Martedì, 24 Settembre 2013 18:26

I giorni della vendemmia apre le «Serate in forma di Cinema» - 29° edizione 2013 - 2014

Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Roberto Conci


Da domani mercoledì 25 settembre 2013 riparte puntuale la rassegna cinematografica  “Serate in forma di Cinema”  giunta quest’anno alla 29° edizione 2013 – 2014. Il consueto appuntamento è il mercoledì alle ore 19.40 al Modena e il giovedì alle ore 18.00 e 21.00 al Vittoria.
 
La pellicola d’apertura della rassegna è “I giorni della vendemmia”  film d'autore che dopo 25 festival internazionali, l'ottenimento dell'Interesse Culturale Nazionale da parte del MiBAC, la partenza timida con 3 copie nelle sale emiliane, sta continuando a girare da più di un anno nei cinema di tutt'Italia grazie al consenso di pubblico e critica. 
 
Un risultato ancor più sorprendente se si pensa che il film è stato realizzato da un gruppo di professionisti under 26, senza alcun contributo pubblico ed è un'opera prima sia per il giovane regista Marco Righi che per la piccola Ierà di Simona Malagoli che l'ha prodotto e distribuito.
 
In programma abbiamo un ricco menù per gli appasionati di cinema  per un totale di 12 film che includono in questa prima parte della rassegna pellicole passate quasi inosservate per la loro uscita estiva Tra le proposte più interessanti il nuovo film del regista di culto Terrence Malick “To the Wonder”; “Stoker” il film che segna il debutto americano di Chan-Wook Park, regista conosciuto principalmente per la “trilogia della vendetta” (tra cui l'acclamatissimo  Oldboy); “Royal Affair” film danese vincitore di due premi a Berlino 2013 (Miglior sceneggiatura e Miglior attore a Mads Mikkelsen,già Miglior attore a Cannes 2012  per il film “Il sospetto”) e candidato ai Golden Globes e all’Oscar come Miglior Film straniero; “Il fondamentalista riluttante” film di Mira Nair, adattato dall’omonimo bestseller firmato Mohsin Amid, che ha inaugurato la Mostra del cinema di Venezia nel 2012; “Doppio Gioco - 
 
La verità si nasconde nell'ombra” dal regista inglese James Marsh, Oscar per il documentario Man of Wire, porta sul grande schermo una spy-story sull’Ira.
 
Leggi altri articoli della rubrica "News dal Trentino"
Meteo a cura di www.meteotrentino.it
meteo

Arte e Cultura

Il grido delle donne per non dimenticare

di Alessandra Corrente

Il grido delle donne per non dimenticare John, cronista di guerra di un giornale tedesco, venne mandato a documentare il dramma che si stava consumando nella guerra dei Balcani(1992-1995).

La fata sapiente

di Garavelli Mario

La fata sapiente Poi, un giorno scopri per caso un'alchimista vera, in carne e ossa, che si nasconde dietro i panni di una donna come tante, che quasi si schermisce a parlarti. 

Una vita per decostruire. E (ri)costruire

di Emanuela Macrì

Una vita per decostruire. E (ri)costruire Ci vuole una vita per costruire un vita. E a volte può sembrare che non basti neppure. Perché bisogna sapersi fermare, indagare e indagarsi, guardarsi e scandagliare. Comprendersi è un processo complesso ma spesso, anzi sempre, un passaggio obbligato verso l’equilibrio. Bisogna sapersi fermare per decostruire e ripartire da lì per poter continuare a costruire. 

Francesco Baracca, il cavaliere esistente

di Garavelli Mario

Francesco Baracca, il cavaliere esistente Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni: “Nel segno del Cavallino Rampante”. Breve e intensa vita dell’asso dell’aviazione italiana Francesco Baracca. A Trento fino al 12 aprile 2015.


 

Musica e Spettacolo

Paolo Fresu e Gianluca Petrella raccontano la musica al Muse

di Redazione Trento

Paolo Fresu e Gianluca Petrella raccontano la musica al Muse Raccontare l'astronomia e i misteri dell'Universo attraverso il potere evocativo e sempre nuovo della musica, grazie all’estro di due nomi d’eccezione del panorama jazz internazionale, Paolo Fresu e Gianluca Petrella.

Cineworld Trento