Menù principale

Lutto nel mondo del musica, è morto il grande Johnny Hallyday

È morto questa notte Johnny Hallyday, una delle icone della musica francese. Il cantante e attore, scrivono i media locali, si è spento a 74 anni. Nel marzo scorso la rockstar aveva rivelato di avere un cancro ai polmoni. Ad annunciare la morte del cantante è stata sua moglie Laeticia in un comunicato affidato all’agenzia Afp. “Johnny Hallyday se ne è andato – ha scritto la donna -. Scrivo queste parole senza crederci. Ma a ogni modo è così. Il mio uomo non c’è più. Ci ha lasciati stanotte così come ha vissuto per tutta la sua vita, con coraggio e dignità».

Un mese fa, scrive ’Le Mondè, l’artista era stato ricoverato per problemi respiratori e dopo sei giorni passati nella clinica Bizet a Parigi, aveva deciso di tornare a casa, a Marnes-la-Coquette. Johnny Hallyday, pseudonimo di Jean-Philippe Smet, era nato il 15 giugno 1943 a Parigi da padre belga e madre francese. Iniziò la sua carriera negli anni ’60 e in patria è considerato uno dei più grandi artisti dell’industria discografica.

In una nota pubblicata stanotte, il presidente francese Emmanuel Macron ha espresso il suo cordoglio per la morte del cantante. “Tutti ci portiamo dentro qualcosa di Johnny Hollyday” ha detto Macron. In oltre 50 anni di carriera, Hallyday ha venduto oltre 100 milioni di dischi, sfornando successi come ’Ma guelè,Oh, ma jolie Sarah’ e ’Que je t’aimè.

Hallyday era nato a Parigi da madre francese e padre belga, Hughette Clerc (1920-2007) e Léon Smet (1908-1989), in una famiglia di artisti, risalente al XVII secolo.  Nel 1956 incomincia ad intraprendere la carriera di cantante, quindi decide d’adottare il nome d’arte dei cugini Hallyday, accoppiandolo a Johnny (versione inglese di Jean).

Negli anni successivi Johnny si avvicina professionalmente al nuovo rock’n’roll proveniente dagli USA e la sua apparizione nella trasmissione radio “Paris-Cocktail” del dicembre 1959 è il primo passo per diventare uno dei primi rocker francesi di grande successo. Nel marzo 1960 Hallyday pubblica il suo primo disco Hello Johnny .

In più di 50 anni di attivissima e instancabile carriera è un’icona del rock mondiale; è stato anche uno degli scopritori di Jimi Hendrix. Il suo repertorio spazia dal rock al blues. Ha cantato diverse volte in italiano; il suo successo maggiore in Italia è Quanto t’amo (Que je t’aime); ha anche tradotto in francese alcuni brani di Adriano Celentano fra cui 24 000 baci (24 000 baisers).

Molti suoi concerti sono indimenticabili, come quello ai piedi della Torre Eiffel o quello assieme ai Rolling Stones. Ha duettato anche con Zucchero Fornaciari(cover di Blue Suede Shoes) e con molte cantanti donne, come Lara Fabian (Requiem pour un fou), Isabelle Boulay (Tout au bout de nos peines), Chimene Badi, Maurane, Céline Dion (L’envie, Blueberry Hill, L’hymne à l’amour), Laura Pausini (La loi du silence – Parole e silenzio, Come il sole all’improvviso).

Nel 2007 ha sostenuto, insieme ad altri musicisti, la candidatura di Nicolas Sarkozy alla Presidenza della repubblica.

Sposato dal 1965 al 1980 con la cantante Sylvie Vartan, ha avuto da lei il figlio David Hallyday, anche lui cantante, mentre l’attrice Laura Smet è nata nel 1983dalla sua relazione sentimentale – durata dal 1982 al 1986 – con Nathalie Baye.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*