Menù principale

Gian Piero Robbi

 

Festa dell’Uva: Perché la Valle di Cembra non può diventare la Napa Valley trentina? – di *Michael Moser

Settembre sta lentamente volgendo al termine e, con esso, anche il periodo di raccolta per i viticoltori della Valle di Cembra. Come ogni anno si presenta puntuale l’appuntamento con la Festa dell’Uva, un carnevale in settembre dedicato all’uva che quest’anno giunge alla sua 60° edizione. Nel corso del weekend si susseguiranno manifestazioni artistiche, culturali, sportive, turistiche ed enogastronomiche. Leggi ancora


Ceta in Senato il 26 settembre, AGIRE: “Si approvi subito la mozione delle minoranze.”

(Fonte: Agire – Ufficio Stampa e Comunicazione) Il Senato della Repubblica non cessa mai di sorprendere: dopo la figuraccia sullo ius soli, è giunta notizia che ci sarà l’ennesima accelerazione sul CETA; l’approvazione finale dell’Accordo con il Canada potrebbe essere imminente in quanto il giorno 26 settembre 2017 riprenderà la discussione in aula. Leggi ancora


Lavoro: questione di equità, trentina disabile non trova lavoro dal 2015, i richiedenti asilo si.

“Anna” (nome di fantasia che usiamo per tutelare la signora che si è rivolta al nostro giornale, grazie anche alla segnalazione della Lega Nord del Trentino) è una signora di mezza età, affetta da invalidità superiore al 70%, iscritta di conseguenza alle liste speciali per accedere al lavoro. Leggi ancora


Il piccolo informale chiosco Big Fish lascerà il posto ad un bar del costo di 400 mila euro

Good bye little Big Fish! Al tuo posto arriva un bar da 400 mila euro…Leggi ancora


Richiedenti asilo, Binelli (AGIRE): «A rischio le espulsioni: PATT e PD si vergognino!»

Confermato il nono sciopero consecutivo della magistratura onoraria, dopo che il 15 agosto 2017 è entrata in vigore la riforma del Guardasigilli Andrea Orlando (PD); si sperava che la situazione si risolvesse, ma i signori del centro-sinistra anziché darsi una mossa preferiscono girarsi i pollici magari fino al giorno in cui l’Europa esaminerà questa pessima riforma (il prossimo 22 novembre). E se ci saranno delle sanzioni ovviamente pagheranno i contribuenti, non sicuramente i colpevoli di questo caos. Leggi ancora


Scuola materna di Cembra: intervenire per salvaguardare i bambini. – di *Michael Moser

Egregio Direttore,

Settembre è iniziato e, con esso, anche l’anno scolastico dei bambini trentini nelle scuole materne. Il presidente (e assessore all’istruzione) Rossi non ha perso tempo e si è recato, come da tradizione, nelle scuole d’infanzia di Trento, S. Michele e Malè per augurare un buon inizio di anno scolastico.

Nel frattempo un’altra scuola materna stava attendendo delle risposte, risposte che tardano ad arrivare dal 21 luglio (giorno in cui il coordinatore politico di AGIRE, Claudio Cia, ha presentato un’interrogazione provinciale sull’organizzazione della scuola materna di Cembra).

Infatti negli ultimi mesi la situazione della scuola materna di Cembra non è affatto migliorata: i problemi di infiltrazioni di acqua nelle aule e quelli relativi all’inadeguatezza degli impianti di scarico persistono.

Oltre a ciò, come evidenziato anche dall’interrogazione, la capienza massima di persone che possono essere presenti all’interno dell’edificio è già stata superata e questo costringerà la scuola d’infanzia a negare l’iscrizione anticipata per i bambini nati nei mesi da febbraio ad aprile del 2015.

Infine sembra che sia stata stilata una lista di bambini che avranno diritto a dormire nella scuola materna lasciando esclusi quelli che non compariranno all’interno della stessa.

Noi di AGIRE per il Trentino crediamo che questa non sia una situazione accettabile né per i bambini né per le persone che lavorano all’interno della struttura e vogliamo ricordare al presidente Rossi che non esistono bambini di serie A e di serie B ma solamente bambini che hanno diritto di divertirsi e di imparare (e anche di dormire, qualora lo necessitino).

Per questo motivo chiediamo che si intervenga al più presto per risolvere i problemi della scuola materna di Cembra e invitiamo il presidente Rossi a visitare l’istituto cosicché anche lui possa verificare le sue condizioni.

