Connect with us
Pubblicità

Trento

Legge omofobia: ritorno al medio evo Trentino

Settembre chiude le porte all’estate e le apre all’autunno. L’estate 2014 non lascia ricordi di caldo insopportabile o di sole cocente, ma lascia l’amaro in bocca del nostro risveglio improvviso: l’immagine del Trentino solidale, efficiente, avanguardia di senso civico sta perdendo colore, diventa sempre più sfocata a ritmo sempre più veloce.

Pubblicato

-

Settembre chiude le porte all’estate e le apre all’autunno. L’estate 2014 non lascia ricordi di caldo insopportabile o di sole cocente, ma lascia l’amaro in bocca del nostro risveglio improvviso: l’immagine del Trentino solidale, efficiente, avanguardia di senso civico sta perdendo colore, diventa sempre più sfocata a ritmo sempre più veloce.

Era il 16 luglio di questa piovosa estate quando i Comitati Trentini, che alle elezioni europee del 25 maggio hanno sostenuto la lista l’Altra Europa con Tsipras, hanno denunciato un grave episodio di discriminazione omofobica avvenuto presso la scuola paritaria Sacro Cuore di Trento, dove una docente con contratto terminato ha visto negarsi il rinnovo dello stesso per non aver voluto dichiarare il suo orientamento sessuale.

Pubblicità
Pubblicità

E’ appena di qualche giorno la notizia che PATT e UPT bloccano la legge contro l’omofobia in discussione presso il Consiglio Provinciale. 

Si contestano: l’introduzione di tematiche relative alla lotta contro l’omofobia nelle offerte formative destinate agli studenti trentini, l’istituzione di canali lavorativi privilegiati per chi subisce discriminazioni omofobiche sul posto di lavoro, l’attivazione, da parte della Provincia di Trento, di iniziative finalizzate a sensibilizzare e informare l’opinione pubblica sulla legge.

Gli attivisti dei Comitati Trentini per Tsipras hanno organizzato giovedì pomeriggio una conferenza stampa per rendere nota la loro presa di posizione a riguardo.

Pubblicità
Pubblicità

Paolo Perini, responsabile dei rapporti con la stampa per i Comitati, ha dichiarato che ritengono fondamentale introdurre nell'ambito dell'educazione all'affettività destinata agli studenti trentini, a cominciare dai primi anni del primo ciclo di istruzione, anche tematiche relative ai diversi orientamenti sessuali, così come ritengono importante che la provincia si impegni a compiere azioni di sensibilizzazione contro l'omofobia e a realizzare azioni mirate all’informazione sulla legge attraverso campagne rivolte a tutte le cittadine e a tutti i cittadini trentini.

Del resto un’educazione alla discriminazione, qualunque essa sia, sarebbe inconciliabile con la nostra Costituzione o, meglio, con ciò che ancora resta della nostra Costituzione.

Il dibattito politico, dunque, si arricchisce della presenza di un nuovo soggetto, che nasce a partire dal successo elettorale delle europee di maggio.

L’Altra Europa con Tsipras ha infatti portato al Parlamento Europeo tre deputati eletti superando lo sbarramento con una lista costruita a partire da un appello lanciato a gennaio da sei intellettuali, Andrea Camilleri, Paolo Flores D’Arcais, Luciano Gallino, Marco Revelli, Barbara Spinelli, Guido Viale.

Il risultato è interessante perché si tratta di una lista che si propone come alternativa alle logiche che hanno governato la politica fino ad oggi.

E’ priva di leader ed ha l’obiettivo di raccogliere espressioni della società impegnata: esponenti di associazioni e movimenti, esponenti di partiti che hanno sottoscritto il manifesto, esponenti di comitati territoriali che si costituiscono, sempre più frequentemente, per condurre battaglie significative dal punto di vista sociale, politico, ambientale.

Dopo le elezioni europee i Comitati continuano il loro impegno politico traducendo in azioni politiche nel contesto locale i punti salienti del manifesto e del programma della lista Tsipras, fondati essenzialmente su un’opposizione alle politiche neoliberiste e all’austerità in campo economico.

Gli attivisti trentini scrivono nel documento lasciato giovedì ai giornalisti “Lo slogan usato nella nostra campagna elettorale PRIMA LE PERSONE, non è solo uno slogan ma il fulcro del nostro discorso politico che non si è chiuso con le elezioni europee, ma continua sui territorio coinvolgendo diversi cittadini e diverse cittadine, oltre che esponenti dei partiti che hanno aderito al manifesto della lista Tsipras e che si collocano alla sinistra dell'attuale PD. Per noi la legge va sostenuta e approvata così come proposta con il contributo di arcigay arcilesbica e di Mattia Civico".

La conferenza stampa di giovedì ha visto seduti al tavolo dei relatori rappresentanti della cosiddetta società civile e rappresentanti dei partiti che hanno sottoscritto il manifesto per la lista l’Altra Europa con Tsipras e che si stanno impegnando attivamente nella co-costruzione di un soggetto politico nuovo.

Ci capiterà, quindi, sempre più spesso di vedere a Trento esponenti di Sinistra Ecologia e Libertà e del partito di Rifondazione Comunista impegnati in manifestazioni ed azioni politiche progettate insieme all’interno dei Comitati di cui fanno parte.

Il tema della lotta contro l’omofobia unisce diverse componenti della sinistra a sinistra del PD e nella conferenza stampa è emersa la volontà determinata a continuare la battaglia nel sostenere una legge equilibrata e giusta, che pone le relazioni umane al disopra dei singoli soggetti e del loro orientamento sessuale, mentre assolutamente contestabile appaiono le dichiarazioni di chi, come Baratter, fa ricorso alle inopportune parole del Vescovo di Trento sul tema dell’omosessualità e sull’importanza di non approvare la legge.

Baratter fa riferimento alle parole del vescovo per giustificare la presa di posizione di chi avrebbe l’obbligo, come partito, di rispettare il proprio statuto elaborato considerando le radici cattoliche dello stesso partito.

Con ciò evidentemente Baratter dichiara di aver dimenticato quei capitoli dei libri di storia in cui studiavamo che il potere temporale e il potere spirituale sono distinti e gestiti da sovranità differenti e non intersecantesi: la chiesa e la repubblica laica.

Ma non facciamo in tempo a commentare le dichiarazioni di Baratter, ignorando per compassione quelle di Civettini sui libri di testo adottati nelle scuole (qualcuno gli spieghi che la scelta dei libri di testo prevede relazioni dei docenti proponenti motivanti le ragioni della scelta in un confronto in consiglio di classe con i rappresentanti dei genitori e l’approvazione definitiva del Consiglio delle Istituzioni) che l’assessora alla cultura del comune di Lavis censura uno spettacolo per la presenza di un bacio saffico.

La cultura, dunque, sottomessa al pregiudizio e schiava dell’ignoranza politica e scientifica in un ritorno ad epoche di oscurantismo medioevale in una terra che una volta, diciotto anni fa, quando mi sono trasferita qui lasciandomi adottare, mi appariva un’isola felice, esempio di efficienza dei servizi per i cittadini e di alto senso civico, diffuso ad ogni livello della società.

Ho sbagliato a giudicare allora o, negli stessi giorni in cui si celebra l’autonomia nell’anniversario dell’accordo De Gasperi – Gruber, celebriamo di fatto il declino della società autonoma e la degenerazione della stessa autonomia ormai scaduta a furbesca tutela di privilegi di casta e di istanze localiste?

anterfra@gmail.com

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]

Categorie

di tendenza