Menù principale

Alfonso Norelli

 

Interviste Aquila. Sutton: «Ritorno incredibile». Craft: «Ho più fiducia, allenamenti di tiro con Filo e Beto»

Appena tornato in maglia bianconera, a metà stagione, dopo aver lasciato Trento a luglio ma è come se Dominique Sutton non se ne fosse mai andato. Leggi ancora


Trento umilia Brindisi 84-48. Per Sutton ritorno devastante. Sacchetti: «Imbarazzanti»

Aggressiva ed intensa in difesa, fluida e atipica in attacco, la Dolomiti Energia apre il suo girone di ritorno con un perentorio 84-48, spazzando via una Enel Brindisi troppo brutta per essere vera. Leggi ancora


Volley, la Diatec Trento fa turnover ma spazza via anche Ravenna

La Diatec Trentino riprende la propria marcia spedita in SuperLega UnipolSai 2016/17, assicurandosi il secondo anticipo del ventesimo turno e balzando, in attesa di Modena-Perugia di domenica, momentaneamente di nuovo al secondo posto. Leggi ancora


Aquila Basket: Marble già pronto con Brindisi. «L’Italia una grande sfida»

Secondo giocatore “draftato” della storia di Aquila Basket dopo Julian Wright. Terzo giocatore bianconero ad aver calcato il parquet della NBA dopo lo stesso Wright e Tony Mitchell. Leggi ancora


Volley: la Diatec corre senza sosta, arriva Ravenna al PalaTrento

Diatec Trentino subito di nuovo al lavoro nel pomeriggio di oggi al PalaTrento. A meno di ventiquattro ore di distanza dal 3-0 sui finlandesi del Loimaa – che ha garantito la qualificazione agli ottavi di 2017 CEV Cup – , la squadra ha ripreso gli allenamenti per preparare il successivo appuntamento. Leggi ancora


Terremoto centro Italia: aumentano i numeri dei soccorsi inviati dal Trentino

Trentino in prima fila nel supporto alle popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto il 18 gennaio. Leggi ancora


Canazei: soccorso alpino salva 75 sciatori bloccati in funivia

Momenti di apprensione ieri pomeriggio per 75 sciatori rimasti bloccati su una funivia del Col dei Rossi, sopra Canazei, in val di Fassa, per un guasto tecnico della linea. Leggi ancora


Basket: Trento batte Reggio Emilia a Bolzano, ottimo esordio di Sutton

Aggressiva e implacabile in difesa. Organizzata, ma troppo spesso poco precisa, in attacco. Nonostante un 2/17 dall’arco, la Dolomiti Energia si aggrappa alla propria identità e alla propria compattezza,  aggiudicandosi davanti a un PalaResia affollato da oltre 1.500 spettatori la seconda edizione del Trofeo Trentino Alto Adige. Leggi ancora


Volley, Diatec Trentino agli ottavi di Cev Cup. Sarà ancora sfida finlandese

Dopo la sconfitta patita domenica sera a Perugia, la Trentino Diatec volta subito pagina conquistando senza particolari problemi la qualificazione agli ottavi di finale di 2017 CEV Cup. Leggi ancora


GS Valsugana: il nuovo acquisto Adiam trionfa a Villa Lagarina

“Il 2017 rappresenta e rappresenterà per il GS Valsugana un anno di cambiamento e di rinnovamento, ma sicuramente ce la metteremo tutta per essere all’altezza della situazione ed affronteremo con lo spirito e l’impegno giusto la nuova sfida”.

Così Mattia Gasperini, direttore del Centro Sportivo Pergine Valsugana, ha commentato l’apertura dell’anno che si appena aperto.

“Di una cosa siamo certi: promuovere lo sport e la sana attività fisica, coinvolgere i ragazzi nei nostri progetti, coltivare i sogni dei nostri atleti e cercare di metterli nelle migliori condizioni per far emergere il loro talento, rimarranno sempre i nostri punti cardine”.

Gennaio ha già dato alcuni responsi importanti.

A Padova il 14/15 gennaio, ha esordito con i nuovi colori del GS Valsugana il talentino trentino Alice Zenari in un buon 800m chiuso in 2’21”.

Sempre negli 800m Sintayehu Vissa ha corso in 2’15” e chiuso al secondo posto di batteria e settimo posto finale in una classifica di quasi 50 concorrenti.

