Connect with us

Spettacolo

Il film su Moser sbarca negli Stati Uniti a New York

Pubblicato

-

“Moser. Scacco al tempo”, il film documentario di Nello Correale prodotto da FilmWork e Tipota Movie Company con il sostegno di Trentino Film Commission sbarca negli Stati Uniti con il titolo “Moser. Dare to win”. La premiere è fissata a New York sabato 23 giugno nell’ambito del Bicycle Film Festival (http://www.bicyclefilmfestival.com/saturdayprogram-3-2018/).

L’importante rassegna nata nel 2001 toccherà a seguire 54 città in tutto il mondo, tra queste, Londra, Los Angeles, Madrid, Istanbul, Milano, Ottawa.

L’interesse “americano” per il film non finisce qui. Marc Maugeri, patron di First Run Features (http://www.firstrunfeatures.com/) forse la più importante distribuzione americana di film documentari, ha visto il film e lo vuole inserire nel suo catalogo.

PubblicitàPubblicità

Maugeri incontrerà la produzione a New York in occasione della premiere del film che si terrà presso il prestigioso Anthology Film Archives nello storico quartiere dell’East Village, sede del Bicycle Film Festival.

Ciò che più ha colpito gli americani sono gli elementi attorno ai quali Nello Correale ha impostato il film: le umili origini di Francesco, la comunità genuina di Palù di Giovo, la famiglia Moser, l’attaccamento alla terra, il vino e naturalmente le più grandi imprese dello Sceriffo (le tre Parigi Roubaix consecutive, la grande rivalità con Beppe Saronni, il fantastico record dell’ora di Città del Messico e il Giro d’Italia).

Inizia così la vita internazionale del film documentario sul campione trentino dopo la prima mondiale del 2 maggio al Trento Film Festival.

Pubblicità
Pubblicità

Spettacolo

Trento, casting per la nuova serie tv “Sanctuary”

Pubblicato

-

Al via i casting per la nuova serie tv «Sanctuary» che si girerà fra settembre e ottobre 2018 in Trentino, zona Levico Terme e Val di Fassa. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Spettacolo

Cecilia Rodriguez portata in commissariato per il permesso scaduto

Pubblicato

-

Il permesso di soggiorno è scaduto, e così la showgirl argentina Cecilia Rodriguez, fidanzata di Ignazio Moser, viene convocata in commissariato.

La sorella di Belen, che si trova da alcuni giorni a Capri in vacanza per partecipare ad una manifestazione di sport e spettacolo insieme al fidanzato, nella giornata di sabato ha ricevuto in albergo la visita di una pattuglia di agenti che l’ha invitata a seguirli.

Era stato il direttore di “Chi Alfonso Signorini, nel corso di una diretta web, a rivelare il particolare del permesso di soggiorno scaduto.

PubblicitàPubblicità

La polizia ieri mattina ha deciso di approfondire la notizia, che nel frattempo stava circolando in rete.

Cecilia Rodriguez ha seguito gli agenti in commissariato.

Qui, da un controllo al terminale operato dal personale dell’ufficio stranieri, è emerso che effettivamente il permesso di soggiorno risultava scaduto da alcuni mesi.

La showgirl è stata pertanto invitata a recarsi quanto prima alla Questura di Milano, competente per territorio, per regolarizzare la sua posizione.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Spettacolo

Il «Cavaliere» Lucio Gardin premiato con L’«Onore e Merito UNCI»

Pubblicato

-

Nuovo premio per il grande comico Trentino Lucio Gardin

Domenica 3 giugno, l’Unione Nazionale Cavalieri d’Italia  ha consegnato otto distinzioni denominate «Onore e Merito UNCI», fra le quali anche quella a Lucio Gardin.

Insieme a lui sono stati insigniti anche Paolo Baldo, Ferdinando Carretta, Andrea De Bertol, Roberta Pedrotti, Mario Pio Pompilio, Carlo Onorati e Angelo Sebastianelli.

PubblicitàPubblicità

Un ringraziamento speciale è stato consegnato allo storico presidente provinciale emerito, grand’ufficiale Ennio Radici, che ha guidato la sezione di Trento dell’UNCI per ben tre decenni.

«La Commissione Nazionale Cavalieri d’Italia su proposta del direttivo Provinciale mi ha investito del riconoscimento “Onore e Merito Unione Nazionale Cavalieri d’Italia. Voglio rassicurare i parenti che l’investimento è stato leggero, me la caverò con qualche giorno di riposo» ha subito dichiarato ironicamente il comico Trentino che ha risposto con la sua solita gentilezza alle nostre domande finendo per passare dal cabaret spassoso e divertente ai temi invece molto seri.

Sei felice? 

«Sì, sono passato da Socio ACI a socio UNCI. E’ stata un’esperienza entusiasmante, una cerimonia tipo quelle che vedi in tv, tutti con le medaglie e gli abiti da cerimonia, sembrava di essere al matrimonio del principe Harry ma senza il principe Harry, e purtroppo anche senza sua moglie».

Eri mai stato ospite ad una festa di cavalierato?

«No, una volta sono stato all’Ippodromo di Merano, ma erano altri cavalieri»

Eri davvero emozionato?

«Sì davvero. Il Grand Ufficiale Franco Zambiasi e il Comissario del Governo mi hanno consegnato un Diploma e un “collare”. Quando ho sentito che mi avrebbero dato un “collare” ero preoccupato… ma poi ho pensato che per un comico è sempre meglio il collare della museruola».

E’ un riconoscimento che riguarda anche l’impegno sociale….

«Sì, non mi sono mai tirato indietro quando si tratta di fare spettacoli per il sociale. Ad esempio con altri 58 autori italiani abbiamo scritto un libro “manteniamoci forte” in cui si parla di resilienza. Tutti i proventi, fino all’ultimo centesimo saranno devoluti per la costruzione di una nuova biblioteca ad Amatrice».

Che valore dai a questo riconoscimento?

«Altissimo. L’Unione Nazionale Cavalieri Italiani non ha guardato se avevo una tessera di partito. Hanno visionato il mio curriculum, cosa ho fatto, il mio impegno sociale, e hanno determinato questo premio. Pensa che bello se anche l’amministrazione pubblica operasse così.. avremo probabilmente meno dirigenti e appalti vinti da società di fuori regione e più trentini ai posti di comando»

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it