Connect with us

News dalle Valli

Per 22 mesi incassa la pensione della suocera morta.

Pubblicato

-

Per 22 mesi ha continuato ad incassare la pensione della suocera morta facendo finta di nulla, poi l’Inps ha effettuato la segnalazione e l’uomo è finito sotto inchiesta per indebita percezione di erogazioni da parte dello Stato.

La pensionata in questione era morta l’11 luglio 2014, ma i mille euro della pensione, più l’accompagnatoria hanno continuato a finire nelle tasche del genero, un uomo di 54 anni, originario di Castello Tesino, in Trentino, che viveva nel padovano e aveva il conto cointestato con la suocera.

Di fronte alla richiesta di rinvio a giudizio ora il difensore dell’uomo, che era finito sul lastrico a causa del periodo di crisi che aveva mandato all’aria la sua falegnameria, ha proposto un percorso di riparazione sociale e una rateizzazione per ripagare il debito con lo Stato. Tanto più che il Comune non avrebbe segnalato all’Inps il decesso e che il genero e la figlia dell’anziana l’avevano accudita fino all’ultimo, per poi trasferirsi a Castello Tesino, finiti sul lastrico

PubblicitàPubblicità
PubblicitàPubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Bontemponi «manomettono» il tracciato della Quattro Ville in Fiore

Pubblicato

-

TASSULLO – Si sono divertiti così, con uno scherzo poco simpatico nei confronti di un’organizzazione che da giorni è impegnata a tutte le ore per l’ottima riuscita dell’evento. (altro…)

PubblicitàPubblicità
Pubblicità
PubblicitàPubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Casa “Sebastiano” modello di studio al Convegno Internazionale Autismi 2018

Pubblicato

-

E’ ormai un caso di studio il modello Casa “Sebastiano” che il presidente della Fondazione Trentina per l’Autismo Onlus Giovanni Coletti presenterà al maggiore congresso sull’autismo in Italia nell’ambito del simposio «Crescere con l’Autismo. Modelli di intervento ed esperienze nella prospettiva del ‘dopo di noi’». (altro…)

PubblicitàPubblicità
PubblicitàPubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Fiemme, Fassa e Cembra

Muore colpito dalla sua mazzetta mentre taglia la legna

Pubblicato

-

Una tragica morte, quella che ha colpito Edoardo Svaldi nella giornata di ieri.

Il 54 enne di Montesover infatti stava tagliando una catasta di legna presso la sua casa quando la mazzetta che stava usando è rimbalzata dopo un forte colpo assestato ad un cuneo, colpendolo accidentalmente alla testa.

La morte è sopraggiunta sul colpo.

PubblicitàPubblicità

Edy Svaldi era persona piuttosto conosciuta in paese, aveva lavorato molti anni nella Polizia di Stato, ed era stato anche l’autista del Questore.

PubblicitàPubblicità

Era andato in pensione da un anno

La macchina dei soccorsi è entrata in azione poco prima delle 20.00 quando la sua assenza è stata notata dagli amici.

All’arrivo sul posto, agli operatori del 118 non è rimasto che constatare che l’uomo era deceduto.

Il colpo riportato sulla testa ha causato una grave emorragia poi risultata fatale

I funerali si terranno presso la chiesa di Montesover oggi alle 15.30.

PubblicitàPubblicità
Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it