Connect with us
Pubblicità

Trento

Venezia71. L’ironia di Andersson e un Pasolini a metà

Svedese, settant’anni, regista da almeno quaranta, ma i suoi film si contano sulle dita di una mano. Decisamente più prolifico nel campo della pubblicità (ha firmato più di 400 spot) Roy Andersson porta a Venezia71, una pellicola sorprendente e fuori dagli schemi, come si nota già dal titolo: En duva satt på en gren och funderade på tillvaron (tr. Un piccione seduto su un ramo riflette sull’esistenza). 

Pubblicato

-

Svedese, settant’anni, regista da almeno quaranta, ma i suoi film si contano sulle dita di una mano. Decisamente più prolifico nel campo della pubblicità (ha firmato più di 400 spot) Roy Andersson porta a Venezia71, una pellicola sorprendente e fuori dagli schemi, come si nota già dal titolo: En duva satt på en gren och funderade på tillvaron (tr. Un piccione seduto su un ramo riflette sull’esistenza). 

Poco più di cento minuti racchiusi in sole trentanove inquadrature, fisse. La macchina da presa rimane lì, ferma immobile e gli attori si muovono all’interno di quadri che si susseguono e, a volte, vengono riproposti. Come succedeva nel cinema delle origini che, a differenza di quello attuale di Andersson, era muto e in bianco e nero.

E se due sgangherati venditori (con il regista nella foto di Riccardo Giuliani) si trascinano stancamente proponendo ai negozianti il loro triste campionario di scherzetti di carnevale (denti extralong di Dracula e il sacchetto che ride, tra gli evergreen), in un bar di Goteborg si ricordano antichi fasti, mentre un agente di sicurezza si presenta ad appuntamenti che sfumano ogni volta per qualche ignoto malinteso.

Pubblicità
Pubblicità

Episodi unici e slegati alternati ad altri, invece, concatenati fra loro, con il ripetersi di situazioni e battute: “Sono contento che vada tutto bene”. Quadri di ironica bellezza avvolta in una fotografia perlata e delicata. Quadri dove una spietata realtà si incontra e scontra con la dolcezza della sconfitta, unica vera protagonista.

Un’impresa audace quella del regista scandinavo dal risultato per nulla scontato. Cinema con la C maiuscola, punto. Per molti il miglior film in Concorso visto ad oggi. E non a torto.

Riuscito a metà, invece, uno dei film più attesi in questa edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, ovvero Pasolini di Abel Ferrara, il regista newyorkese dal nome italiano ereditato dal nonno, sbarcato a Venezia con una pellicola in cui ripercorre l’ultimo giorno di vita dello scrittore e poeta.

Pubblicità
Pubblicità

Delude nella sceneggiatura, poco attraente e nell’impalcatura di un racconto senza vigore. Delude per una descrizione scialba di un personaggio come Pier Paolo Pasolini, tanto essenziale da non aver bisogno d’altro che del suo nome per il titolo. Tanto coraggioso in quel “Le mie esperienze, le pago si persona” da meritare una dedica più appassionata. L’ennesima ricostruzione del suo assassinio ce li saremmo risparmiati.

Riuscito a metà, si diceva. Sì perché è innegabile la piacevolezza regalata da alcuni tocchi registici, quali le delicate dissolvenze che mescolano l’autore con i personaggi delle sue opere e i movimenti della macchina da presa, perforante nei primissimi piani e vivace nelle inquadrature d’insieme. C

Pubblicità
Pubblicità

onvince, decisamente, la fotografia virata al bruno, che mette lo spettatore, idealmente, dietro le lenti castane degli occhiali dello scrittore e gli mostra il mondo visto da lì. Standing ovation, senza discussione, per Willem Dafoe, un Pasolini perfetto, nel volto e nella profondità. Superlativo. 

Emanuela Macrì – critica cinematografica

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza