Menù principale

Vittoria in Belgio

Volley, Trento esordisce alla grande in Champions: 3-1 al Noliko in trasferta

L’avventura in 2018 CEV Champions League inizia con un importantissimo successo esterno per la Trentino Diatec. Confermando la propria tradizione favorevole in Belgio (dove ha sempre vinto in sette gare ufficiali sin qui disputate) e nelle partite d’esordio nel torneo (otto debutti vincenti in otto partecipazioni), la formazione gialloblù stasera ha espugnato la Steengoed Arena di Maaseik imponendo il 3-1 ai padroni di casa del Noliko.

Il successo da tre punti consente a Lanza e compagni di conquistare subito il primo posto della Pool E ed iniziare nel miglior modo possibile il mini ciclo di quattro impegni in trasferta prima di Natale. Nonostante la stanchezza derivante dai cinque set giocati appena 48 ore prima con Modena, la squadra di Lorenzetti ha dimostrato immediatamente la sua superiorità fisica e tecnica rispetto agli avversari portandosi avanti per 2-0 al termine di due set molto differenti fra loro (il primo dominato, il secondo lottato punto a punto). Subìto il ritorno dei padroni di casa nel terzo parziale, quando la partita sembrava indirizzata verso il 3-0, i gialloblù a loro volta sono stati bravi a ritrovare il piglio giusto per chiudere il match già nel quarto set, trascinati dal rientrante Kovacevic (titolare per tutto il match al posto di Hoag e autore di 15 punti col 50%, un muro e un ace) e da Teppan, confermatosi efficace a rete (19 punti col 57%, 2 ace e un muro) dopo il bell’exploit del match di domenica nel derby dell’A22. In doppia cifra anche Capitan Lanza (48% con 2 muri e un ace), ben servito da un Giannelli molto preciso in regia e spalleggiato ottimamente in seconda linea da un De Pandis in continua crescita.

La cronaca della gara. Per il primo impegno europeo della stagione Lorenzetti si affida a Giannelli in regia, Teppan opposto, Kovacevic e Lanza in banda, Eder e Zingel al centro, De Pandis libero; lo starting six del Noliko Maaseik prevede invece Blankenau al palleggio in diagonale a Cox, Bruno e Rychlicki in posto 4, Tammemaa e Mijatovic in posto 3, Dronkers libero. L’avvio di partita dei gialloblù è molto convincente in fase di break point, in particolar modo con i centrali: Eder realizza l’ace d’apertura di match, Zingel mura due volte di fila per lo strappo che vale il 6-2. I padroni di casa faticano ad entrare in partita in attacco e Trento ne approfitta per incrementare ancora il vantaggio (14-8) anche grazie all’ace di Teppan; in seguito però Bruno e Cox provano a risalire la china e costringono Lorenzetti ad interrompere il gioco sul 18-14 in favore degli ospiti. Alla ripresa il Noliko arriva anche fino al meno tre (19-16), prima di subire un nuovo pesante passivo di 6-1 firmato da Teppan e Eder (ancora al servizio) che fissa il punteggio sul 25-17.

Nel secondo set i belgi provano a reagire; col muro su Lanza e gli ace di Tammemaa il Noliko scappa via 2-4 e poi 4-8. Lorenzetti interrompe il gioco e alla ripresa la Trentino Diatec reagisce (7-8) con Kovacevic. Maaseik riparte approfittando di un paio di sbavature trentine (7-10), ma ci pensa ancora il mancino serbo a ribaltare la situazione (15-16) a suon di attacchi. Subito dopo il secondo time out tecnico i gialloblù scavano la differenza affidando le proprie riscostruite a Teppan (20-18) e poi a Kovacevic. La squadra di Lorenzetti vola sul 23-20 e poi sul 24-21, prima di vedersi annullare due palle set e scrivere il 2-0 solo grazie ad un mani out ancora di Kovacevic.

