Menù principale

Volano: camminando verso un «sociale» in senso ampio

Talvolta l’intimità e l’accoglienza dei piccoli paesi diventano la più grande opportunità di coltivare relazioni ed includere persone con esperienze di vita diverse.

A dimostrarlo, è un’iniziativa promossa spontaneamente da alcune cittadine di Volano alla quale, da qualche mese, prendono parte delle organizzazioni sociali ed il mondo sanitario. Si sono infatti unite la Cooperativa Gruppo 78, nata in quel Comune, l’Associazione Villa Mecca ed il Centro di Salute Mentale di Rovereto.  Pare chiaro che questi servizi sono accomunati dalla volontà di perseguire Salute e Benessere per persone in situazioni di fragilità. Proprio da questo deriva il senso del loro esserci, fuori dai luoghi istituzionali deputati alla cura.

IL PROGETTO – L’attività nasce dal desiderio, scaturito anche dalla necessità, di unire i benefici fisici di una semplice passeggiata ad un ben più ambizioso progetto di scambio relazionale al quale si aggiungono occasioni di inclusione. Ogni mercoledì si incontrano pertanto cittadini di Volano e le persone fruitrici dei servizi citati avendo come obiettivo il benessere di ognuno.

«Quando siamo state contattate dagli enti non potevamo essere più soddisfatte ed appagate. La nostra iniziativa è nata spontaneamente ed è con questo spirito che abbiamo accolto questa richiesta di collaborazione. Siamo felici di coinvolgere gli utenti nelle passeggiate e mostrare loro la bellezza della natura che circonda Volano. Vorremmo che partecipasse più gente possibile proprio per promuovere la socializzazione» così si esprime la signora Anna Tovazzi, che insieme ad alcune sue compaesane conduce le passeggiate.

Durante l’attività i diversi cittadini percorrono la strada assieme, hanno una meta comune, un tempo di percorrenza da prefiggersi che crea una rete relazionale di solidarietà. Osservare i fiori di montagna, respirare aria di campagna, godersi una risata liberatoria e rallegrarsi per la conoscenza di anime diverse, sono solo alcune delle prerogative sperimentate da questa esperienza.

«Le camminate autunnali sono state le più belle, c’erano dei bellissimi colori e mi rendo conto che in compagnia non sento nemmeno lo sforzo. Muoversi fa bene, farlo chiacchierando ancora meglio!» Le parole di uno dei partecipanti non possono essere più significative

Una tirocinante della Cooperativa Gruppo 78 spiega: «nessuno di loro è obbligato a venire, le persone accolte lo fanno volentieri non solo perché hanno capito l’importanza dell’esercizio corporeo, ma per il fatto che amano stare insieme parlando tra loro e con chi c’è di nuovo. Ci sono persone che hanno difficoltà motorie ma che non demordono e non rallentano. C’è un’energia positiva che fa da forza motrice, è un bellissimo impegno»

UN INVITO RIVOLTO A TUTTI – l’appuntamento è per ogni Mercoledì ore 9.00 alla piazzetta di Volano (Via Tei,6).  Il gruppo dei partecipanti aspetta tutti coloro che hanno voglia di muoversi e divertirsi in compagnia.

Soren Kierkegaard scriveva: «Camminando ogni giorno, raggiungo uno stato di benessere e mi lascio alle spalle ogni malanno; i pensieri migliori li ho avuti mentre camminavo, e non conosco pensiero così gravoso da non poter essere lasciato alle spalle con una camminata. Ma stando fermi si arriva sempre più vicini a sentirsi malati. Perciò basta continuare a camminare, e andrà tutto bene» .

 

print






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*