Menù principale

Alfonso Norelli

 

Trento, anziano trova topo morto nella confezione di semi

Un anziano che aveva acquistato dei semi di zucca a Trento si è ritrovato un topolino morto dentro alla confezione. Il Nucleo Antisofisticazioni dei carabinieri ha denunciato la ditta che ha confezionato il prodotto, rea di non avere adoperato gli opportuni filtri per escludere corpi estranei durante il meccanismo di imbustamento. Leggi ancora


Incendio Arco, il sindaco ordina agli sfollati di pagare lo smaltimento rifiuti

Con un’ordinanza del sindaco di Arco, Alessandro Betta, il comune ha ordinato agli sfollati di pagare lo smaltimento dei rifiuti raccolti e stoccati presso il cantiere comunale dopo il terribile incendio del 29 settembreLeggi ancora


Due romeni feriti a Roncafort

Trento nord: Rom si picchiano a sangue alla festa in baracca

Festa alcolica nelle baracche tra Gardolo e Roncafort, nella zona nord di Trento, dove alcuni romeni rom erano convenuti per celebrare una allegra serata. A quanto pare, forse per delle avances troppo insistenti a una donna, senza dubbio a causa anche dell’alterazione alcolica, è scoppiata una rissa tra due giovani di 22 e 34 anni. Leggi ancora


Una vicina sventa il colpo urlando

Povo, i ladri rubano un’auto dopo due tentati furti in casa

Due tentativi di furto in prima serata, uno sventato e uno andato parzialmente a segno, a Povo, sopra la collina intorno a Trento. L’evento non è una novità e potrebbe trattarsi degli stessi ladri che sono tornati a prendere di mira le zone collinari poco prima dell’ora di cena.  Leggi ancora


Trento: rubato l’incasso del ristorante, ladri invisibili

Nessuno si è accorto di nulla e i 300 euro dell’incasso serale della pizzeria si sono volatilizzati senza capire come e chi li abbia potuti rubare. E’ accaduto a Trento nella centrale piazza Centa dove si trova il ristorante Nuova Castelli.  Leggi ancora


Al PalaTrento battuta Monza 3-0, ora le Final Four contro Perugia

Volley, la Diatec si riscatta con la qualificazione alle semifinali di Coppa Italia

Per la nona stagione consecutiva (l’undicesima assoluta) la Diatec Trentino sarà fra le protagoniste della Final Four di Coppa Italia. La certezza della presenza nel weekend di fine gennaio, che assegnerà l’edizione numero 40 del trofeo nazionale (sede di gioco ancora da definire), è arrivata stasera grazie al perentorio successo sulla Gi Group Monza nella gara unica dei quarti di finale giocata al PalaTrento; in semifinale ci sarà spazio per un nuovo confronto con Perugia nel remake della semifinale scudetto e Supercoppa 2017.

In un sol colpo la squadra di Lorenzetti si è così sbloccata, riscattando il rovescio casalingo di tre giorni prima con Milano e cogliendo soprattutto la prima vittoria della nuova stagione (la 500^ assoluta della storia gialloblù) dopo tre sconfitte consecutive. Nel primo set Lanza e compagni hanno dovuto soffrire per avere ragione di Monza, capace di risalire dal 21-18 al 24-23. E’ stato proprio il capitano (alla fine a segno tredici volte con il 48% a rete) a togliere le castagne dal fuoco e a dare il via ad una prestazione da lì in avanti decisamente differente dei gialloblù, che con il servizio (10 ace diretti, 6 solo nel secondo parziale) ed un attacco decisamente più incisivi sono diventati padroni del gioco, mettendo in mostra una intesa crescente fra Giannelli e i suoi attaccanti. Il rientro di Kovacevic (mvp con 14 punti col 43% e 2 ace) e la consueta incisività di Vettori (best scorer con 16 punti col 52% e 4 battute punti) sono stati segnali forti in questo senso, a cui Monza non ha più saputo replicare pur mettendo in mostra i positivi Dzavoronok e Finger, gli ultimi a mollare.

