Connect with us

Spettacolo

Ciak trentino per il talent show «Master of Photography»

Pubblicato

-

Il Trentino ha ospitati ieri le riprese della puntata dedicata al tema del paesaggio del primo talent show europeo dedicato alla fotografia prodotto da Sky Arts Production Hub.

Gli scatti dei concorrenti saranno valutati da una giuria di cui fa parte anche il maestro Oliviero Toscani.

Il programma, giunto alla terza edizione, sarà trasmesso in prima serata su Sky Arte HD (Canale 120 e 400) nel corso della primavera, in contemporanea in cinque Paesi: Italia, Regno Unito, Irlanda, Germania e Austria

PubblicitàPubblicità

Forte del successo registrato nelle prime due edizioni, nelle scorse settimane hanno preso il via le riprese della terza edizione di Master of Photography, primo talent show europeodedicato al mondo della fotografia. 10 tra fotografi professionisti e amatoriali, provenienti da tutta Europa, selezionati tra migliaia di candidati, dovranno cimentarsi in diverse sfide fotografiche nel corso degli 8 episodi per conquistare il titolo di miglior talento europeo e il premio più alto al mondo per un concorso fotografico.

Ad ogni puntata una giuria di rinomati professionisti del settore valuterà il loro lavoro ed eliminerà uno o più concorrenti.

Per la puntata dedicata alla fotografia paesaggistica, la produzione ha ritenuto che il Trentino rappresenti l’eccellenza in Italia per bellezze ambientali e varietà di situazioni.

Agli otto fotografi in gara saranno assegnati tramite sorteggio otto diversi percorsi/luoghi suggestivi dove scattare le foto.

Qui saranno accompagnati sul terreno da altrettante guide alpine e dai video reporter della produzione che documenteranno il loro lavoro. L’Alpe Cimbra, l’Altopiano della Paganella, San Martino di Castrozza, la Val di Fassa, la Val di Fiemme, la Val di Sole, la Val di Non e la Valsugana sono gli ambiti individuati.

Le foto realizzate nel corso della giornata saranno successivamente valutate da una giuria composta da maestri di fama internazionale e che quest’anno è stata in parte rinnovata.

Ad affiancare l’indiscusso maestro della fotografia Oliviero Toscani ci sono Mark Sealy, curatore e presidente dell’associazione ABP Autograph, ed Elisabeth Biondi, storica visual editor del New Yorker e oggi curatrice indipendente.

L’organizzazione delle riprese è stata curata da Trentino Marketing e Trentino Film Commission in collaborazione con gli ambiti turistici coinvolti.

Le registrazioni della terza serie si concluderanno a marzo e le otto puntate andranno in onda nel corso della primavera 2018 su Sky Arte HD (canali 120 e 400) in contemporanea in 5 Paesi: Italia, Regno Unito, Irlanda, Germania e Austria. Quella registrata in Trentino andrà in onda ai primi di giugno.

Master of Photography è una produzione originale di Sky Arts Production Hub, nuovo polo europeo dedicato alla creazione di programmi sull’arte e di contenuti artistici culturali rivolti ai 21 milioni di abbonati in Italia, Germania, Austria, Irlanda e Regno Unito.

PubblicitàPubblicità

Spettacolo

Cinema, in uscita “La Luce della Luna” patrocinato dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti

Pubblicato

-

Uscirà nelle sale entro la fine dell’anno “La Luce della Luna”, l’innovativo progetto filmico patrocinato dall’UICI – Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti e sostenuto da Trentino Film Commission. (altro…)

PubblicitàPubblicità

Continua a leggere

Spettacolo

Il contadino gentiluomo: le magiche emozioni di Alberto Losa

Pubblicato

-

Domenica 6 maggio presso il teatro di Casa Santa Maria a Vigolo Vattaro è andata in scena la 26 esima replica dello spettacolo “Magiche emozioni” ideato, scritto e realizzato da Alberto Losa.

Classe 1950, Losa è un “veterano” del teatro amatoriale avendo iniziato a calcare le scene dei piccoli teatri di paese fin dal 1970, entrando a far parte dapprima della filodrammatica di Calceranica, per poi fondare una sua compagnia teatrale a Trento e tornare a far parte della filodrammatica di Civezzano negli ultimi 15 anni.

