Menù principale

Sondaggio Euromedia, centrodestra al 39,1%

È questo l’ultimo clamoroso risultato dell’ultimo sondaggio di Euromedia di Alessandra Ghisleri arrivato lunedì sul tavolo della scrivania di Silvio Berlusconi ad Arcore.

Un successo che potrebbe trasformarsi, il giorno dopo il voto, in qualcosa di ancora più succoso: basterebbero 15 deputati in più per raggiungere la soglia della maggioranza assoluta.

Da lì alla garanzia di governo, ce ne passa ma sicuramente garantirebbe al centrodestra il pallino del mandato esplorativo che dovrà assegnare il presidente Sergio Mattarella. L’alternativa, infatti, fa rabbrividire il Cavaliere: incarico affidato al grillino Luigi Di Maio e potenziale governo-pastrocchio formato da Movimento 5 Stelle, bersaniani e un Pd de-renzizzato dopo la batosta elettorale. Orrore puro, anche per i contribuenti italiani.

Il risultato arriva nello stesso giorno dell’annuncio di Angelino Alfano che ha deciso di non candidarsi e dopo il dietrofront di Pisapia sull’accordo con Renzi, quotato oggi al minimo storico.  Su l’addio di Alfano il Fatto quotidiano pubblica un velenosissimo e crudele retroscena direttamente da dentro Ap. “In queste ore, dentro Alternativa popolare, glielo hanno detto chiaramente: Angelino sei un problema, sia per chi rimane con Renzi, sia per chi intende tornare da Berlusconi. Nessuno ti vuole”. Più chiaro di così non si potrebbe.

Dopo la scelta di Alfano nel centrodestra si comincia a ragionare su una ipotetica “quarta gamba” moderata, con Alternativa popolare senza un leader candidato, non è mai sembrata un’ipotesi tanto concreta. Pallottoliere alla mano, l’obiettivo alla portata (tensioni permettendo) di Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni è quello di 300 deputati. I dati Euromedia sono confermati anche dal giornale La Stampa che da la coalizione ben oltre il 35%,






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*