L’azzurra Luisa Sinigaglia, in attesa dell’esordio nella sua gara  – il giavellotto –  si è ben destreggiata nelle prove multiple. Spicca l’1,65m nel salto in alto.

Il 15 gennaio è stato anche il giorno del Cross internazionale di Villa Lagarina. Per il GS Valsugana ha corso Alice Zenari nella gara allieve: 4° posto a ridosso delle prime.

Buona la prova di Mirella Bergamo nella gara senior, ma soprattutto ottima la vittoria del nuovo arrivo in casa GS Valsugana, Adiam Yemane Negasi, nella gara master.

Sempre fitto il calendario delle prossime manifestazioni organizzate dalla società:

  • 12 febbraio: 1° cross di Caldonazzo, valido come Campionato di società giovanile di cross
  • 17 aprile: gara di Trail con partenza da Pergine Valsugana ed arrivo in val dei Mocheni: La 50 che incanta la 30 che che tenta
  • 2 giugno: Meeting nazionale Giovanile della Valsugana
  • 17 giugno: gara di Trail sull’Altopiano della Vigolana Vigolana Trail festival
  • Mese di luglio: Dal lago al Croz (Calceranica al Lago) e Lake runner (Lago di Caldonazzo – Valcanover)
  • Agosto: gara di corsa in montagna Trofeo Panarotta
  • 5 novembre: Cross Nazionale di Levico, valevole come prova di qualificazioni europee

Volley, Cev Cup 2017: Trento cerca la qualificazione agli ottavi

Si giocano le gare di ritorno dei sedicesimi di finale di 2017 CEV Cup, la seconda competizione continentale per club in ordine di importanza.

La Trentino Diatec si appresta a disputare la prima partita casalinga europea della sua stagione: mercoledì 18 gennaio al PalaTrento giungono infatti i finlandesi dell’Hurrikaani Loimaa, già superati a domicilio due settimane fa.

Fischio d’inizio alle ore 20.30.

QUI TRENTINO DIATEC Per proseguire la propria corsa europea, continuando così ad ambire ad un altro risultato internazionale di prestigio, la formazione gialloblù deve necessariamente vincere due set. Grazie al promettente successo per 3-0 dell’andata, tanto basterebbe alla squadra di casa per staccare la qualificazione al turno successivo.

Al di là di tutto e senza dimenticare le insidie che una partita da dentro o fuori come questa può sempre presentare, la Trentino Diatec ed il suo allenatore Angelo Lorenzetti vogliono la vittoria anche per voltare pagina rispetto alla sconfitta di Perugia e per arrivare al match di sabato contro Ravenna con alle spalle una prestazione incoraggiante.

Il risultato della gara d’andata è stato molto positivo e promettente nell’ottica del passaggio del turno, ma il compito va completato in questa seconda sfida – ha dichiarato il coach- . L’appuntamento va quindi interpretato con il giusto spirito, cercando di esprimere un buon gioco anche in funzione delle partite che ci attenderanno nei successivi dieci giorni. Ogni occasione deve essere buona per cercare di migliorare la nostra pallavolo e crescere, sotto tutti i punti di vista”.

Il tecnico marchigiano potrà contare su tutti gli effettivi a propria disposizione e deciderà solo all’ultimo che tipo di formazione proporre in campo. L’appuntamento potrebbe offrire, fra l’altro, a Filippo Lanza l’opportunità di raggiungere quota 2.000 punti personali con la maglia di Trentino Volley: sino ad ora il Capitano ne ha infatti realizzati 1.993 in 225 partite.

IL PALATRENTO TORNA A RESPIRARE ARIA EUROPEA Domani sera il PalaTrento ospiterà la quarantasettesima partita europea casalinga della storia di Trentino Volley, la diciottesima di sempre in CEV Cup, dove sino ad ora ha vinto in quattordici circostanze (uniche tre sconfitte: due con Ankara nell’edizione 2005 e una con Mosca in quella 2015). L’ultima vittoria fra le mura amiche in CEV Cup risale al 28 marzo 2015 (3-2 sul Kedzierzyn-Kozle nel ritorno della semifinale), mentre l’apparizione continentale più recente al PalaTrento è datata 17 marzo 2016: 3-0 sul Belgorod nell’andata dei Playoffs 6. Il Club di via Trener in questo caso disputerà la 688^ gara ufficiale della sua storia, la 129^ internazionale (bilancio: 107 vittorie e 21 sconfitte).

