Connect with us

Valsugana

La verità, Don Daniele Morandini tradito da una delle sue amanti

Pubblicato

-

In queste ore sta emergendo la verità dei fatti sull’allontanamento di Don Daniele Morandini dalla parrocchia di Borgo Valsugana. 

Don Daniele che, nella giornata di oggi, ha deciso di riflettere camminando da solo in montagna.

Intanto monta la protesta a Borgo che rivuole il suo parroco, che a quanto pare è stato perdonato subito.

PubblicitàPubblicità

In tal senso è stata avviata una petizione online dove sono state raccolte in poche ore oltre 1.600 firme

Una storia che vede molti tradimenti, ma forse quello più grave, è quello della donna che ha denunciato tutto all’arcivescovo Lauro Tisi.

Don Daniele viveva una storia d’amore con due donne sposate, entrambe residenti a Borgo Valsugana.

I problemi di entrambe le donne, e la loro continua frequentazione, lo hanno portato a superare quel sottile filo che divide le ferree regole della Chiesa e, attratto dalla carne, ad iniziare una relazione con entrambe.

Entrambe le donne ignoravano l’esistenza dell’altra, nonostante gli incontri a «luci rosse» avvenissero presso l’appartamento dentro l’oratorio.

Pare anzi, che uno dei motivi dell’esplosione della gelosia di una delle due donne, fosse il fatto che Don Daniele avesse deciso di chiudere queste relazioni e vietare così l’accesso alle donne nell’appartamento.

Ma comunque a far precipitare le cose il caso ha voluto che una delle due donne venisse a sapere della tresca con l’altra.

Ed ecco allora, come in una rappresentazione fedele di una delle novelle del Decamerone di Boccaccio, il colpo di scena che fa scoppiare lo «scandalo»

Una della donne infatti, saputo dell’esistenza dell’altra, colta da una gelosia estrema, ha deciso di consumare la sua vendetta, complice la tecnologia, portando alcune testimonianze fotografiche inequivocabili dei suoi incontri sessuali con il parroco all’Arcivescovo Lauro Tisi, che non ha potuto che prendere atto della cosa e allontanare subito Don Daniele da Borgo Valsugana. 

Una donna che quindi ha tradito più volte. Prima il marito, secondo l’amante, e terzo tutta la comunità di Borgo, che ora piange l’addio di Don Daniele.

Queste quindi sono le «terribili» colpe di Don Daniele.

Ci permettiamo ora di scrivere alcune contraddizioni della nostra bella Italia.

Chi in fondo non ha fatto nulla di male è finito in prima pagina su media e Televisioni, chi invece spaccia, rapina, aggredisce, violenta donne e bambini e ruba, sui giornali ci finisce, ma solo con le iniziali e senza foto.

Per questo e mille altri motivi la Diocesi Trentina deve perdonare Don Daniele per dare un forte segnale di cosa sia veramente il perdono per i cristiani.

Ed ora speriamo davvero che non ci diano dei razzisti…

 

 

 

PubblicitàPubblicità

Valsugana

A Fiera di Primiero la festa per i bambini “Alfieri della Repubblica”

Pubblicato

-

Questa volta ad insegnare sono stati loro: i bambini della Scuola dell’infanzia Fuganti di Tonadico che, imparando la Lingua italiana dei segni per poter interagire con una loro compagna di classe, hanno dato una “lezione” di inclusione che ha colpito anche il presidente Mattarella. E così, dopo essere stati insigniti del titolo di ”Alfieri della Repubblica” lo scorso 12 marzo a Roma, oggi anche la Provincia autonoma di Trento ha voluto premiare la loro storia. Lo ha fatto con il presidente Ugo Rossi che ha consegnato una targa speciale per ringraziare i bambini (e con loro i genitori e gli insegnanti) che “ci hanno ricordato cosa significa essere una comunità”. (altro…)

PubblicitàPubblicità

Continua a leggere

Valsugana

Forza Nuova: Via alla campagna #CompraItaliano!

Pubblicato

-

Nella giornata odierna, Forza Nuova ha allestito a Pergine Valsugana un importante gazebo informativo per sensibilizzare la popolazione con la campagna #CompraItaliano!

L’iniziativa è stata organizzata a favore degli acquisti in negozi esclusivamente Italiani, in particolare trentini, «oggi in difficoltà a causa delle politiche liberiste che, sotto gli occhi di tutti, sono a favore delle multinazionali e della grande distribuzione, le quali uccidono sempre più velocemente l’economia locale con concorrenza sleale e prodotti di scarsa qualità» si legge in una nota del movimento 

Le argomentazioni hanno riscontrato un grande entusiasmo da parte della cittadinanza di Pergine Valsugana e dei paesi limitrofi, «sempre più stanca di questa deplorevole situazione che sta impoverendo l’Italia e condannando i nostri giovani a ingiusti esodi all’estero per la ricerca di un posto di lavoro» – dichiara il coordinatore regionale Michele Olivotto.

PubblicitàPubblicità

«Se anche tu tieni al bene della Nostra Patria, al bene dei produttori e commercianti italiani,  Non perdere tempo, unisciti a noi…. Boicotta le multinazionali e compra Italiano» – questo uno degli slogan che appaiono sui volantini dei militanti di Forza Nuova.

PubblicitàPubblicità

Continua a leggere

Valsugana

Frontale fra Borgo e Telve, 5 feriti

Pubblicato

-

Alle ore 22.oo circa di ieri sera, 16 maggio 2018, due autovetture per cause in via di accertamento, si sono scontrate frontalmente sulla SP110, strada che collega gli abitati di Telve e Borgo Valsugana.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Borgo Valsugana con furgone attrezzato con pinze idrauliche e l’autobotte, i sanitari del 118 Trentino Emergenza, una pattuglia di Carabinieri e gli operai del Servizio Gestione Strade della P.A.T..

Le 5 persone presenti negli abitacoli delle due autovetture sono state trasportate al pronto soccorso in condizioni non gravi per fortuna.

PubblicitàPubblicità

Al fine di permettere le operazioni di soccorso è stata chiusa completamente la strada anche per garantire la sicurezza degli operatori durante la rimozione dei rottami e il ripristino del manto stradale, reso viscido dagli olii sversati dopo l’impatto.

Dopo circa due ore la strada è stata messa in sicurezza e quindi riaperta al traffico.

Fotografie a cura dei Vigili del Fuoco di Borgo Valsugana

PubblicitàPubblicità

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it