La cronaca della gara. Per la sfida da dentro o fuori, Angelo Lorenzetti recupera Kovacevic, affidandosi alla formazione tipo: Giannelli agisce in regia, Vettori come opposto, Lanza schiaccia in banda in diagonale al serbo, Eder e Zingel al centro, De Pandis libero. La Gi Group Monza si presenta con Shoji al palleggio, Finger opposto, Dzavoronok e Langlois schiacciatori, Beretta e Buti centrali, Rizzo libero. L’avvio di match è tutto nel segno di Lanza, che Giannelli serve con continuità garantendosi l’iniziale 5-3; un fallo di seconda linea di Kovacevic e uno slash di Beretta ribaltano la situazione subito dopo (7-8), costringendo in seguito Lorenzetti a chiedere time out sull’8-10 nel momento in cui Dzavoronok mura Vettori. Alla ripresa il servizio di Eder ricuce lo strappo (11-11); nella parte centrale del set la lotta è quindi punto a punto (13-13, 16-16), poi ci pensa Vettori (ace e contrattacco) ad offrire il massimo vantaggio ai gialloblù (19-16). Monza non molla, ma non riesce più a rifarsi veramente sotto (21-18, 23-20, 24-22); chiude un altro attacco vincente di Lanza sul 25-23.

La Gi Group prova a fare la voce grossa subito dopo il cambio di campo (0-3), ma il suo tentativo di fuga viene immediatamente contratto da Kovacevic (4-5), che poi con la battuta trova anche la prorompente risposta dei padroni di casa (8-5). Il servizio trentino punge anche con Zingel (ace dell’11-6), Monza vacilla ma non si dà per vinta e con Finger indovina lo spunto per il meno due (14-12). Serve un altro punto dai nove metri, stavolta di Eder, per riallargare la forbice (16-12); il vantaggio diventa massimo quando poi anche Vettori realizza altri due ace (+6, 22-16) ergendosi quale assoluta protagonista del parziale. Il 2-0 arriva già sul 25-20 con Kovacevic che a sua volta si prende la scena proprio nel finale.

Molto combattuto ed incerto anche l’avvio di terzo periodo, con le squadre che si alternano al comando (6-5 e 8-10) senza mai dare l’impressione di poter tenere saldamente in mano le redini del punteggio. L’accelerazione della Diatec Trentino arriva ancora una volta al servizio ed in attacco con Eder e Lanza scatenati (18-14). Monza stavolta non replica più (22-17) e lascia spazio alla voglia di Final Four di Trentino Volley (25-18, attacco dell’mvp Kovacevic).

Era la prima partita davvero da non sbagliare della nuova stagione e siamo contenti di averla fatta nostra con una prestazione efficace e più continua di quella di domenica scorsa – ha spiegato al termine del match l’allenatore della Diatec Trentino Angelo Lorenzetti – . C’è tanto da fare, siamo una squadra che deve crescere anche nelle dinamiche di gruppo ma durante gli ultimi giorni abbiamo cercato di fare quadrato e di non pensare alle precedenti sconfitte. Ci siamo riusciti e ora possiamo guardare avanti con maggiore fiducia nei nostri mezzi”.

Per la Diatec Trentino subito un altro importantissimo impegno nell’imminente weekend, stavolta in trasferta: domenica 22 ottobre i gialloblù saranno di scena a Padova per affrontare la Kioene Padova nel match valido per il secondo turno di regular season SuperLega UnipolSai 2017/18. Fischio d’inizio alle ore 18, diretta RAI Sport+ HD e Radio Dolomiti.

Di seguito il tabellino della gara dei quarti di Del Monte® Coppa Italia 2018 giocata questa sera al PalaTrento.