GLI AVVERSARI L’Hurrikaani Loimaa giunge per la prima volta nella propria storia in Italia con l’obiettivo di ribaltare il risultato sfavorevole dell’andata e non concedere più di un set ai padroni di casa. Tanto dovrà fare per strappare la qualificazione agli ottavi, unico risultato che le consentirebbe di proseguire la corsa in campo europeo dove nel recente passato solo in un caso (su quattro partecipazioni alle coppe europee) è riuscita a superare lo scoglio dei sedicesimi.

Durante la scorsa estate ha investito risorse importanti, rafforzando il proprio organico coi fratelli Mikko e Matti Oivanen, opposto e centrale (ex Piacenza nella stagione 2009/10, allenato proprio da Lorenzetti), ma anche col palleggiatore australiano Peacock (ex Verona) e col suo connazionale, lo schiacciatore Smith, con l’obiettivo di provare a vincere il suo primo titolo in patria e di ben figurare in Europa. Il club, che rappresenta una città di 13.000 abitanti collocata nel sud del paese, sta lottando con Sastamala per il predominio nella Mestaruusliiga, il campionato nazionale.

Dopo aver sfidato Trentino Volley nella gara di andata, l’Hurrikaani ha infatti disputato addirittura quattro partite, vincendole tutte: 3-1 con il Leka, 3-0 con il Kove, 3-1 con l’Etta e 3-2, appena domenica sera, contro il Tiikerit. Successi che le hanno riconsegnato la vetta della classifica. La rosa dell’Hurrikaani Loimaa: 1. Jesse Mantyla (l), 2. Johannes Laine (s/l), 3. Akseli Haltia (p), 5. Henry Kartano (s), 8. Karri Kutinlahti (c), 9. Tomi Mutka (s), 10. Eero Eemeli Kouki (s), 11. Harrison Peacock (p), 12. Tuomas Koppanen (c), 13. Mikko Oivanen (o), 15. Matti Oivanen (c), 16. Luke Smith (s). Allenatore Lauri Rantanen.

TRENTINO DIATEC QUALIFICATA AGLI OTTAVI SE… Per superare il turno alla compagine gialloblù serve vincere due set nella gara di domani sera; grazie al successo nel match d’andata per 3-0, Lanza e compagni potranno infatti perdere anche al tie break per evitare l’ipotesi golden set con il Loimaa, che si giocherà quindi solo in caso di vittoria al massimo in quattro parziali dei finlandesi. Il regolamento è infatti identico a quello utilizzato nella fase dei Playoffs 12 di CEV Champions League. Chi supererà il turno affronterà la vincente della sfida fra VaLePa Sastamala (Fin) e Gentofte Volley (Den) (il ritorno si gioca questa sera dopo la vittoria dei primi per 3-0 nel match d’andata).

LA FORMULA E GLI ALTRI INCONTRI La 2017 CEV Cup prevede la disputa di sei doppi turni (andata e ritorno) di gare (Trentaduesimi, Sedicesimi, Ottavi, Quarti di finale, Semifinali e Finale) ad eliminazione diretta: si qualifica a quello successivo la squadra che nell’arco delle due gare ottiene il maggior numero di punti, assegnati come in campionato: 3 per la vittoria per 3-0 o 3-1, 2 per il successo al tie break, 1 per la sconfitta al tie break (golden set a 15 in caso di parità di punti).

Le altre gare di ritorno dei sedicesimi di finale (fra parentesi il risultato dell’andata): Gazprom-Urga Surgut-Olympiacos Piraeus (2-3), Tiikerit Kokkola-Cež Karlovarsko (3-2), Paok Thessaloniki-Ok Novi Pazar (3-1), Volejbal Brno- Tours VB (0-3), Lindemans Aalst-Hapoel Yoav Kfar Saba (3-0), Arago de Sete-Sk Aich/Dob (1-3), Crvena Zvezda Beograd-Topvolley Callant Antwerp (0-3), United Volleys Rheinmain-Ok Mladost Brcko (3-0), Fenerbahce Sk Istanbul-Hapoel Mate-Asher Akko (3-0), Abiant Lycurgus Groningen-Levski Ball Sofia (0-3), Volley Amriswil-Cska Sofia (1-3), Gfc Ajaccio Budvanska-Rivijera Budva (3-0), C.s. Arcada Galati-Vojvodina Ns Seme Novi Sad (0-3), Hypo Tirol Innsbruck-Lpr Volley Piacenza (0-3), Gentofte Volley-VaLePa Sastamala (0-3).

