblicità

I dubbi sulla necessità dell'operazione restano molti, nonostante la crescente frequenza delle incursioni dell'orsa. Soprattutto è lecito nutrire il dubbio su un punto. La giunta provinciale aveva misurato i rischi mediatici dell'operazione?

La puntura fatale a Daniza è stata praticata in un remoto angolo del Trentino, ma la geografia dei media non conosce la differenza tra valli e città. Le notizie corrono, da sole o accompagnate da commenti, e gli effetti si moltiplicano con andamento esponenziale. L'errore di comunicazione èil vero peccato originale di tutta la vicenda.

Dopo il ferimento del fungaiolo di Pinzolo, in Provincia i nervi saldi hanno ceduto al fascino immortale della demagogia da sceriffi. L'orsa ha ferito uno dei nossi, adesso ci pensiamo noi.

Pubblicità
Pubblicità

La abbattiamo. Anzi, no, la catturiamo. Già a questo punto della storia, il Trentino era diventato agli occhi del mondo un territorio ostile agli orsi, agli animali, alla natura. Ingiustamente, certo. Ma le ragioni servono a poco se Twitter e Facebook diffondono l'immagine opposta.

L'orsa Daniza doveva essere lasciata stare, certo. Ma a prescindere da questo nessuno, fuori dal Trentino, ha saputo che sulle stesse montagne vi sono altri settanta orsi. È diventata un simbolo, un idolo, un totem contro tutti i nemici, veri o presunti, degli animali.

Con tutta la pressione mediatica addosso, a quel punto la Provincia avrebbe dovuto fare due conti. Aveva tutto da perdere nel tirare dritto, il letargo avrebbe presto congelato gli appetiti dell'orsa e le polemiche. Chiaramente la politica avrebbe dovuto dare un indirizzo in tal senso; altrimenti i forestali, che fanno i tecnici, avrebbero lavorato per eseguire l'ordinanza. È il loro lavoro, e così hanno fatto.

Non sono certo loro che devono calcolare le possibili ricadute negative sul turismo di un nuovo passo falso, o le strumentalizzazioni dei nemici dell'autonomia speciale.

Nessuno, nel Palazzo, ha pensato che valesse la pena fermarsi, è prevalsa la voglia di mostrarsi tutti d'un pezzo. Ma è andata male ed è l'immagine del Trentino a essere stata fatta a pezzi.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Le ultime dal Web4 minuti fa

Morto Bruno Bolchi il primo calciatore a comparire sulle figurine Panini

Trento20 minuti fa

Alta Formazione Professionale: al CFP ENAIP di Villazzano, la cerimonia di consegna dei diplomi

Italia ed estero21 minuti fa

Scontri tra tifosi per una partita di calcio: 185 morti in Indonesia – IL VIDEO

Italia ed estero4 ore fa

Anche in Italia le zanzare mutano geneticamente adattandosi ai pesticidi

Trento4 ore fa

Attività motoria e sport nelle scuole, 420 mila euro per il 2022/2023

Trento5 ore fa

Sistemazioni idrauliche e forestali, in campo risorse per 116 milioni di euro in 5 anni

Bolzano5 ore fa

Erano morte dopo un volo di 100 metri: ieri il complicato recupero del mezzo

Italia ed estero5 ore fa

15 chilometri di follia: rapinatore in fuga ruba 3 auto e uccide un ciclista

Arte e Cultura7 ore fa

Da domani la delegazione di Trento a Praga 1 per i vent’anni del gemellaggio

Vita & Famiglia7 ore fa

Festa Nonni. Pro Vita & Famiglia: «Serve Sottosegretario per anziani poveri e soli»

Spettacolo7 ore fa

Blonde: stellare Ana de Armas nelle vesti di Marilyn Monroe

Spettacolo8 ore fa

Don’t Worry Darling: un thriller psicologico dai toni horror

Trento8 ore fa

37° Rapporto sull’occupazione: giovedì 6 ottobre l’evento di presentazione dei dati sul mercato del lavoro in Trentino

Vita & Famiglia8 ore fa

Aborto. Pro Vita & Famiglia: Governo e Regioni facciano come Piemonte

Italia ed estero17 ore fa

Interrotte completamente le forniture di gas russo all’Italia

Trento1 settimana fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto: protesta per le urla alle Fucine, 72 enne massacrato dalla «Baby Gang»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Dopo il nubifragio a Riva del Garda spuntano le tartarughe – IL VIDEO

Trento5 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica6 giorni fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Io la penso così…3 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza