Connect with us

Spettacolo

Spettacoli: Scanzi a Trento con il successo travolgente di «Renzusconi»

Pubblicato

-

La tragicommedia della politica italiana, fotografata nel best seller (quinta ristampa) “Renzusconi” del giornalista del Fatto Quotidiano, Andrea Scanzi, sbarca a Trento con un doppio spettacolo esattamente a 48 ore dalle prossime elezioni del 4 marzo.

Andrea Scanzi, star dei social con una pagina Facebook da 406 mila “mi piace”, è anche un notissimo volto televisivo, soprattutto per le apparizioni su La7 nella trasmissione “Otto e mezzo” condotta da Lilli Gruber.

Scanzi e Travaglio

PubblicitàPubblicità

Scanzi ha costruito la carriera tra Fatto Quotidiano, alla corte del direttore Marco Travaglio, ma soprattutto con tanta tv (molto visti su YouTube diversi suoi scontri verbali con i personaggi della politica), con la sua seguitissima pagina Facebook e negli ultimi anni con libri e spettacoli teatrali.

Dopo la pubblicazione, che ha come editore lo stesso Fatto Quotidiano, Renzusconi è diventato a gennaio anche uno spettacolo teatrale che sta registrando il tutto esaurito in giro per l’Italia. Bolzano, città della discussa candidatura della Boschi, è già stata toccata il 4 febbraio scorso e adesso si aggiunge anche Trento il 2 marzo con un doppio spettacolo (ore 18 e ore 21) al teatro San Marco in via San Bernardino.

Renzusconi, come spiega Travaglio nella prefazione, è una piccola galleria degli orrori degli ultimi 20 anni di politica. Scanzi dipinge bene l’inciucio tra destra e sinistra, tra Renzi e Berlusconi. Lo spettacolo e il libro sono intrisi di tante battute e sberleffi, come nello stile di Scanzi, ma anche di analisi lucide e verità tragiche della storia repubblicana. Renzi è definito nel sottotitolo l’allievo ripetente che (non) ha superato il maestro.

L’ascesa di Scanzi, toscano di Arezzo, è diventata inarrestabile anche grazie al quotidiano contatto con i tantissimi fan Facebook che vivono quasi in diretta il rapporto con lui, tra battute, ammirazione, scambi di opinioni e ilarità. Una specie di reality show sulla vita professionale che segue dal vivo e da dietro le quinte il successo del giornalista “nemico” di Renzi, ma pronto a farsi beffe di qualunque magagna della nostra deriva politica.

Famoso il suo balletto dopo il referendum del 4 dicembre 2016 che sancì la disfatta del si, sostenuto con forza da Renzi e Boschi che avevano promesso di dimettersi in caso di sconfitta. Scanzi è inoltre esperto di musica e fan di Roger Waters e dei Pink Floyd, che idolatra come divinità tra il serio e il faceto, col quale è riuscito a ottenere anche un’intervista lo scorso anno. Ha inoltre fatto parte della giuria di qualità a Sanremo 2018.

Pubblicità
Pubblicità

Spettacolo

Trento, casting per la nuova serie tv “Sanctuary”

Pubblicato

-

Al via i casting per la nuova serie tv «Sanctuary» che si girerà fra settembre e ottobre 2018 in Trentino, zona Levico Terme e Val di Fassa. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Spettacolo

Il film su Moser sbarca negli Stati Uniti a New York

Pubblicato

-

“Moser. Scacco al tempo”, il film documentario di Nello Correale prodotto da FilmWork e Tipota Movie Company con il sostegno di Trentino Film Commission sbarca negli Stati Uniti con il titolo “Moser. Dare to win”. La premiere è fissata a New York sabato 23 giugno nell’ambito del Bicycle Film Festival (http://www.bicyclefilmfestival.com/saturdayprogram-3-2018/).

L’importante rassegna nata nel 2001 toccherà a seguire 54 città in tutto il mondo, tra queste, Londra, Los Angeles, Madrid, Istanbul, Milano, Ottawa.

L’interesse “americano” per il film non finisce qui. Marc Maugeri, patron di First Run Features (http://www.firstrunfeatures.com/) forse la più importante distribuzione americana di film documentari, ha visto il film e lo vuole inserire nel suo catalogo.

PubblicitàPubblicità

Maugeri incontrerà la produzione a New York in occasione della premiere del film che si terrà presso il prestigioso Anthology Film Archives nello storico quartiere dell’East Village, sede del Bicycle Film Festival.

Ciò che più ha colpito gli americani sono gli elementi attorno ai quali Nello Correale ha impostato il film: le umili origini di Francesco, la comunità genuina di Palù di Giovo, la famiglia Moser, l’attaccamento alla terra, il vino e naturalmente le più grandi imprese dello Sceriffo (le tre Parigi Roubaix consecutive, la grande rivalità con Beppe Saronni, il fantastico record dell’ora di Città del Messico e il Giro d’Italia).

Inizia così la vita internazionale del film documentario sul campione trentino dopo la prima mondiale del 2 maggio al Trento Film Festival.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Spettacolo

Cecilia Rodriguez portata in commissariato per il permesso scaduto

Pubblicato

-

Il permesso di soggiorno è scaduto, e così la showgirl argentina Cecilia Rodriguez, fidanzata di Ignazio Moser, viene convocata in commissariato.

La sorella di Belen, che si trova da alcuni giorni a Capri in vacanza per partecipare ad una manifestazione di sport e spettacolo insieme al fidanzato, nella giornata di sabato ha ricevuto in albergo la visita di una pattuglia di agenti che l’ha invitata a seguirli.

Era stato il direttore di “Chi Alfonso Signorini, nel corso di una diretta web, a rivelare il particolare del permesso di soggiorno scaduto.

PubblicitàPubblicità

La polizia ieri mattina ha deciso di approfondire la notizia, che nel frattempo stava circolando in rete.

Cecilia Rodriguez ha seguito gli agenti in commissariato.

Qui, da un controllo al terminale operato dal personale dell’ufficio stranieri, è emerso che effettivamente il permesso di soggiorno risultava scaduto da alcuni mesi.

La showgirl è stata pertanto invitata a recarsi quanto prima alla Questura di Milano, competente per territorio, per regolarizzare la sua posizione.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it