I PRECEDENTI In archivio fra le due Società c’è solo il match d’andata, giocato lo scorso 5 gennaio a Loimaa con vittoria gialloblù per 3-0 (25-16, 25-21, 25-20) e Lanza best scorer (13 punti). Si tratta dell’unico incontro mai disputato da Trentino Volley contro una compagine finlandese.

GLI ARBITRI La gara sarà diretta da Pedro Lopes Pinto, primo arbitro portoghese proveniente da Porto, e dal bosniaco Milan Nikolic, secondo arbitro di Brcko, che è anche l’unico dei due a vantare un precedente incrocio con Trentino Volley: 13 gennaio 2015, Craiova-Trento 0-3 (andata dei quarti di finale di 2015 CEV Cup).


Basket: Trento-Reggio Emilia a Bolzano, ci sarà l’esordio di Sutton

Nell’attesa di capire se l’acquisto dell’ultima ora, l’esterno ex Orlando Magic Devyn Marble, sarà a disposizione di coach Maurizio Buscaglia già domenica prossima nella sfida in programma alle ore 12 al PalaTrento contro l’Enel Brindisi, la Dolomiti Energia torna in campo mercoledì sera in un test amichevole che la vedrà opposta alla Grissin Bon Reggio Emilia e sarà valido per l’assegnazione della seconda edizione del “Trofeo Trentino Alto Adige” .

La sfida, in programma a partire dalle 19 al PalaResia di Bolzano con ingresso gratuito, metterà di fronte due formazioni in cerca del proprio aspetto definitivo. 

Trento, da un lato, potrà sfruttare l’incontro per velocizzare l’inserimento di Dominique Sutton, ingaggiato la scorsa settimana per ridare un minimo di profondità alla front line aquilotta indebolita dalla rescissione con Jefferson, e redistribuire nel contempo le responsabilità offensive sul perimetro tra le proprie guardie nell’eventualità che le procedure per il tesseramento di Marble non dovessero essere concluse in tempo utile per consentire al giocatore scelto al secondo giro dai Nuggets nel 2014 di prendere già dal match contro Brindisi il posto dell’infortunato Lighty. 

Reggio Emilia, dal canto proprio, dovrà fare i conti con le annunciate assenze di Pietro Aradori e Stefano Gentile, ma, compatibilmente con i carichi di lavoro cui il giocatore lituano si è sottoposto in questi giorni in vista del suo rientro in campo, dovrebbe avere Rimas Kaukenas.

Coach Menetti, inoltre, potrebbe far giocare già qualche minuto pure ad Amedeo Della Valle, che sta recuperando a tempo di record dal problema alla schiena che lo affligge da qualche settimana, e all’enfant du pays Alessandro Lever, talento bolzanino in forza da qualche anno alla pallacanestro Reggiana che potrebbe approfittare delle tante assenze dei biancorossi per mostrare i propri miglioramenti alle centinaia di ragazzini dei settori giovanili altoatesini aderenti a Trentino Basketball Academy che assisteranno all’incontro sognando di ripercorrere le sue orme.

Di seguito l’elenco delle società presenti: Olimpia Basket Bolzano, Basket Alto Adige Suedtirol, Maia Basket Merano, Leifers Basket, Charly Basket Merano, Bressannone Basket Brixen, Basket Rosa BZ, Minibasket Rosa, Minibasket Azzurro, Accademia del Divertimento, Scuola Basket Terlano. 

La gara sarà preceduta, a partire dalle 16, da una serie di mini-incontri in programma tra un centinaio di ragazzi dei settori giovanili di Europa Bolzano, Olimpia Bolzano Basket Alto Adige Suedtirol, Maia Merano, Leifers Basket e Minibasket Azzurro. 

DOMINIQUE SUTTON (Ala DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Quando si scende in campo contro Reggio Emilia, parlare di partita amichevole è riduttivo. Sarà una partita intensa, vera, in cui credo entrambe le formazioni daranno il massimo per preparare al meglio la prima giornata del girone di ritorno. Per quanto mi riguarda sono fisicamente in buona condizione, ma certamente mi manca il ritmo partita dato che non gioco da diverse settimane. La gara di domani contro Reggio Emilia mi servirà certamente anche per questo: non vedo l’ora di tornare in campo per ritrovare subito feeling con i compagni vecchi e nuovi, e spero che a seguirci in tribuna possano esserci tanti ragazzi delle società della Academy bianconera”.


