Connect with us
Pubblicità

Trento

La Lega Nord protesta: “discriminazioni verso i trentini nelle richieste di alloggi pubblici”

Una conferenza stampa in un luogo insolito, per manifestare il proprio dissenso sull’assegnazione di alloggi pubblici e strutture ai profughi.

Pubblicato

-

Una conferenza stampa in un luogo insolito, per manifestare il proprio dissenso sull’assegnazione di alloggi pubblici e strutture ai profughi.

Così questo pomeriggio la Lega Nord Trentino ha voluto protestare, sottolineando la propria contrarietà a questa decisione, e annunciando l'invio di un documento a tutti i Comuni e le Comunità di Valle su questa tematica.

La Lega Nord rimarca "la necessità e il dovere da parte delle Istituzioni e degli Uffici competenti di assegnare gli alloggi pubblici alle famiglie trentine e italiane bisognose che da tempo sono in lista di attesa, dato che l’Assessora Borgonovo Re ha inviato una lettera agli Enti locali chiedendo di individuare delle strutture per l’accoglimento dei profughi."

PubblicitàPubblicità

Con un atto ispettivo presentato in Provincia dai Consiglieri Maurizio Fugatti e Claudio Civettini, in merito ad alcune segnalazioni pervenute, è stato possibile verificare che nel Comune di Trento vi sono degli immobili occupati da alcuni profughi (oltre all’ostello di Castelfondo e al campo di Marco).

"La Lega Nord fin dall’inizio ha espresso il suo dissenso verso Mare Nostrum, e vedere che oggi vi è un arrivo corposo di profughi, soprattutto quando le famiglie e le aziende trentine vivono la difficoltà quotidiana e molti trentini fanno richiesta di alloggio pubblico, ci sembra davvero fuori luogo" comunica la Lega Nord in un comunicato stampa.

Dove prosegue: "Le poche risorse rimaste devono servire proprio al popolo trentino, alla nostra gente, a ridare impulso all’economia locale e allo sviluppo occupazionale. Invece come sempre siamo testimoni di un buonismo intollerabile da parte del centrosinistra che preferisce aiutare chi non ha contribuito alla nascita e alla crescita della nostra terra."

E conclude: "E’ proprio vero che esiste la discriminazione: ma di fatto nei confronti dei trentini."

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Cucciolo di Orso urtato da un’autovettura, strada chiusa per ore

Pubblicato

-

Nel tardo pomeriggio di ieri un cucciolo di orso, nel tentativo di attraversare la strada provinciale 84 nel tratto che da Vezzano porta verso Padergnone e Calavino è stato urtato da un’autovettura.

Il cucciolo spaventato e disorientato è fuggito e ha fatto perdere le tracce nella vegetazione.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco volontari di Vezzano e i forestali per appurare se nella zona ci fosse anche la mamma.

PubblicitàPubblicità

Per questo la strada provinciale 84 sopra all’abitato di Padergnone è stata così chiusa al traffico dalle 20.00 fino a tarda serata.

Il cucciolo è stato visto correre a fianco della carreggiata più volte.

In zona fino a tarda sera hanno controllato sia i vigili del fuoco che alcune pattuglie della forestale.

Nell’ultima settimana quasi ogni giorno vengono confermati avvistamenti degli orsetti.

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Trento

«Incontri d’impresa»: al via gli eventi e gli incontri promossi dal Tavolo di Imprenditorialità Giovanile

Pubblicato

-

Incontri d’impresa” è un progetto del PAE – Tavolo di Imprenditoria Giovanile che intende realizzare incontri formativi e di network dedicati ai giovani imprenditori del Trentino.

Nel corso degli appuntamenti – che si svolgeranno tra maggio e novembre – verranno affrontate tematiche chiave per il successo delle imprese quali la comunicazione efficace, l’innovazione dei processi aziendali o la riforma del credito cooperativo.

Gli incontri avranno inoltre come obiettivo quello della valorizzazione delle produzioni territoriali di eccellenza e verranno organizzate in alcuni birrifici, cantine e distillerie del Trentino.

PubblicitàPubblicità

Grazie agli incontri organizzati e alla tematiche affrontate (innovazione, comunicazione, finanza, …) i giovani imprenditori coinvolti potranno quindi migliorare le loro conoscenze e capacità di agire in un mondo sempre più competitivo e interconnesso.

Infine, le attività di progetto sono state pensate al fine di massimizzare le occasioni e le opportunità di incontro, di scambio e di networking tra i giovani imprenditori di categorie economiche diverse, anche al fine di generare contaminazioni e scambi di idee e di visoni.

“Abbiamo deciso di realizzare questa serie di incontri”, dice il Presidente del PAE – Tavolo di imprenditoria giovanile Paolo Zanolli, “per promuovere alcune eccellenze del nostro territorio, facendo conoscere i sistemi di produzione delle birre artigianali, delle aziende vinicole, delle distillerie e del Trento Doc. Partendo dalle esperienze imprenditoriali di 4 big del settore verranno poi approfondite tematiche diverse per chi fa impresa, cercando di attraverso alcune testimonianze di innovazione e successo di stimolare il confronto tra i giovani imprenditori delle categorie economiche provinciali.”

 PAE – Tavolo di Imprenditoria Giovanile è uno strumento delle Politiche Giovanili delle Provincia autonoma di Trento che, a differenza dei Piani Giovani di Zona, non raggruppa associazioni e enti in funzione del contesto territoriale ma bensì in funzione di un ambito di riferimento, in questo caso quello economico.

Il Tavolo d’Impresa Giovanile rappresenta infatti i settori economici giovanili dell’Agricoltura, dell’Artigianato, del Turismo, della Cooperazione, dell’Industria e del Terziario e svolge quindi un’importante funzione di luogo privilegiato d’incontro tra i rappresentati delle associazioni imprenditoriali giovanili che, attraverso innovazione e lavoro di rete efficace, vogliono dare sostegno e slancio alla creazione e sviluppo d’impresa.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Grave incidente in tangenziale, due persone gravi al santa Chiara

Pubblicato

-

Grave incidente stamane poco prima delle 6.00 sulla tangenziale di Trento, fra il ponte sull’Adige e quello di Ravina.

All’uscita 4 in direzione sud si sono scontrati un furgone e un’automobile.

I due mezzi sono rimasti bloccati al centro della carreggiata paralizzando il traffico su tutta la tangenziale e nelle zone limitrofe.

Pubblicità
Pubblicità

Il traffico è stato deviato con uscita obbligatoria cinque, quella della motorizzazione 

Sul luogo dell’incidente sono arrivate due ambulanze di Trentino Emergenza che hanno trasferito in codice rosso al santa Chiara di Trento un ragazzo di 19 anni e un uomo di 33.

Successivamente un secondo incidente in tangenziale alle 7.20, anche se lieve, ha creato ulteriori disagi.

Code e rallentamenti si sono registrati in entrambe le direzioni e hanno coinvolto anche tutta la viabilità limitrofa per la città per circa 3 ore. (foto)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza