Connect with us
Pubblicità

Trento

Il premio Degasperi a Romano Prodi

Il Premio Degasperi, intitolato ai "Costruttori d'Europa", è stato consegnato oggi, nell'ambito della Giornata dell'Autonomia, al presidente emerito del Consiglio italiano, già presidente della Commissione europea, Romano Prodi.

Pubblicato

-

Il Premio Degasperi, intitolato ai "Costruttori d'Europa", è stato consegnato oggi, nell'ambito della Giornata dell'Autonomia, al presidente emerito del Consiglio italiano, già presidente della Commissione europea, Romano Prodi.

La cerimonia, apertasi con gli interventi del presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti, del presidente del Consiglio delle Autonomie Paride Gianmoena e del presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi, ha avuto luogo nella Sala Depero del palazzo della Provincia, alla presenza di numerose autorità.

La giuria della sesta edizione del Premio internazionale ha deciso all'unanimità di conferire il premio a Romani Prodi – che, come ricordato dal presidente Rossi, ha sempre "accompagnato" questa manifestazione, fin dalla sua prima edizione, quando il premio venne consegnato a Helmut Kohl – in virtù del suo essere "uno dei politici italiani più appassionatamente coinvolti nel lavoro di costruzione dell'Europa, sia come uomo di studi, sia come uomo politico impegnato in vari ruoli di alta responsabilità".

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente Prodi, accompagnato dalla consorte Flavia Franzoni, è arrivato a Trento in prima mattinata, ed è stato accolto nel palazzo della Provincia dal presidente della Provincia autonoma Ugo Rossi.

Attorno alle 10.30 ha incontrato i giornalisti nel corso di una breve conferenza stampa, dove ha risposto ad alcune domande relative all'attualità del pensiero di Degasperi e delle Autonomie, compresa quella del Trentino, al percorso dell'Europa, che ancora si dibatte nella stretta della crisi economica, e alle crisi che si manifestano ai suoi confini, in particolare quella dell'Ucraina.

Quindi, alle 11, in sala Depero, l'inizio della cerimonia vera e propria, moderata dal capufficio stampa della Provincia Giampaolo Pedrotti, con la proiezione di un video, "E se…", realizzato dalla Consulta provinciale degli studenti.

Pubblicità
Pubblicità

Quindi i discorsi pronunciati dalle autorità provinciali, Bruno Dorigatti, Paride Gianmoena e Ugo Rossi. Dorigatti in particolare ha ricordato come l'avanzare di uno spirito neocentralista sia contrario ai valori che alimentarono il Patto Degasperi-Gruber e la stessa costruzione europea, nel quale quello storico accordo va inserito, e ha messo in guardia dalla tentazione di sacrificare il disegno autonomista e federalista sull'altare della retorica della lotta agli sprechi, pur condividendo il Trentino l'obiettivo di risanare i conti dello Stato.

Gianmoena ha ricordato a sua volta che l’Europa è sempre più protagonista in ogni ambito, legislativo, economico e sociale, anche con riferimento all'operato degli enti locali, e ha brevemente illustrato i contenuti della Carta europea dell’Autonomia locale, il documento fondamentale che elenca diritti e doveri degli enti territoriali. 

Rossi infine ha parlato della necessità di considerare questa giornata una vera e propria festa dell'Autonomia, pur nella consapevolezza del momento difficile che in particolare le Autonomie speciali stanno attraversando, una festa "da celebrare per un motivo che ci sembra ancora più chiaro in questo 2014, in cui ricorre il centenario dello scoppio della Grande Guerra. Perché l'Autonomia rappresenta realmente, anche alla luce di quegli eventi, una festa della ragione, in contrasto ai deliri nazionalistici, ma anche alle chiusure etniche, che hanno insanguinato più volte l'Europa"

E' seguita quindi la laudatio di Romano Prodi, affidata al professor Paolo Pombeni, e quindi la consegna del riconoscimento.

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza