Menù principale

Fiammata Milan, nel derby della Lanterna è luce per il Doria

Nel posticipo i rossoneri liquidano il Sassuolo e Vincenzo Montella ritrova il sorriso. La “vecchia guardia” del Diavolo sfodera la prestazione ordinata e puntigliosa.

Lo spagnolo Suso, Romagnoli e Montolivo sostengono la truppa con qualità, muscoli e nerbo.

La Sampdoria allunga, conquista 3 punti e si avvicina alla zona nobile della classifica (quota 23 punti).

A Marassi gli undici di Marco Giampaolo fraseggiano di prima, disegnando sul green sontuose trame di gioco.

Il Grifone si piega mostrando solo ardore e intensità. E’ la terza sconfitta consecutiva per Ivan Juric che costa al croato l’esonero. Davide Ballardini è il nuovo tecnico sulla panchina rossoblù.

Nella gara del mezzogiorno domenicale il Toro strappa un punto prezioso a San Siro. I granata cullano per 20 minuti il sogno della vittoria di prestigio ma l’Inter acciuffa il risultato nel finale sospinti da 70.000 spettatori.

Il nerazzurro Vecino sfiora la rete della rimonta (al minuto 83) cogliendo la traversa con un fendente destrorso.

La Lupa trafigge i Viola nel “festival del goal” al Franchi con un risultato pirotecnico. I giallorossi collezionano la dodicesima vittoria consecutiva in trasferta.

Il Napoli pareggia con i Clivensi di Rolando Maran e mantengono la vetta con un punto di vantaggio sulla Juventus.

I Campioni d’Italia colpiti dal Benevento nella prima frazione di gioco, rovesciano lo score con Higuian e Cuadrado.

Un solo rigore decretato e trasformato, annottiamo le doppiette di Gerson, Verdi e Budimir, nessuna autorete.

IL PUNTO Venticinque sono le reti realizzate (di cui quindici in trasferta) nella dodicesima giornata di serie A.

Due, sono le vittorie tra le mura amiche (Juventus, Cagliari), quattro i successi esterni (Roma, Sampdoria, Milan, Crotone), tre i pareggi (Atalanta-Spal, Chievo-Napoli, Inter-Torino).

IN PRIMO PIANO – La Juventus è la squadra d’assalto con 35 reti realizzate. Il peggiore reparto offensivo è del Benevento (5 centri), gli Stregoni campani presentano anche il pessimo pacchetto arretrato (31 reti).

La difesa meno perforata è quella della Roma (7 reti al passivo).

SERIE A – Dopo 1080 minuti la classifica è la seguente: Napoli (32) – Juventus (31) – Inter (30) – Lazio (28) – Roma (27) – Sampdoria (23) – Milan (19) – Torino (17) – Fiorentina, Chievo, Atalanta (16) – Bologna (14) – Udinese, Crotone, Cagliari (12) – Spal (9) – Sassuolo (8) – Verona, Genoa (6) – Benevento (0).

(*Sampdoria, Roma, Lazio, Udinese una partita in meno).

Nella classifica capocannoniere, Immobile comanda con 14 centri, podio d’argento per la coppia Icardi e Dybala con 11 reti, piazza di bronzo per Mertens con 10 sigilli.

IL TABELLINO –

Sassuolo-Milan (0-2) -39’ Romagnoli (M), 67’ Suso (M) –

Atalanta-Spal (1-1) -23’ Cristante (A), 63’ Rizzo (S)-

Fiorentina-Roma (2-4) -5’ 30’ Gerson (R), 9’ Veretout (F), 39’ Simeone (F), 50’ Manolas (R), 87’ Perotti (R)-

Juventus-Benevento (2-1) -19’ Ciciretti (B), 57’ Higuain (J), 65’ Cuadrado (J) –

Cagliari-Verona (2-1) -6’ Zuculini (V), 28’ Ceppitelli (C), 85’ Faragò (C)-

Inter-Torino (1-1) -59’ Falque (T), 79’ Eder (I)-

Genoa-Sampdoria (0-2) -24’ Ramirez (S), 84’ Quagliarella (S)-

Bologna-Crotone (2-3) -39’ 46’ Verdi (B), 42’ 70’ Budimir (C), 67’ rigore Trotta (C)-

Finisce a reti bianche Chievo-Napoli (0-0), mentre l’incontro Lazio-Udinese è rinviato per pioggia.

IL POST – Venerdì 10 novembre si gioca al Friends Arena di Solna (20.45) l’andata playoff per Russia2018 tra Svezia e Italia. Il match di ritorno, lunedì 13 novembre (20.45), a Milano nel catino del Meazza.

L’elenco dei 27 convocati dal C.T. Gian Piero Ventura:

Portieri: Gianluigi Buffon, Gianluigi Donnarumma, Mattia Perin. Difensori: Davide Astori, Andrea Barzagli, Leonardo Bonucci, Giorgio Chiellini, Danilo D’Ambrosio, Matteo Darmian, Daniele Rugani, Leonardo Spinazzola, Davide Zappacosta. Centrocampisti: Federico Bernardeschi, Antonio Candreva, Daniele De Rossi, Stephan El Shaarawy, Alessandro Florenzi , Roberto Gagliardini, Lorenzo Insigne, Jorge Luiz Frello Jorginho, Marco Parolo, Marco Verratti. Attaccanti: Andrea Belotti, Eder Citadin Martins, Manolo Gabbiadini, Ciro Immobile, Simone Zaza.

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it             www.perego1963.it






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*