L’assenza di neve colpisce ancora: Marcialonga 2017 accorciata

Dopo l’annullamento, ieri, della Millegrobbe di Lavarone, la poca neve causa qualche disagio anche alla celebre Marcialonga che era già stata accorciata quattro volte nella sua lunga storia, ma di recente era accaduto due volte, nel 2007 e 2015. Leggi ancora


Mattarello: tentato furto con scasso al Club Napoli Trento

Il Napoli Club Trento Partenopea (NCTP) ha denunciato un tentativo di furto con scasso avvenuto nel fine settimana scorso, presumibilmente sabato 14 gennaio, nella sede di via Pomeranos a Mattarello che si trova all’interno del centro commerciale Trento Sud.
Leggi ancora


Basket: Trento ingaggia Devyn Marble, ex Denver e Salonicco

Dolomiti Energia Trentino annuncia di aver raggiunto un accordo per la seconda parte della stagione 2016-2017 con la guardia-ala statunitense Devyn Marble. 24 anni, 198 centimetri di altezza per 91 chili di peso. Leggi ancora


Volley, Giannelli striglia la Diatec: «A Perugia atteggiamento sbagliato»

La prima sconfitta stagionale per 0-3 in regular season di SuperLega UnipolSai 2016/17, rimediata domenica sera in Umbria, ha costretto la Diatec Trentino a lasciare il secondo posto in classifica proprio in favore della Sir Safety Conad Perugia. Leggi ancora


Sci nordico: non c’è neve, annullata la Millegrobbe di Lavarone

Il comitato organizzatore della 35ª Millegrobbe (edizione 2017) ha sciolto le riserve. Al termine di una riunione tenutasi questa mattina alla presenza di tutte le realtà impegnate nell’organizzazione dell’evento, ovvero Team Futura, Apt Alpe Cimbra e Comune di Lavarone, è stata presa la decisione definitiva, con la conferma della disputa dei campionati italiani Cittadini e Master di sabato 21 gennaio.

Nulla da fare, invece, per la Gran Fondo di 30 chilometri in tecnica classica che avrebbe dovuto svolgersi domenica 22 gennaio, costretta al pari di molti altri eventi in programma in tutto l’arco alpino a fare i conti con le bizze di un inverno finora pressoché privo di nevicate.

Le poche precipitazioni dei giorni scorsi, infatti, non sono bastate a permettere la  disputa della Millegrobbe, una delle grandi classiche del calendario nazionale delle Gran Fondo. Al comitato organizzatore, che fino all’ultimo ha provato a salvare l’importante appuntamento, non è rimasto che constatare l’impossibilità del regolare svolgimento della manifestazione, ma le piste del rinomato centro del fondo di malga Millgrobbe ospiteranno comunque la rassegna tricolore per Cittadini e Master.

«Mercoledì verrà completato l’anello di 2,5 chilometri che sabato ospiterà le gare a cronometro valevoli per i campionati italiani – spiega il responsabile tecnico dell’evento Silvano Berlanda -. Il tracciato sarà percorribile e disponibile per tutti i concorrenti e gli appassionati già nei giorni che precederanno l’appuntamento tricolore».

Il numero degli iscritti agli Italiani Cittadini e Master si sta avvicinando velocemente a quota 100 e nei prossimi giorni sono attese nuove iscrizioni. Tra gli atleti al via ci saranno tutti i portacolori del Team Futura, eccezion fatta per i big del Team Robinsonpetshop che saranno impegnati alla Diagonela, gara valida per il prestigioso circuito Viessmann Classics.

Il programma dei tricolori prevede la disputa di una cronometro in tecnica classica che assegnerà i titoli nazionali Cittadini e Master, con partenza dei primi concorrenti alle 10. Gli atleti delle categorie junior, senior e master copriranno quattro giri del tracciato di 2,5 chilometri, per totali 10 chilometri di gara, mentre due saranno i giri da completare per gli atleti della categoria aspiranti (5 chilometri).

