Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Il Conte ancora all’inglese: Norvegia – Italia 0-2

Gli azzurri approdano a Oslo, la città della Norvegia (il cui nome significa Pascolo degli Dei), che con i suoi 600.000 abitanti è una delle capitali più minute d’Europa. 

Pubblicato

-

Gli azzurri approdano a Oslo, la città della Norvegia (il cui nome significa Pascolo degli Dei), che con i suoi 600.000 abitanti è una delle capitali più minute d’Europa. 

E’ la prima partita del gruppo H (15ª edizione) del Campionato Europeo di Francia 2016. L’Italia è stata inserita nel girone insieme alla già citata Norvegia, Croazia, Bulgaria, Azerbaigian e Malta.

Dopo l’amichevole contro l’Olanda, che ha sancito con una vittoria il debutto di Antonio Conte sulla panchina della nazionale, prendono il via le gare ufficiali con il trittico dei punti in palio. Una discreta partita quella giocata la scorsa settimana contro i tulipani al San Nicola di Bari.

Pubblicità
Pubblicità

Reazione d’orgoglio degli azzurri che dovevano cancellare l’indegna cacciata dal mondiale brasiliano. Gli orange non sono sembrati per nulla irreprensibili, ma al contrario un po’ svogliati e con la testa altrove. Orfani di due pedine importanti come Robben e Huntelaar.

Una brutta copia della compagine vista solo qualche mese nel Paese carioca, caratterizzata da intensità di gioco, velocità e ottimo fraseggio. In particolare la difesa di Guus Hiddink, navigato generale, non ha convinto, tagliata nel mezzo come il burro nell’azione che portava in goal Immobile e sul rigore decretato dal direttore di gara con annessa espulsione di Martins Indi, poi trasformato da De Rossi.

Gli scandinavi vengono invece dall’amichevole con i Tre Leoni di Roy Hodgson giocata a Londra nella cattedrale dello Wembley Stadium. Vittoria inglese (1-0) con gol su rigore del neocapitano Wayne Rooney. Nell’occasione la squadra del tecnico norvegese Mathias Hogmo è sembrata fisicamente in palla, diligente in fase difensiva, ma del tutto priva di cifra tecnica in mediana e nel reparto offensivo. Allo “Ullevaal Stadion” tutto esaurito (oltre 25.000 spettatori), Antonio Conte schiera il suo spartito migliore, cioè il 3-5-2.

Pubblicità
Pubblicità

Gigi Buffon tra i pali, Il primo segmento arretrato organizzato da Ranocchia, Bonucci e Astori. La retta intermedia composta dai due esterni larghi Darmian e De Sciglio; Il pacchetto centrale assemblato con la regia di De Rossi e la collaborazione degli incursori Florenzi e Giaccherini.

La linea di fuoco offensiva confezionata da Immobile e da Zaza. Il tecnico barese deve fare a meno dei due Juventini, Chiellini (infortunato) e Marchisio (squalificato). Il coach della Norvegia sceglie invece uno schieramento palesemente coperto ed articolato (4-5-1) che a tratti muta in un più elastico (4-1-4-1).

Arbitro dell’incontro è il Serbo, Milorad Mazic. L’Italia tenta l’assalto alla Fortezza di Oslo dove, per la cronaca d’archivio, gli azzurri non vincono in riva al fiume Akerselva dal lontano 1937: il match amichevole terminò 1-3. Le due contendenti si sono incontrate 13 volte, 6 le vittorie italiche, 3 quelle norvegesi, 4 i pareggi.

Oggi solo 53esima nel ranking Fifa, la compagine scandinava, non attraversa certo il periodo più fiorente della sua storia calcistica. Gli azzurri devono emulare, sportivamente parlando, le gesta leggendarie del passato: quando i vichinghi entravano dal fiordo che fu in seguito battezzato Christiania (l’attuale Oslo) alla conquista della città.

Gli undici di Conte partono subito bene e schiacciano i rossi di Norvegia nella loro metà campo con una discreta personalità, buon possesso palla, apprezzabili combinazioni e pressing alto.

Da annotare sul taccuino del cronista un cross di Darmian che non trova compagni lesti a chiudere in rete, un tiro da fuori di De Sciglio, una conclusione di Florenzi, e un’azione in percussione di Immobile. Al minuto 16 Zaza porta in vantaggio l’Italia (0-1) con un tiro mancino deviato dal difensore Nordtveit che sorprende il portiere Nyland.

Dopo il vantaggio gli azzurri (in maglia bianca per l’occasione) gestiscono agevolmente il vantaggio. I norvegesi dimostrano una buona fisicità, una difesa organizzata ma stentano a tessere trame interessanti sul green, denunciando tutti i limiti tecnici mostrati alla vigilia.

Nella ripresa l’Italia fatica a macinare il gioco ammirato nella prima frazione, cala un poco l’intensità, limitate le rapide ripartenze. Al minuto 62 su un invitante cross di Pasqual (appena subentrato a Darmian) trova il preciso colpo di testa sottomisura di Bonucci per il raddoppio (0-2).

La giovane squadra di Hogmo non riesce a offendere, incapace di imbastire azioni pericolose dalle parti di Buffon che rimane inoperoso, spettatore non pagante per l’intera serata. Nel finale l’Italia dilaga, trovando ampie praterie.

Durante una rapida azione tra le linee, Zaza coglie una traversa. Alcuni minuti dopo l’attaccante del Sassuolo sfiora nuovamente la doppietta personale. Negli ultimi frangenti, meritata passerella per Zaza che lascia il posto a Destro e Florenzi sostituito da Poli.

La partita finisce qui. Dopo due incontri la nuova Italia di Conte raccoglie due vittorie, 4 reti realizzate e 0 subite. Il cammino è lungo ma la truppa sembra aver ritrovato carattere, spirito e misura.

Emanuele Perego  www.emanueleperego.it    www.perego1963.it

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa
    Una possibile alternativa per acquistare casa potrebbe essere l’affitto con riscatto. Negli ultimi anni, la mancanza di liquidità, le garanzie delle banche sempre più stringenti e gli alti tassi di intesse, incidono negativamente sull’acquisto di... The post Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa appeared first on Benessere Economico.
  • Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona
    Dopo i danni subiti dalle associazioni sportive a causa delle restrizioni dovute all’emergenza covid, il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del CdM ha destinato un fondo di 50 milioni per Ssd e Asd. Contributi... The post Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza