Menù principale

Nel capoluogo + 2,2% del costo della vita.

Trento e Bolzano città più care d’Italia.

Secondo i dati definitivi di febbraio resi noti oggi dall’Istat, l’inflazione registra un aumento dell’1,6% su base annua, mentre il carrello della spesa segna un rialzo del 3,1%.

“Per una coppia con due figli, la classica famiglia italiana, il balzo dell’inflazione all’1,6% significa avere una maggior spesa annua di 608 euro, 234 euro per il solo carrello della spesa, ossia per la spesa di tutti i giorni” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

L’Unione Nazionale Consumatori ha poi stilato la classifica delle città più care d’Italia. In testa alla classifica delle città più care d’Italia, Bolzano, dove l’inflazione del 2,2% si traduce in una batosta, per una famiglia di 4 persone, pari a 1190 euro su base annua. Segue Milano, dove l’inflazione del 2,1% determina un aumento del costo della vita pari a 1078 euro e Trento, dove il rialzo dei prezzi del 2,2% comporta una maggior spesa annua di 896 euro.

In testa alla top ten delle regioni più costose, in termini di rincari, ancora una volta, il Trentino Alto Adige, dove l’inflazione del 2% significa, per una famiglia di 4 persone, una batosta pari a 1081 euro su base annua. Segue la Toscana, dove l’incremento dei prezzi pari all’1,4% implica un’impennata del costo della vita pari a 639 euro e, terza, la Lombardia, dove l’inflazione dell’1,3% genera una spesa annua supplementare di 612 euro.






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*