Connect with us

Sport

Milano spreca e piange. Solito Pianigiani: “Vicini al 3-1 poi è successo qualcosa di imponderabile”

Pubblicato

-

Lo aveva già fatto dopo gara 3 lamentando i 30 tiri liberi contro 10, oppure i falli a favore di Trento e non contro la difesa aggressiva dell’Aquila Basket, in particolare Sutton e Hogue che avevano fatto male all’Olimpia.

In gara 4 di finale scudetto tutto si può dire, tranne che gli arbitri abbiano protetto l’aggressività dei bianconeri. Nel terzo periodo Gutierrez, Hogue e Sutton sono stati gravati del terzo fallo, Trento si è innervosita e Buscaglia ha chiamato un timeout sotto 42-53. 

La forza morale dei trentini non ha permesso di buttare via un’altra finale. L’Aquila non si è abbattuta, è rimasta lì nel terzo quarto, poi ha dato il colpo del ko con il 19-0 targato Shields.

PubblicitàPubblicità

Ma anche a inizio quarto periodo gli arbitri, in sequenza, hanno dato il quarto sia a Sutton, furioso, sia a Hogue. Quest’ultimo è addirittura rimasto in campo e ha messo dei canestri irreali, senza i contatti fischiati, come altri del resto.

Ora, vorremmo dire una cosa a chi parla di Trento aggressiva o di differenze di tiri liberi (31-11 in gara 4). Se vai ad attaccare il canestro, come spesso fanno i giocatori di Buscaglia, trovi parecchi contatti, se tiri tanto da fuori come fanno i milanesi, è un po’ più difficile avere tiri liberi.

Coach Pianigiani ha perso una partita con il vento in poppa, con la vittoria del 3-1 già in mano e quando ha cominciato ad andare sotto si è addirittura lamentato dell’arbitraggio, come è suo costume.

L’allenatore dell’Armani ha commentato cosi il 2-2 nella finale: “Abbiamo giocato una partita solida per quasi 30 minuti. Anzi con fatica ed errori classici di queste partite e difendendo con attenzione avevamo costruito vantaggi importanti considerando il punteggio basso in quel momento. Poi è successo qualcosa, sono cose imponderabili, ma ci siamo un po’ smarriti. È stato come se dopo non aver capitalizzato abbastanza essere andati sotto ci ha condizionato nonostante ci fosse ancora margine per rimediare invece ci siamo accontentati di qualche tiro da fuori anche aperto. Dobbiamo migliorare nella capacità  di fermare l’emorragia con un tiro o un fallo o due tiri liberi che anche oggi ci hanno penalizzato. Sono punti vitali che non riusciamo a costruirci. Peccato perché avevamo giocato la partita per un po’ anche bene con vantaggi esigui rispetto a quello che avevamo fatto. Il 2-2 ci sta stretto, siamo stati più vicini noi al 3-1 che loro, ma ora torniamo a casa, il pubblico ci darà un po’ di energia in più per tornare in vantaggio in quella che ora è una miniserie di tre partite. È chiaro che dobbiamo adattarci se il metro è questo altrimenti succede che un nostro giocatore esca dal campo con la testa aperta e il loro con due tiri liberi. Questo non va bene”.

Pubblicità
Pubblicità

Sport

Aquila Basket, il gm Trainotti: “Grandissimo lavoro anche se non abbiamo vinto”

Pubblicato

-

La stagione 2017-18 della Dolomiti Energia Trentino si è chiusa con il saluto ai tifosi bianconeri della squadra aquilotta, così il bilancio che il general manager Salvatore Trainotti traccia in conferenza stampa rimane a metà strada fra le considerazioni sulla grande annata dei bianconeri e sugli scenari futuri che attendono l’Aquila. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Sport

Nations League, i giocatori di Trentino Volley super vincenti

Pubblicato

-

Il quarto weekend del Preliminary Round di Volleyball Nations League 2018 riserva sette vittorie ed appena due sconfitte ai quattro giocatori di Trentino Volley scesi in campo per l’occasione. Il bilancio finale per i portacolori della Società di via Trener è infatti decisamente soddisfacente nelle nove partite complessivamente disputate dagli atleti gialloblù. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Pallamano Pressano, mercato: in uscita Bertolez e Senta, Chisté si ritira

Pubblicato

-

Chiusa la stagione di Serie A1 con la vittoria della Coppa Italia ed una semifinale scudetto, la Pallamano Pressano CR Lavis si tuffa nel mercato estivo per l’allestimento della prima squadra che affronterà la massima serie 2018/2019. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it