Connect with us

Valsugana

Strage di patenti in Valsugana, 8 denunciati per guida in stato di ebrezza alcolica

Pubblicato

-

La Compagnia Carabinieri di Borgo Valsugana, impegnata in controlli straordinari del territorio, disposti dal Comando Provinciale di Trento in occasione delle festività pasquali, ha denunciato otto persone per guida in stato di ebbrezza alcolica.

E’ il risultato di un lungo fine settimana di controlli operati dai militari dell’Arma, finalizzati alla prevenzione e repressione di reati in genere, soprattutto verso il patrimonio.

Il caso più pericoloso, si è verificato sabato notte, quando al 112, sono giunte più segnalazioni di persone che percorrevano la statale 47 verso Padova e riferivano di un’autovettura che procedeva contromano, da Cirè in direzione Pergine.

PubblicitàPubblicità

L’equipaggio del Nucleo Radiomobile, in quel momento in turno, si immetteva nella statale  e riusciva ad intercettare il mezzo condotto da C.P., italiano 53enne, fortunatamente prima che si verificassero incidenti. 

Sottoposto al controllo etilometrico, rivelava un valore medio di alcol nel sangue pari a 2,08 G/L. (oltre 4 volte del consentito)

Poi, a Borgo Valsugana, i carabinieri della locale Stazione, sempre nelle ore notturne di sabato, sorprendevano alla guida della propria autovettura in stato di ebbrezza alcolica D.T., italiano 22enne. La media delle rilevazioni effettuate tramite l’etilometro è stata di 0,85 G/L;

Ad Ospedaletto, i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno fermato P.I., romeno 38enne, alla guida della propria autovettura con uno stato alcolico medio pari a 3,52 G/L .. (oltre 6 volte il consentito!)

Ancora i carabinieri di Borgo Valsugana, fermavano in serata, C.N. cittadina italiana di 42anni, che conduceva il proprio mezzo con un valore medio di alcol pari a 1,41 G/L.

I carabinieri di Levico Terme, denunciavano invece G.G. italiano 60enne, il quale rimasto ferito in un incidente stradale dallo stesso causato ma senza coinvolgere altri veicoli, gli si riscontrava un valore medio pari a 1,73 G/L. .

Domenica notte, di nuovo un equipaggio del Nucleo Radiomobile, denunciava P.L., italiano 58enne, fermato a Borgo Valsugana con un valore medio di 1,21 G/L..

I carabinieri di Baselga di Pinè fermavano nel loro territorio e sempre di notte F.I., italiano 59enne, sorpreso alla guida della propria autovettura con un tasso alcolico pari a 1,81 G/L..

I carabinieri di Pergine Valsugana denunciavano D.G., cittadino serbo di 57 anni che fermato sulla Valsugana, all’etilometro rivelava un valore medio di 1,92 G/L..

PubblicitàPubblicità

Valsugana

Ospedale Borgo, dal giovedì le urgenze a Trento, Segnana: «Speriamo che ottobre arrivi in fretta»

Pubblicato

-

Dopo la notizia della diminuzione degli interventi chirurgici, per il martoriato ospedale San Lorenzo di Borgo Valsugana arrivano nuovi tagli.

Dalle ore 12 del giovedì infatti le operazioni relative alle fratture al femore, all’addome acuto, o ad altri interventi che richiedono dei giorni di degenza, verranno operate a Trento.

La notizia non arriva a ciel sereno, se ne parlava già da un po’ della possibile riduzione dell’orario anche del Pronto Soccorso.

«Quanto sta succedendo ci fa capire di quanto poco importino gli interessi dei valsuganoti e di quanto poco importino al centro sinistra autonomista, in primis all’assessore Zeni, i bisogni delle periferie» – dichiara sula questione l’onorevole Stefania Segnana della Lega.