Michael Moser – *Coordinatore di AGIRE per il Trentino, Valle di Cembra


Sciopero dei Treni, AGIRE: “Non abbandoniamo i nostri lavoratori.”

Oggi è previsto lo sciopero del personale di Trenitalia circolanti tra Brennero a Verona: per 8 ore i capitreno protesteranno contro le recenti aggressioni subite durante lo svolgimento delle loro mansioni lavorative. Saranno garantiti comunque i servizi minimi. Leggi ancora


Riva Ligure: si abbattono le barriere architettoniche grazie al PEBA

Buone notizie da Riva Ligure dove il consiglio comunale ha approvato il PEBA. Ma che cos’è? PEBA è l’acronimo di Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche ovvero, uno strumento che ha come fine quello di eliminare le barriere architettoniche negli edifici e spazi pubblici che deve monitorare ma anche pianificare e coordinare i dovuti interventi che rendano i luoghi accessibili. E la Giunta Comunale di Riva Ligure ha deciso di inserire nel bilancio le risorse necessarie ad attuare il Piano. Leggi ancora


Giornata dell’Autonomia, AGIRE: «Torniamo ad avere rispetto per noi stessi»

Oggi festeggiamo la Giornata dell’Autonomia, in memoria del giorno in cui nel lontano 1946 Alcide De Gasperi e Karl Gruber firmarono l’accordo di Parigi nel quale venne riconosciuta (e non concessa) la nostra autonomia. Leggi ancora


Parco Adamello Brenta, AGIRE provoca Masè: «Al suo posto ci vorrebbe Michele Corti!»

Dopo giorni e giorni di silenzio stampa, finalmente è giunta la replica del Presidente del Parco Adamello Brenta Joseph Masè alle accuse dell’ex direttore Silvio Bartolomei. Dalla sua lettera non emerge granché se non la solita filastrocca di chi in Trentino, rivestendo una posizione di potere, è abituato ad essere continuamente osannato da tutti. Leggi ancora


«Vaccinare Informati», oggi a Predazzo genitori in piazza

Oggi, Lunedì 4 settembre 2017, i genitori della Val di Fiemme e Val di Fassa  dell’associazione “Vaccinare Informati“, saranno presenti ad una manifestazione in Piazza Santi Filippo e Giacomo, a partire dalle ore 17.00, in occasione della riunione del Consiglio della Salute, a cui parteciperanno autorità locali e provinciali. Leggi ancora


Esclusione dei disabili da alcune scuole: una condizione inaccettabile

Quella di cui vi parlo oggi è una vicenda che ha dell’incredibile. Sto parlando di quella scuola svizzera di Milano che è passata alla cronaca per aver scandalizzato il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli e il sindaco di Milano Beppe Sala in quanto da regolamento non accetta i disabili. Leggi ancora


Campania: buone notizie per i disabili che avranno un Garante “dedicato”

Buone notizie per i disabili della Campania che avranno un Garante “dedicato”. Era ora, finalmente siamo arrivati a questo punto di svolta importante a cui anche le altre regioni, Trentino in testa, dovrebbero omologarsi. Questa del garante dedicato è una figura importantissima. Infatti, si parla spesso di garante dei minori, garante dei detenuti, garante della privacy ecc. Leggi ancora


Casa Sebastiano (Coredo), una struttura specializzata per i Disturbi dello Spettro Autistico

Oggi vi parlo di una realtà molto bella, uno dei rari esempi in cui il connubio tra privato e pubblico ha funzionato alla grande. Sto parlando di Casa Sebastiano, una struttura all’avanguardia per persone con Disturbi dello Spettro Autistico. Leggi ancora


Life Ursus – Wolfalps, AGIRE: «Alto Adige sempre tre passi davanti a noi.»

Con un colpo di scena, l’Alto Adige ha deciso di abbandonare i progetti sugli orsi e sui lupi affermando chiaramente che sono allo sbando più totale. Leggi ancora


Massima inclusione nei confronti delle persone Disabili ? Direi proprio di no, anzi… – di Gian Piero Robbi

Il 24 agosto scorso, su ‘La Voce del Trentino‘, ha scatenato dure reazioni (anche nei miei confronti) l’articolo In Islanda si ‘abbattono’ i bambini Down prima che vengano al mondo. In quel pezzo, in estrema sintesi, ho criticato quanto sta avvenendo nell’Isola europea: lì, infatti, si stima che si diano alla luce appena 2 bambini all’anno con la Sindrome di Down. Leggi ancora


