Connect with us

Il punto da Roma

Cattoi (Lega): «Un errore escludere il comitato Salviamo il Punto Nascite di Arco»

Pubblicato

-

È notizia di domenica che il comitato “salviamo il punto nascite di Arco e le guardie mediche“, che ha raccolto ben dodici mila firme per ridare i servizi che i cittadini dell’Alto Garda chiedono a gran voce, come riapertura del punto nascite, gestione guardie mediche, pronto soccorso e molto altro, sono rimasti “fuori dalla porta” dal Presidente della Comunità di Valle Alto Garda e Ledro, Mauro Malfer.

All’incontro che si terrà, oggi, lunedì 11 giugno 2018 dovrebbero infatti partecipare solo i sindaci, i membri della commissione sociale e probabilmente l’assessore Luca Zeni.

Ci chiediamo per quali motivi a un tavolo di lavoro così importante venga escluso un comitato che dal 2015 cerca di portare all’attenzione del governo provinciale criticità che potrebbero essere superate grazie a un dialogo e confronto costruttivo tra le parti”, sottolinea in una nota la deputata trentina Vanessa Cattoi (Lega).

PubblicitàPubblicità

Ci rendiamo disponibili fin da ora a sostenere e confrontarci con il comitato per lavorare in sinergia e per dimostrare che con la volontà politica unita al buonsenso si possono raggiungere obiettivi importanti per il bene della comunità”, continua l’Onorevole leghista.

A livello parlamentare, Cattoi e gli altri deputati trentini della Lega sono già intervenuti con un’interrogazione per chiedere al Ministero le motivazioni per cui non è stata concessa una deroga per Arco relativamente alla soglia minima di parti all’anno tenuto conto della nostra peculiarità orografica territoriale.

Ora però deve intervenire la volontà politica provinciale a sostegno della nostra richiesta”, conclude Cattoi.

Pubblicità
Pubblicità

Il punto da Roma

Diatriba Cattoi-Scalfi. Zanotelli e Segnana: «Le politiche di sinistra pensino ai veri problemi delle donne»

Pubblicato

-

Le deputate trentine della Lega, Giulia Zanotelli e Stefania Segnana, intervengono in difesa della collega Vanessa Cattoi, coinvolta in una diatriba con la dirigente scolastica roveretana Laura Scalfi. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Il punto da Roma

Binelli (Lega): «Fare di più per i disabili»

Pubblicato

-

Quello della disabilità è un tema fortemente sentito dalle persone direttamente interessate ma, purtroppo, spesso non sufficientemente tenuto in considerazione dalle istituzioni, a tutti i livelli, e più in genere dalla società civile”, lamenta il deputato trentino Diego Binelli (Lega) in una nota.

Binelli fa riferimento a due vicende trattate di recente dalla stampa locale, ovvero il calvario di alcuni genitori di disabili, causa il taglio delle risorse provinciali per il sostegno ai loro figli, e l’esclusione di alcuni alunni disabili dalla festa di fine anno, dovuta alla mancanza degli insegnanti di sostegno nell’ultima settimana di scuola

In materia di sostegno alla disabilità si può e si deve fare di più, in particolar modo nella Provincia Autonoma di Trento dove le risorse certamente non mancano – sottolinea l’Onorevole leghista – si deve fare di più però, soprattutto nel promuovere e sostenere la cultura dell’inserimento sociale, della comprensione, dalla sensibilizzazione, dell’integrazione e del sostegno”.

PubblicitàPubblicità

Il deputato trentino fa notare che a livello nazionale il nuovo governo ha istituito il ministero per la Famiglia e per la Disabilità, nella figura dell’on. Lorenzo Fontana, a conferma di una particolare attenzione della Lega verso questa importante tematica.

Binelli conclude il suo intervento citando Papa Francesco, quando dice che “Una società è veramente accogliente nei confronti della vita quando riconosce che essa è preziosa anche nell’anzianità, nella disabilità, nella malattia grave e persino quando si sta spegnendo”.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Il punto da Roma

Arresto richiedenti asilo. Lega: “Prova che Salvini ha ragione”

Pubblicato

-

Il blitz di martedì 12 giugno 2018, condotto dagli agenti della squadra mobile della questura di Trento, coordinati dalla direzione distrettuale antimafia della procura della Repubblica, ha portato all’arresto di tredici richiedenti asilo, a seguito delle perquisizioni effettuate presso la residenza Brennero di Trento, in una casa di Ala e nel b&b Wilma di San Lorenzo in Banale. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it