Menù principale

L’Inter agguanta il secondo posto, alla Juve poco Allegri

L’Inter nel posticipo della domenica piega l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. E’ ancora sconfortante il ritorno al Meazza per il tecnico di Grugliasco.

I Bauscia di Milano segnano nella ripresa e conquistano 3 punti rafforzando le ambizioni europee.

Il Doria di Marco Giampaolo umilia la corazzata bianconera del conte Max. I blucerchiati sono cinici e spietati e confermano il sesto posto nella graduatoria (a quota 26 punti).

La Juventus domina a tratti il match ma subisce 3 reti, mostrando fragilità mentale e di personalità. La città di mare si conferma tappa dal sapore amaro per il club piemontese.

L’altra squadra di Genova, il Grifone, espugna lo stadio di Crotone. Nella gara del mezzogiorno gli ospiti vincono di misura contro la squadra di Davide Nicola.

Il ritorno di Davide Ballardini sulla panca rossoblù coincide con la seconda vittoria esterna stagionale.

In alta quota registriamo le vittorie dei Partenopei contro il Diavolo di Montella e della Lupa nel derby capitolino.

Tre rigori sono decretati e trasformati (due nella stracittadina romana, uno al Ferraris), la doppietta di Mauro Icardi alla Scala del Calcio, nessuna autorete.

IL PUNTO Ventidue sono le reti realizzate (di cui dieci in trasferta) nella tredicesima giornata di serie A.

Tre, sono le vittorie tra le mura amiche (Napoli, Inter, Roma, Sampdoria), tre i successi esterni (Cagliari, Sassuolo, Genoa), due i pareggi (Spal-Fiorentina, Torino-Chievo).

IN PRIMO PIANO – I Partenopei vincono l’undicesima gara del torneo. I Sabaudi di Max Allegri sono il club d’assalto con 37 reti realizzate. La difesa meno perforata è quella della Roma (8 reti al passivo).

SERIE A – Dopo 1170 minuti la classifica è la seguente: Napoli (35) – Inter (33) – Juventus (31) – Roma (30) – Lazio (28) – Sampdoria (26) – Milan (19) – Torino (18) – Fiorentina, Chievo (17) – Atalanta (16) – Cagliari (15) – Bologna (14) – Udinese, Crotone (12) – Sassuolo (11) – Spal (10) – Genoa (9) – Verona (6) – Benevento (0).

(*Sampdoria, Roma, Lazio, Udinese una partita in meno).

Nella classifica capocannoniere, Immobile comanda con 15 centri, podio d’argento per Icardi con 13 reti, piazza di bronzo per Dybala con 12 sigilli.

IL TABELLINO –

Inter-Atalanta (2-0) -51’ 60’ Icardi (I)-

Sampdoria-Juventus (3-2) -52’ Zapata (S), 71’ Torreira (S), 79’ Ferrari (S), 90’+1’ rigore Higuain (J), 90’+4’ Dybala (J)-

Spal-Fiorentina (1-1) -42’ Paloschi (S), 80’ Chiesa (F)-

Udinese-Cagliari (0-1) -54’ Joao Pedro (C)-

Torino-Chievo (1-1) -14’ Hetemaj (C), 33’ Baselli (T)-

Benevento-Sassuolo (1-2) -57’ Matri (S), 65’ Amenteros (B), 90’+4’ Peluso (S)-

Crotone-Genoa (0-1) -11’ Rigoni (G)-

Napoli-Milan (2-1) -33’ Insigne (N), 72’ Zielinski (N), 90’+1’ Romagnoli (M)-

Roma-Lazio (2-1) -49’ rigore Perotti (R), 53’ Nainggolan (R), 72’ rigore Immobile (L)-

IL POST – Domani sera (lunedì) si gioca allo stadio Marcantonio Bentegodi il match tra Verona e Bologna (20.45).

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*