Diatec Trentino-Gi Group Monza 3-0
(25-23, 25-20, 25-18)
DIATEC TRENTINO: Vettori 16, Lanza 13, Eder 7, Giannelli 2, Kovacevic 14, Zingel 5, De Pandis (L); Chiappa (L), Teppan. N.e. Hoag, Kozamernik, Cavuto, Partenio. All. Angelo Lorenzetti.
GI GROUP: Langlois 2, Beretta 9, Shoji 1, Dzavoronok 10, Buti 3, Finger 12, Rizzo (L); Brunetti, Walsh, Hirsch 1, Terpin 2. N.e. Arasomwan, Botto. All. Miguel Angel Falasca.
ARBITRI: 
Satanassi di Ravenna e Florian di Treviso.
DURATA SET: 31’, 25’, 25’; tot 1h e 21’.
NOTE: 2.765 spettatori, incasso di 15.826 euro. Diatec Trentino: 2 muri, 10 ace, 15 errori in battuta, 5 errori azione, 48% in attacco, 33% (26%) in ricezione. Gi Group: 6 muri, 3 ace, 8 errori in battuta, 7 errori azione, 36% in attacco, 29% (14%) in ricezione. Mvp Kovacevic.


Lavoro, 54 mila trentini emigrati all’estero: più 10% in un anno

Secondo un recente studio di settore sono 54 mila i trentini che vivono e lavorano all’estero, un incremento di 5000 unità (il 10%) rispetto ai dati del 2016. Gli altoatesini sono invece oltre 40 mila.  Leggi ancora


I bianconeri cercano l'impresa a 2000 km da casa

Diretta basket Eurocup: lo Zenit vince in rimonta, Aquila battuta 81-70

Buon primo tempo ma ripresa fatale all’Aquila Basket che a San Pietroburgo perde 81-70. Tutte le squadre del girone D sono quindi a pari punti con una vittoria e una sconfitta. 21-14 per Trento il primo quarto, poi i russi si sono imposti negli altri tre parziali. Demonte Harper chiude con 22 punti, 5 rimbalzi e 6 assist. In doppia cifra anche Gordon, Kuric, Laprovittola e Karasev. Per Trento 18 di Shields e Sutton che è stato l’ultimo a tenere a galla i bianconeri ma paga la cattiva percentuale ai liberi.  Leggi ancora


Pinè, chiesti 2 milioni di euro di risarcimento per la ciclista rimasta invalida

Gli avvocati della famiglia di Mara Giovannini, rimasta completamente invalida dopo essere stata investita in bici a Baselga di Pinè, hanno chiesto un risarcimento di 2.146.000 euroLeggi ancora


Volley: Milano sciocca la Diatec, Abdel-Aziz e Giani espugnano il PalaTrento

La Revivre Milano sciocca la Diatec Trentino e piazza la sorpresa al debutto del campionato di volley 2017/18. Nimir Abdel-Aziz eletto mvp dopo una prova mostruosa, in particolare nel terzo set che è stato letteralmente ribaltato con il turno in battuta dell’olandese. Eccellente anche Matteo Piano, autentico incubo a muro e poi nel tie-break decisivo anche Gianluca Galassi che ha piazzato i muri per allungare e chiudere 15-13. Buoni anche Sbertoli e Schott per mister Andrea Giani, leggenda della pallavolo italiana che ha saputo già stupire alla guida della Germania in estate. Leggi ancora


Dopo il match con Brescia

Basket, Aquila ko senza umiltà. Forray e Buscaglia: «Dobbiamo lottare tutti. Atteggiamento sbagliato»

Capitan Forray ci ha messo il cuore ma non è bastato. L’Aquila Basket è stata battuta al PalaTrento da Brescia peccando, a detta dei protagonisti, di superficialità e umiltà dopo la bella vittoria di mercoledì in Eurocup. Sia coach Buscaglia che il giocatore italo-argentino non hanno nascosto il cattivo atteggiamento con cui la squadra bianconera è scesa sul parquet sabato sera.  Leggi ancora