La lotta punto a punto continua anche in avvio del terzo periodo (5-5, 7-7), poi l’allungo gialloblù è firmato da due ace consecutivi di Eder e da Lanza, che concretizza un contrattacco (10-7). Il Maaseik ci crede ancora e, grazie ad un’ottima rotazione di Cox in battuta, prima impatta il punteggio a quota 14 e poi mette addirittura la freccia con un primo tempo di Tammemaa (15-16). La Trentino Diatec scatta ancora sino al 21-19, ma poi cala di attenzione e subisce il ritorno dei padroni di casa: Cox fra servizi ed attacchi scrive quasi da solo il parziale di 2-6 che vale il 23-25 e riapre la sfida.

I gialloblù dimostrano di aver assorbito bene il colpo e ripartono immediatamente nel quarto set, che iniziano a condurre già sull’8-5 grazie allo spunto di Zingel al servizio. In seguito sono le difese di De Pandis e i contrattacchi di Kovacevic ad offrire un ulteriore strappo (11-6), poi ci pensa Teppan a regalare il massimo vantaggio (16-10). Il Noliko non ci crede più e Trento dilaga, portandosi a casa velocemente quarto set (25-17), partita e i conseguenti primi tre punti.

Volevamo iniziare la nostra avventura in Champions League col piede giusto su un campo dove anche le nostre dirette concorrenti per la qualificazione ambiscono a poter vincere e siamo contenti di averlo effettivamente fatto – ha dichiarato Angelo Lorenzetti in mixed zone al termine della sfida – . Tutti gli incontri che giochiamo in questo periodo ci offrono indicazioni importanti; la fase più significativa del match odierno è stata scritta sicuramente scritta durante secondo e terzo set, quando il livello di pallavolo espresso da entrambe le compagini è stato alto ma che ha visto la Trentino Diatec mostrare due facce diverse della stessa medaglia. In particolar modo nel terzo set siamo ricaduti in problemi già noti, soffrendo in fase di cambiopalla il ritorno del Maaseik e non incidendo col servizio. I ragazzi sono però stati bravi a ritrovare l’atteggiamento giusto per chiudere la partita sul 3-1. Ho confermato Teppan nel sestetto titolare come avevamo preventivato già domenica e ho riproposto nello starting six anche Kovacevic per offrirgli l’occasione di ritrovare il ritmo partita”.

Fra quindici giorni i gialloblù saranno di scena in Polonia per la seconda sfida del girone contro in questo caso contro lo Zaksa Kedzierzyn-Kolze; prima di quella gara sono però programmati due turni di SuperLega. Il primo già domenica 10 dicembre in Calabria contro la Tonno Callipo Vibo Valentia (ore 18 – diretta Radio Dolomiti e Lega Volley Channel).

Di seguito il tabellino della gara della prima giornata della Pool E della 2018 CEV Volleyball Champions League giocata questa sera alla Steengoed Arena di Maaseik.

Noliko Maaseik-Trentino Diatec 1-3
(17-25, 23-25, 25-23, 17-25)
NOLIKO MAASEIK: Mijiatovic 4, Bruno 12, Blankenau 3, Tammemaa 9, Rychliki 1, Cox 10, Dronkers (L); Maan 12, Van Heyste, Gevert. N.e. Dumont, Ahyi, Peters, Sighinolfi. All. Joel Banks.
TRENTINO DIATEC:
 Eder 7, Kovacevic 15, Giannelli 2, Zingel 7, Lanza 16, Teppan 19, De Pandis (L); Hoag, Kozamernik e Vettori. N.e. Cavuto, Chiappa, Partenio. All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI:
 Makshanov di Sanpietroburgo (Russia) e Nederhoed di Ylst (Olanda).
DURATA SET:   26’, 28’, 30, 22’; tot  1h e 46’.
NOTE: 1.600 spettatori. Noliko Maaseik: 8 muri, 4 ace, 19 errori in battuta, 9 errori azione, 44% in attacco, 60% (34%) in ricezione. Trentino Diatec: 9 muri, 8 ace, 24 errori in battuta, 7 errori azione, 52% in attacco, 53% (31%) in ricezione.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*