Da qualche tempo Losa sente il richiamo forte dell’esperienza da monologhista ed è per questo che sta portando in giro lo spettacolo “Magiche emozioni” , uno splendido e “gentile” pout puorri di momenti poetici, musicali e teatrali che sono stati molto graditi soprattutto nelle strutture di accoglienza per anziani, nelle comunità per persone in difficoltà della Valsugana, del Tesino e della Vigolana e anche in molti piccoli teatri della Val di Cembra e dintorni.

PubblicitàPubblicità

In questa esperienza l’attore tenta di trasmettere allo spettatore magiche e semplici emozioni: ricordi del passato e immagini della natura sapientemente mescolati attraverso semplici supporti tecnologici che permettono così al pubblico di immergersi nella poesia e nella musica a 360 gradi.

L’ispirazione alla creazione dello spettacolo nasce soprattutto nei momenti in cui Losa si immerge in quella che è al sua prima passione: la terra che egli coltiva a mani nude e quotidianamente come lavoro scelto dopo percorsi professionali molto diversi.

Lo spettacolo si conclude per questo con un quadro poetico pieno di speranza e che inneggia ed invita a non perdere mai i propri sogni.

Saranno ancora una volta i sogni quelli raccontati nel prossimo spettacolo del Losa, pronto per l’autunno.

Il mazzo di fiori confezionato appositamente e consegnato di persona ad ogni signora del pubblico rivela l’anima sensibile “del contadino gentiluomo”.

PubblicitàPubblicità
Continua a leggere

Spettacolo

Teatro Arcivescovile Trento: Venerdì 18 maggio «i cinque linguaggi dell’amore»

Pubblicato

-

I cinque linguaggi dell’amore” è uno spettacolo ideato e interpretato da Pierluigi Bartolomei, liberamente tratto dall’omonimo libro dello psicologo americano Gary Chapman: esilarante ma nel contempo molto denso dei contenuti, è indicato per tutti coloro che intendono migliorare – o impostare bene – la propria relazione di coppia, presente e futura.

Nel corso della serata, infatti, verranno presentate e contestualizzate le cinque principali modalità con cui è possibile dire «Ti amo» al proprio partner, tenendo conto della sua specifica sensibilità.

Un evento che, pur con la sua veste leggera della stand-up comedy tanto usata dai comici Crozza e Brignano, permetterà agli spettatori di riflettere sulla bellezza della differenza e della complementarietà tra uomo e donna a pochi giorni dalla Giornata Internazionale della Famiglia che si celebra ogni anno il 15 maggio.

PubblicitàPubblicità

La serata – unica nel suo genere – è promossa da diverse sigle pro-family presenti nel capoluogo trentino: l’Associazione Famiglie Numerose, il Centro di Pastorale Familiare, il Coordinamento Famiglie Trentine, Fatti per Amare, Incontro Matrimoniale, Iner Trentino e il Movimento per la Vita di Trento. A queste realtà si aggiunge il Collegio Arcivescovile, che ospiterà lo spettacolo all’interno del suo Teatro.

L’appuntamento è per venerdì 18 maggio, alle ore 20.30, presso il Teatro del Collegio Arcivescovile. Per chi viene in auto è possibile parcheggiare presso il Seminario Minore

CHI È PIERLUIGI BARTOLOMEI –  Romano, sposato e padre di cinque figli, è preside della Scuola di Formazione Elis, responsabile della Organizzazione Non Governativa che promuove programmi di cooperazione allo sviluppo nei 5 continenti e docente di comunicazione efficace e public speaking.

Un passato da aspirante attore cinematografico e una forte passione per il teatro specialmente per il cabaret. Durante l’università ha coltivato un altro grande desiderio, quello per il canto, partecipando a numerose feste di piazza con un complesso musicale noto soprattutto nel centro Italia.
Ora gira l’Italia portando da nord a sud lo spettacolo da lui stesso ideato e interpretato: “I cinque linguaggi dell’amore”.

PubblicitàPubblicità

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it