Menù principale

Verona fatale, Juventus letale

Il Verona di Fabio Pecchia schiaffeggia, al Bentegodi, il Diavolo. Gattuso sconsolato, scomoda i Santi e invoca Padre Pio davanti ai microfoni ma la prestazione caratteriale dei rossoneri è da scomunica.

Quattro giorni dopo la confortante gara in Coppa Italia, il Milan perde ai piedi dell’Arena il settimo match del torneo.

Sull’altra sponda del Naviglio i Bauscia nel green meneghino buttano alle ortiche l’imbattibilità stagionale e la testa della classifica.

L’Udinese di Massimo Oddo espugna la Scala del Calcio. Il tecnico abruzzese raccoglie 3 vittorie (Crotone, Benevento, Inter) e 1 sconfitta (Napoli) da quando siede sulla panca friulana.

I Campioni d’Italia passeggiano a Bologna e tornano al secondo posto del tabellone. Massimiliano Allegri spolvera il modulo 4-3-3 senza Paulo Dybala e i bianconeri travolgono i Felsinei.

Il Napoli è la nuova capolista della serie A. I Partenopei piegano il Toro di Miha all’Olimpico di Torino.

Nelle zone nobili, la Lupa giallorossa trafigge il Cagliari nel finale e sabato si gioca il big match Juventus-Roma.

La Dea bergamasca divide la posta in palio con le Aquile di Simone Inzaghi nel pirotecnico posticipo domenicale.

Walter Zenga festeggia la vittoria del Crotone sul Chievo, Beppe Iachini punisce Marco Giampaolo a Marassi sui titoli di coda.

Sul tabellino del cronista annotiamo due rigori (a San Siro e Bergamo) decretati e trasformati, le doppiette di Floccari, Ilicic e Milinkovic-Savic, infine, l’autorete dello spallino Michele Cremonesi nella gara dello stadio Vigorito.

IL PUNTO Ventisei sono le reti realizzate (di cui quindici in trasferta) nella diciassettesima giornata di serie A.

Tre, sono le vittorie tra le mura amiche (Roma, Crotone, Verona), cinque i successi esterni (Napoli, Juventus, Udinese, Sassuolo, Spal), due sono i pareggi (Atalanta-Lazio, Fiorentina-Genoa).

IN PRIMO PIANO – La migliore batteria d’attacco è della Juventus (44 reti). Il primato delle vittorie lo condividono Napoli e Juventus (13 successi).

Gli undici di Luciano Spalletti perdono il primo incontro (Serie A) della stagione 2017-2018. Le difese meno perforate sono quelle di Roma (10 reti al passivo) e Napoli (11 reti).

Benevento a parte, vi sono 4 squadre che detengono il maggior numero di sconfitte (10): Verona, Crotone, Sassuolo e Cagliari.

SERIE A – Dopo 1530 minuti la classifica è la seguente: Napoli (42) – Juventus (41) – Inter (40) – Roma (38) – Lazio (33) – Sampdoria (27) – Milan, Atalanta (24) – Fiorentina, Torino (23) – Udinese, Bologna, Chievo (21) – Cagliari, Sassuolo (17) – Crotone (15) – Genoa, Spal (14) – Verona (13) – Benevento (1).

(*Udinese, Sampdoria, Roma, Lazio una partita in meno).

Nella classifica capocannoniere, Icardi comanda con 17 centri, podio d’argento per Immobile  con 15 reti, piazza di bronzo per Dybala con 12 sigilli.

IL TABELLINO –

Atalanta-Lazio (3-3) -19’ Caldara (A), 22’ 50’ rigore Ilicic (A), 27’ 35’ Milinkovic-Savi (L), 79’ Luis Alberto (L)-

Benevento-Spal (1-2) -59’ autorete Cremonesi (B), 64’ 73’ Floccari (S)-

Bologna-Juventus (0-3) -27’ Pjanic (J), 36’ Mandzukic (J), 64’ Matuidi (J)-

Sampdoria-Sassuolo (0-1) -90’ Matri (Sas)-

Crotone-Chievo (1-0) -33’ Budimir (Cr)-

Verona-Milan (3-0) -24’ Caracciolo (V), 55’ Kean (V), 77’ Bessa (V)-

Roma-Cagliari (1-0) -90’+4’ Fazio (R)-

Torino-Napoli (1-3) -4’ Koulibaly (N), 25’ Zielinski (N), 30’ Hamsik (N), 63’ Belotti (T)-

Inter-Udinese (1-3) -14’ Lasagna (U), 15’ Icardi (I), 61’ rigore de Paul (U), 77’ Barak (U)-

Finisce a reti bianche: Fiorentina-Genoa (0-0)

IL POST – Venerdì 22 dicembre e sabato 23 dicembre si gioca la diciottesima giornata di Serie A. Riportiamo l’elenco delle partite in programma: Chievo-Bologna, Cagliari-Fiorentina, Lazio-Crotone, Udinese-Verona, Spal-Torino, Sassuolo-Inter, Napoli-Sampdoria, Genoa-Benevento, Milan-Atalanta, Juventus-Roma.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it             www.perego1963.it






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*