Parco De Barbieri di Mezzocorona: arriva finalmente l’altalena per disabili. Non grazie alla Provincia! – di Gian Piero Robbi

Egregio Direttore,

finalmente dopo tanto tempo è stata istallata e anche aperta nel parco De Barbieri di Mezzocorona, un’altalena adatta anche ai bambini disabili. Un lavoro che è costato alle casse del Comune poco più di quattromila euro, spesa che avrebbe dovuto essere sostenuta in parte dalla Provincia, la quale per ben un anno ha fatto scena muta. Leggi ancora


Civitavecchia: ai disabili è precluso l’accesso alla spiaggia

L’estate è il periodo in cui a tutti, chi più chi meno, si risveglia la voglia di vacanza, di stare sulla spiaggia in totale relax. Voglia di mare, tutti desiderano andarci almeno per qualche giorno ogni anno, ma non tutti possono. Perché? Siamo in estate, alcuni potranno andare in ferie e altri no, alcuni potranno andare al mare e altri no. E a farne le spese sono sempre i disabili, come al solito. Leggi ancora


Non passa il PGTIS a Levico, Alberto Giacomoni (AGIRE): «maggioranza rimandata a settembre, anzi bocciata!»

Venerdì 25 agosto sono scaduti i termini per l’approvazione del piano regolatore per il centro storico di Levico e per il patrimonio edilizio montano.

Venerdì nero per la maggioranza – ci dice Alberto Giacomoni, coordinatore per Levico Terme di Agire per il Trentino -: sconfitta non solo politica ma anche tecnica. La tormentata vicenda per l’approvazione ha messo a dura prova la tenuta politica della coalizione di governo comunale: prima la disertazione di un consiglio comunale convocato dalle minoranze, poi l’uscita della consigliera Piazza dalla maggioranza ed a seguire incompatibilità dichiarate o dubitate di alcuni consiglieri...”

Non si è riusciti né ad approvare il PGTIS e nemmeno a richiedere la nomina di un commissario ad acta al quale demandare l’approvazione. Sconfitta politica dunque – continua Giacomoni -, con qualche evidente imbarazzo per i partiti che supportano l’attuale coalizione: UPT, PD e PATT raggruppamento che vanta, dopo l’uscita di Rossella Piazza, 11 consiglieri su 18.”

Non è una bella pubblicità in vista delle elezioni provinciali 2018… Secondo Giacomoni però è anche una sconfitta tecnica. Tralasciamo gli equilibrismi normativi che hanno permesso di mantenere in essere un iter di approvazione partito nel 2013; si ricorda anche che la PAT ha presentato 18 pagine di osservazioni critiche al riguardo.

Abbiamo raccolto molte critiche da parte di professionisti che hanno visionato la bozza del piano regolatore del centro storico. Ci hanno chiesto: perché nella stesura del PGTIS non si è cercato di semplificare la normativa? Non era sufficiente introdurre degli adeguamenti sul vigente PGTIS secondo le recenti normative provinciali?

I cittadini hanno come l’impressione, non solo a Levico evidentemente, che ci sia un distacco tra chi predispone le norme (amministratori e funzionari pubblici) e il cittadino ultimo destinatario (o vittima?) di dette norme. Semplificazione e sburocratizzazione: questi punti dovrebbero essere tenuti in considerazione nella stesura del PGTIS.”

“Anche se ci rendiamo conto che tali problematiche interessano a pochi, almeno fintantoché non si deve effettuare un lavoro di ristrutturazione in centro storico…

A proposito di competenze e incompatibilità – ha concluso Alberto Giacomoni -, avremmo una domanda da porre al lettore: quanti metri cubi misura un appartamento di 100 metri quadri lordi (privo di terrazze, balconi e locali accessori) a Levico? Per facilitare la risposta ci basta la formula.

Potrebbe essere una delle domande da porre ai consiglieri dalle Iene, se qualcuno le chiamasse ad assistere ad un consiglio comunale di Levico…


Sciopero esami, Cia (AGIRE): «Non siano gli studenti a pagare le colpe della politica.»

È notizia confermata che anche a Trento si terrà lo sciopero degli esami autunnali contro il blocco degli scatti stipendiali dei docenti universitari. Nonostante il cauto ottimismo del Rettore Paolo Collini, anche nel nostro capoluogo si prevedono evidenti disagi: infatti, non sarà possibile sapere con certezza se gli appelli si svolgeranno in maniera regolare fino al giorno dell’esame. Leggi ancora