Connect with us

Spettacolo

Un trentino a nozze su Sky in “Matrimonio a prima vista”

Pubblicato

-

Andrea Tomasini, 33enne di Vigo Rendena, si è sposato “al buio”, ma davanti alle telecamere di Sky Uno, senza conoscere la moglie Rossella, una ragazza lucana trasferitasi per lavoro a Milano.

Ora i due sposi dovranno vedere se gli esperti del programma Sky “Matrimonio a prima vista”, una sessuologa, un sociologo e uno psicologo, avranno avuto ragione nell’accoppiarli.

Apparentemente provenienti da mondi molto diversi (lei originaria del profondo sud, lui delle montagne del nord, lei esuberante e appassionata, lui più controllato) in questo caso gli esperti hanno lavorato per affinità estrema.

PubblicitàPubblicità

Rossella è una donna dal carattere forte e determinato, dalla Basilicata si è trasferita a Milano da sola e ha vissuto negli Stati Uniti e in Nuova Zelanda, fa la marketing manager per una grande azienda e coltiva moltissime passioni.

In questa avventura si è lanciata da sola perchè la sua famiglia non ha partecipato al matrimonio ma lei è andata avanti credendoci e facendosi supportare dalle sue amiche.

E’ una donna molto coraggiosa e questo si capisce dall’audacia con cui ha affrontato tutto in solitaria, con la forza di chi crede nell’obiettivo con tutta sé stessa.

Anche Andrea conosce la bellezza e il fascino della corsa in solitaria, sia nell’ambito della sua passione sportiva , il ciclismo, che nel coltivare le sue aspirazioni, le sue passioni e i suoi sogni: i viaggi, la cultura, ma primo fra tutti un sentimento duraturo con una donna perfetta per lui.

Andrea ha deciso di trascorrere anche l’ultima notte da single in solitaria e di andare a sposarsi da solo (anche se ha ricevuto tutto l’appoggio possibile dalla sua famiglia): anche questo è coraggio e anche questo è carattere.

In questo matrimonio l’approccio è leggermente più stentato rispetto a quello di Mauro e Camilla ma forse perchè entrambi gli sposi sono un po’ più timidi. Meno sensualità ma più sintonia mentale e questo è testimoniato dal bellissimo e romanticissimo abbraccio finale, niente baci sulle labbra (per ora) ma entrambi hanno dimostrato l’apprezzamento e la dichiarazione di Andrea “avrei voluto baciarla”.

Andrea e Rossella sembrano due anime molto forti ma anche molto empatiche, con una profonda sensibilità e sicuramente anche con grandi affinità nella visione della vita e dell’amore. Se sapranno fidarsi l’uno dell’altra rinunciando a un po’ di indipendenza e se riusciranno con spontaneità a fondere le loro sfere emotive più nascoste di sicuro il connubio sarà vincente.

Pubblicità
Pubblicità

Spettacolo

Trento, casting per la nuova serie tv “Sanctuary”

Pubblicato

-

Al via i casting per la nuova serie tv «Sanctuary» che si girerà fra settembre e ottobre 2018 in Trentino, zona Levico Terme e Val di Fassa. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Spettacolo

Il film su Moser sbarca negli Stati Uniti a New York

Pubblicato

-

“Moser. Scacco al tempo”, il film documentario di Nello Correale prodotto da FilmWork e Tipota Movie Company con il sostegno di Trentino Film Commission sbarca negli Stati Uniti con il titolo “Moser. Dare to win”. La premiere è fissata a New York sabato 23 giugno nell’ambito del Bicycle Film Festival (http://www.bicyclefilmfestival.com/saturdayprogram-3-2018/).

L’importante rassegna nata nel 2001 toccherà a seguire 54 città in tutto il mondo, tra queste, Londra, Los Angeles, Madrid, Istanbul, Milano, Ottawa.

L’interesse “americano” per il film non finisce qui. Marc Maugeri, patron di First Run Features (http://www.firstrunfeatures.com/) forse la più importante distribuzione americana di film documentari, ha visto il film e lo vuole inserire nel suo catalogo.

PubblicitàPubblicità

Maugeri incontrerà la produzione a New York in occasione della premiere del film che si terrà presso il prestigioso Anthology Film Archives nello storico quartiere dell’East Village, sede del Bicycle Film Festival.

Ciò che più ha colpito gli americani sono gli elementi attorno ai quali Nello Correale ha impostato il film: le umili origini di Francesco, la comunità genuina di Palù di Giovo, la famiglia Moser, l’attaccamento alla terra, il vino e naturalmente le più grandi imprese dello Sceriffo (le tre Parigi Roubaix consecutive, la grande rivalità con Beppe Saronni, il fantastico record dell’ora di Città del Messico e il Giro d’Italia).

Inizia così la vita internazionale del film documentario sul campione trentino dopo la prima mondiale del 2 maggio al Trento Film Festival.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Spettacolo

Cecilia Rodriguez portata in commissariato per il permesso scaduto

Pubblicato

-

Il permesso di soggiorno è scaduto, e così la showgirl argentina Cecilia Rodriguez, fidanzata di Ignazio Moser, viene convocata in commissariato.

La sorella di Belen, che si trova da alcuni giorni a Capri in vacanza per partecipare ad una manifestazione di sport e spettacolo insieme al fidanzato, nella giornata di sabato ha ricevuto in albergo la visita di una pattuglia di agenti che l’ha invitata a seguirli.

Era stato il direttore di “Chi Alfonso Signorini, nel corso di una diretta web, a rivelare il particolare del permesso di soggiorno scaduto.

PubblicitàPubblicità

La polizia ieri mattina ha deciso di approfondire la notizia, che nel frattempo stava circolando in rete.

Cecilia Rodriguez ha seguito gli agenti in commissariato.

Qui, da un controllo al terminale operato dal personale dell’ufficio stranieri, è emerso che effettivamente il permesso di soggiorno risultava scaduto da alcuni mesi.

La showgirl è stata pertanto invitata a recarsi quanto prima alla Questura di Milano, competente per territorio, per regolarizzare la sua posizione.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it