Menù principale

Il Trento ospita il Piazzola, trasferte quasi impossibili per Lagaria e Oltrefersina

Rugby, domenica di passione per le formazioni trentine

Non sarà una passeggiata, la domenica del rugby trentino. Tutte e tre le nostre squadre sono attese da incontri piuttosto impegnativi che metteranno a dura prova fisico e testa dei rugbisti.

A partire dal Trento che, archiviato il netto successo nel derby con il Lagaria (36-20 per un totale di 6 mete segnate e 2 subite solo nella parte finale di gara), domenica ospita il Piazzola, reduce dal prevedibile passo falso casalingo contro il Rovigo.

Una partita da prendere con la massima attenzione perché, se la squadra vicentina appare alla portata di Miccichè e compagni, è pur vero che all’esordio è riuscita ad avere la meglio dello Scaligera Valeggio con una rimonta partita da 0-17 e conclusasi sul 27-24.

Una squadra che non muore mai, insomma, e che non va assolutamente sottovalutata. Il Trento dovrà proporre la stessa intensità di gioco per tutti gli 80′ minuti ed evitare di ripetere l’ultima mezz’ora vista contro il Lagaria se non vorrà trovare brutte sorprese sul tabellone al fischio finale.

Dal sintetico di Trento a quello di Schio. Sul terreno artificiale vicentino si sposta il Lagaria, ancora a zero punti in classifica ma con un gioco e un carattere che migliora di partita in partita. Difficile pronosticare una vittoria per il XV allenato da Zampini dal momento che i veneti sono a punteggio pieno dopo due giornate per le vittorie ottenute rispettivamente contro Trento e Scaligera Valeggio, entrambe con bonus realizzativo.

Ecco perché anche in questa gara i neroverdi dovranno pensare ancora una volta a costruire il proprio gioco e migliorare schemi, spirito di squadra e feeling tra nuovi compagni senza badare troppo al risultato e cercare magari la soddisfazione di trovare una o più marcature come avvenuto contro il Trento.

Trasferta difficile, ma non impossibile, quella che dovrà affrontare l’Oltrefersina contro il Rosolina. La difficoltà maggiore è costituita dalla la distanza che obbligherà i rossoverdi a sorbirsi oltre 3 ore di pullman per raggiungere le foci del Po, ma anche la partita non sarà un piacevole intervallo tra il viaggio d’andata e quello di ritorno. La formazione rovigotta è prima in classifica a punteggio pieno grazie alle roboanti vittorie contro Valchiampo e Sudtirolo.

La sfida contro i perginesi, in questo senso costituisce un banco di prova per il Rosolina in quanto l’Oltrefersina è formazione di caratura sicuramente superiore di Valchiampo e Sudtirolo. Ecco perché, dopo l’ottimo esordio contro il Montereale (vittoria per 55-5) anche se a prima vista può non sembrare, i perginesi possono nutrire speranze di successo anche al cospetto della prima in classifica. Ci si aspetta una partita combattuta ed equilibrata dall’inizio alla fine.

Risultati seconda giornata Serie C2, Girone 1:

LagariaTrento 20-36

Altovicentino – Scaligera Valeggio 58-3

Piazzola – Rovigo 3-76

Classifica: Rovigo e Altovicentino 10, Trento e Piazzola 5, Lagaria 0, Scaligera Valeggio* -2.

*4 punti di penalizzazione

Prossimo Turno (domenica 15, ore 14.30):

Trento – Piazzola

Altovicentino – Lagaria

Scaligera Valeggio – Rovigo

Risultati seconda giornata Serie C2, Girone 4:

Oltrefersina – Montereale 55-5

Valchiampo – West Verona 18-10

Rosolina – Sudtirolo 46-0

Riposa: Sile.

Classifica: Rosolina 10, Valchiampo, Sile* 5, Sudtirolo e West Verona 4, Oltrefersina* 1, Montereale 0.

*Una partita in meno

Oltrefersina e Montereale scontano 4 punti di squalifica.

Prossimo turno (domenica 15, ore 14.30):

Sudtirolo – Montereale

West Verona – Sile

Rosolina – Oltrefersina

Riposa: Valchiampo






Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked as *

*