 

 


Furti in val Rendena: coniugi inglesi rubano 800 euro di posate negli alberghi

Nel fine settimana tra il 13 e il 15 gennaio i carabinieri della val Rendena hanno condotto una serie di controlli volti a scoprire e prevenire i furti nella zona. Il risultato sono stati un arresto e una denuncia. Leggi ancora


Volley: Perugia non dà scampo a Trento, 3-0 per Zaytsev & co. Lorenzetti: «Mancata personalità»

Non è andato come sperato il big match della Diatec Trentino in casa della Sir Safety Perugia, autentica schiacciasassi del campionato di volley. Lanza, Giannelli e compagni speravano di portare a casa qualcosa, almeno un punto in classifica o un set, invece la squadra dello zar Ivan Zaytsev non ha concesso nulla ai trentini. Leggi ancora


Il ritorno di Sutton: «Per Trento farò il centro». L’Aquila cerca il sostituto di Lighty

Difesa ed energia. Atletismo e campo aperto. Le caratteristiche di Dominique Sutton – nuovo acquisto della Dolomiti Energia Trentino che torna in bianconero dopo la grande stagione dell’anno passato e le due parentesi vissute nei mesi scorsi a Ulm, in «»Bundesliga, e a Nancy, nel campionato francese – a Trento sono ben note.

La presentazione ufficiale dell’ex Santa Cruz Warriors, svoltasi questo pomeriggio presso la sala meeting di Aquila Basket, è stata quindi l’occasione per ragionare, assieme all’ala di Durham e al general manager Salvatore Trainotti, su come queste caratteristiche potranno inserirsi nella Dolomiti Energia di questa stagione. E sull’assetto con cui la formazione aquilotta potrà presentarsi al girone di ritorno.

SALVATORE TRAINOTTI (General manager DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Siamo contenti di poter dare il bentornato a Trento a Dominique. Come anticipato la scorsa settimana, eravamo alla ricerca di un giocatore che potesse migliorare la squadra, dandoci una mano sia vicino a canestro che sul perimetro. Sutton in questo senso ci sarà utilissimo, e potrà esserlo da subito, dato che conosce già il nostro sistema, l’allenatore, e tanti dei suoi compagni di squadra. Inserire a roster un’ala per rimpiazzare un centro può sembrare un azzardo, ma alla luce dei giocatori disponibili sul mercato, delle risorse economiche a nostra disposizione, e di quello che la nostra squadra ha fin qui dimostrato, siamo convinti che Dominique possa aiutarci ad assumere un assetto differente, e da tanti punti di vista migliore, rispetto a quello con cui abbiamo iniziato il campionato. Sutton poi non è solo un giocatore capace di portare energia. Ci darà campo aperto, e ci aiuterà con il suo straordinario tempismo a rimbalzo e con la sua grande capacità di accettare cambi difensivi, oltre che con il suo agonismo e la sua voglia di vincere. Come sostituiremo Lighty? E’ nostra intenzione prendere un giocatore: per ora posso solo dire che non stiamo lavorando a una soluzione a gettone, ma stiamo cercando un giocatore importante, con le caratteristiche giuste, e siamo disposti a spendere l’ultimo visto a nostra disposizione in questa operazione”. 

DOMINIQUE SUTTON (Ala DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Sono entusiasta di essere tornato a Trento, e da tutto l’affetto che i fan mi hanno dimostrato su Facebook, su Instagram e in questi due giorni anche di persona, credo che anche i tifosi siano contenti quanto me di questo ritorno. Questa è la mia seconda casa. Torno qui per mettere a disposizione di questo gruppo la mia energia e la mia durezza. Conoscete le mie caratteristiche: sono un giocatore che può coprire qualsiasi ruolo, dal 2 fino al 5, cercando di fare sì che la squadra non ne risenta mai in termini di rendimento. Quindi non vedo nulla di strano nell’arrivare alla Dolomiti Energia prendendo nel roster il posto di un lungo puro. Questo tra l’altro mi è già successo a Ulm a inizio anno, quando ho preso il posto di un’ala forte rendendomi utile da cinque all’occorrenza. Dopo la Germania ho scelto di andare in Francia per aiutare una squadra in difficoltà, ma le cose a Nancy non sono andate come sperato. Quindi quando, una volta rientrato negli Usa per la pausa, mi è arrivata la telefonata dell’agente che mi chiedeva se fossi interessato a un ritorno a Trento, non ho esitato un secondo a dire “dove devo firmare?”. Sinceramente, non mi sarei mai aspettato di poter tornare a Trento. Il fatto di conoscere già bene l’ambiente, di conoscere i compagni dell’anno scorso, e avere già giocato con Lighty durante una Summer League e con Craft per una stagione intera di D-League, vincendo il titolo con i Santa Cruz Warriors, mi sarà di grande aiuto nel poter da subito dare il mio contributo”.