Che aggiunge: «Sembra proprio che l’assessore Zeni si stia divertendo a prendere in giro i suoi concittadini, aumenta da una parte ma toglie dall’altra, ha aumentato il personale nel reparto di medicina per toglierlo a chirurgia, penalizzando in questo modo il Pronto Soccorso che naturalmente non può più prendere in carico delle urgenze dal giovedì in poi essendoci nel reparto solo un infermiere ed un oss, come riportato dai quotidiani. Poi, tra l’altro, ci si chiede perché non si riescano a trovare medici che accettino di lavorare negli ospedali periferici»

Da ricordare che sull’operazione era arrivato il parere contrario del Consiglio della Salute, che pare non aver sortito alcun effetto, «ormai l’assessore va avanti imperterrito per la sua strada calpestando i diritti alla salute dei suoi concittadini» – incalza ancora la parlamentare della lega.

Stefania Segnana poi ricorda un’intervista del 15 aprile dove l’assessore Luca Zeni dichiarava: «la politica dovrebbe avere anche una funzione di guida e indicare la strada e questo vuol dire fare delle scelte che possono risultare impopolari (…) per dare un futuro alla comunità».

PubblicitàPubblicità

«Ma quale futuro aspetta i valsuganoti e tesini?  – si chiede Segnana – Un futuro dove non gli viene garantito il diritto alla salute. Un futuro dove la politica per motivi economici non ascolta i bisogni dei territori e va contro la volontà di chi ha votato i propri rappresentanti affinché facessero il loro bene. Stiamo assistendo ad un depotenziamento senza precedenti del nostro ospedale nel nome di “un cambiamento in atto in un’ottica di sistema (…)”. Speriamo ottobre arrivi in fretta e che l’assessore non faccia troppi danni nel frattempo»!

Continua a leggere

Valsugana

Pergine Valsugana torna a «Mezzogiorno in famiglia»

Pubblicato

-

Pergine Valsugana torna sabato a «Mezzogiorno in famiglia», l’ormai tradizionale sfida fra città italiane in onda su Rai Due basata su alcune prove di abilità, di forza e di cultura.

Pergine si troverà di fronte Aviano, nota città del Friuli Venezia Giulia famosa per la sua base Nato.

Per il comune dell’Alta Valsugana si tratta di un’ importante platea e ribalta televisiva, seguita da circa 1,5 milioni di telespettatori ogni puntata. Il vincitore ci porterà a casa uno scuolabus giallo fiammante «e Dio sa come ce ne sia bisogno» commentano sui social i cittadini perginesi.

PubblicitàPubblicità

Per la prova canora, Pergine Valsugana ha scelto Alina (foto), una 37 enne piuttosto conosciuta come presentatrice e cantante in Trentino. Bella, sensuale, e con una forte estensione vocale, è cantante molto versatile con grande esperienza. Alina canterà «amici mai» del mito Antonello Venditti. «Sono emozionatissima – spiega la cantante – ma faremo bella figura tutti»

Piazza Municipio si trasformerà quindi in un set cinematografico sabato e domenica.

Un invito speciale a tutti, è quello di seguire la trasmissione dalle ore 11:00 alle ore 13:00 di domenica e di votare (via televoto) per Pergine Valsugana naturalmente.

Potete votare da telefono fisso 894433 oppure con SMS al numero 478784 digitando poi il codice che verrà dato in diretta, potete votare fino a 5 voti.

PubblicitàPubblicità
Continua a leggere

Valsugana

Statale della Valsugana, attenzione pericolo attraversamento cervi

Pubblicato

-

La notizia arriva da un nostro lettore che segnala i continui attraversamenti stradali da parte di cervi e cerbiatti di medie dimensioni nella strada che va da Trento a Borgo Valsugana

Solo nell’ultima settimana l’automobilista ha avuto 4 incontri ravvicinati con gli animali, evitati solo per pura fortuna.

I Cervi sono saltati fuori all’altezza del ristorante Ca’ Rossa, uno poco dopo le gallerie prima dello svincolo per Levico Terme, e gli altri due poco prima dell’uscita per Borgo Valsugana.

Simili incidenti mettono a repentaglio oltre la vita dell’animale anche quella dei conducenti e dei passeggeri delle automobili che all’ultimo momento vedono sbucare gli animali e corrono il rischio di un impatto magari letale.

Tutti gli incontri – segnala ancora il nostro lettore – si sono verificati tra le 5.30 e le 6.30 della mattina in questi ultimi 7 giorni

PubblicitàPubblicità
Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it