Brescia tosta e a punteggio pieno, l’Aquila cede in casa: 56-66

A sorpresa Brescia passa al PalaTrento 66-56. Brutta Aquila che ha recuperato solo a tratti. Pessime percentuali da tre. 4 su 27. Non basta la partita di Forray, 16 punti, 9 rimbalzi, 6 assist. Per Brescia 17 di Hunt, 16 Michele Vitali. Leggi ancora


Tra i 2 e i 5 cent il prezzo del bioshopper

Caro spesa: dal 2018 i clienti pagheranno i sacchetti bio per alimenti

Dal 1 gennaio 2018 tutti i sacchetti usati nei reparti frutta e verdura, macelleria, pescheria, panetteria dovranno essere biodegradabili nel rispetto delle normative.  Leggi ancora


Trento nord, ladri «affezionati»: terzo furto in due anni nella stessa casa

Ladri “affezionati” frequentatori di certi appartamenti a Gardolo. Per la terza volta in due anni i delinquenti hanno fatto visita a una abitazione del sobborgo di Trento nord, in via Monte Calisio.  Leggi ancora


Pausa caffè «fuorilegge» negli uffici della provincia, si rischia il posto di lavoro

Pesanti polemiche sulla nuova legge che regolamenta la pausa caffè dei dipendenti degli uffici pubblici. Se un lavoratore non è in grado di giustificare la sua assenza può rischiare anche il posto di lavoro. Leggi ancora


Corsi di combattimento «da strada» per gli autisti di Trentino Trasporti

Tecniche di difesa personale come aiuto per gli autisti degli autobus di Trentino Trasporti. Il modello sono i Krav Maga, ovvero le teste di cuoio israeliane. Leggi ancora


Gravi dichiarazioni del padre del Rosatellum contro lo statista trentino

Legge elettorale, Rosato (PD) su De Gasperi: «Un golpista in via di beatificazione»

Trentino protagonista nel marasma politico della nuova legge elettorale. Nel mezzo dell’approvazione del “Rosatellum bis” ci sta anche la frecciata del deputato Pd Ettore Rosato, padre della nuova legge elettorale, che durante le dichiarazioni di voto ha riservato un attacco a uno dei padri della Repubblica, Alcide De Gasperi, definendolo un golpista in via di beatificazione.  Leggi ancora


19 punti di Behanan, Flaccadori mvp

L’Aquila comincia con autorità in Eurocup: 85-75 all’Asvel Villeurbanne

Prima giornata e prima vittoria importante per l’Aquila Trento nella 7Days EuroCup. I bianconeri domano con una certa autorità l’Asvel Villeurbanne (presieduta da Tony Parker). 85-75 il finale.  Trento sempre in vantaggio. Oltre la doppia cifra nel primo tempo, ma c’è il rientro a meno 5 dei francesi con una tripla sulla sirena di Harper. 15 di Behanan e 11 di Sutton all’intervallo con un mare di schiacciate. Nel terzo periodo Baldi Rossi entra bene e tiene il vantaggio sui 10 punti. Paura per il rientro a meno 2 dell’Asvel nel quarto quarto. Sono Flaccadori e Shields a dare le spallate decisive. 19 punti per Behanan. Leggi ancora


Sover, il sindaco cita Hitler: «Ho la terza media, il discorso lo ha scritto un collaboratore»

Polemiche sul sindaco di Sover, Carlo Battista, che ha citato Hitler in un suo discorso sul giornalino comunale di agosto. Il primo cittadino è uscito con un editoriale che traeva citazioni del “Mein Kampf” riferenti al ruolo dello stato nei confronti della comunità. Leggi ancora


Tamponamento tra Rovereto Nord e Trento Sud

Incidente tra camion in autostrada, tre feriti e chilometri di code

Chilometri di code in Autostrada del Brennero a causa di un incidente che stamattina ha coinvolto quattro mezzi pesanti tra Rovereto Nord e Trento Sud. Il tamponamento ha provocato tre feriti ed ha necessitato dell’intervento di due ambulanze, un elicottero di soccorso e i vigili del fuoco di Trento. Leggi ancora